World Series 1918

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
World Series 1918
Logo della competizione
Competizione Major League Baseball 1918
Sport Baseball pictogram.svg Baseball
Edizione 15ª
Organizzatore Major League Baseball
Date dal 5
all'11 settembre
Sito Web https://www.worldseries.com/
Risultati
Vincitore Boston Red Sox
(5º titolo)
Finalista Chicago Cubs
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1917 1919 Right arrow.svg

Le World Series 1918 sono state la 15ª edizione della serie di finale della Major League Baseball al meglio delle sette partite tra i campioni della National League (NL) 1918, i Chicago Cubs e quelli della American League (AL), i Boston Red Sox.[1][2] A vincere il loro quinto titolo furono i Red Sox per quattro gare a due.

I Red Sox segnarono solamente nove punti in tutta la serie, il minimo per una squadra vincitrice delle World Series. Assieme alle edizioni 1906 e 1907 (entrambe disputate dai Cubs), questa fu solo una delle tre edizioni in cui nessuna delle due squadre segnò un fuoricampo.

A causa della prima guerra mondiale, queste furono le uniche World Series a disputarsi interamente in settembre a causa dell'ordine "Work or Fight" che costrinse a chiudere in anticipo la stagione regolare il 1º settembre.

Il titolo del 1918 sarebbe rimasto l'ultimo per i Red Sox fino al 2004. Il digiuno di 86 anni fu spesso attribuito alla Maledizione del Bambino. Questa presunta maledizione sarebbe nata quando il proprietario dei Red Sox Harry Frazee cedette il talentuosissimo ma problematico Babe Ruth (che giocò un ruolo importante nella vittoria del 1918) ai New York Yankees in cambio di un conguaglio in denaro. I Red Sox, che tornarono in finale nel 1946, 1967, 1975 e 1986 venendo sempre sconfitti, tornarono a vincere nel 2004, ripetendosi nel 2007 e nel 2013. Ted Williams, uno dei migliori giocatori della storia dei Red Sox e del baseball, nacque il 30 agosto 1918, dodici giorni prima della vittoria della franchigia in questa serie. Fece parte della sua successiva apparizione in finale nel 1946, le uniche World Series a cui prese parte. Morì nel 2002, due anni prima della successiva vittoria del titolo dei Red Sox.

Sommario[modifica | modifica wikitesto]

Boston ha vinto la serie, 4-2.

Gara Data Risultato Stadio Tempo Pubblico
1 5 settembre Boston Red Sox – 1, Chicago Cubs – 0 Comiskey Park 1:50 19.274[3]
2 6 settembre Boston Red Sox – 1, Chicago Cubs – 3 Comiskey Park 1:58 20.040[4]
3 7 settembre Boston Red Sox – 2, Chicago Cubs – 1 Comiskey Park 1:57 27.054[5]
4 9 settembre Chicago Cubs – 2, Boston Red Sox – 3 Fenway Park 1:50 22.183[6]
5 10 settembre Chicago Cubs – 3, Boston Red Sox – 0 Fenway Park 1:42 24.694[7]
6 11 settembre Chicago Cubs – 1, Boston Red Sox – 2 Fenway Park 1:46 15.238[8]

Hall of Famer coinvolti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) 1918 World Series, Baseball Reference. URL consultato il 2 agosto 2017.
  2. ^ (EN) History of the World Series - 1918, The Sporting News. URL consultato il 2 agosto 2017 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2011).
  3. ^ 1918 World Series Game 1 – Boston Red Sox vs. Chicago Cubs, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.
  4. ^ 1918 World Series Game 2 – Boston Red Sox vs. Chicago Cubs, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.
  5. ^ 1918 World Series Game 3 – Boston Red Sox vs. Chicago Cubs, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.
  6. ^ 1918 World Series Game 4 – Chicago Cubs vs. Boston Red Sox, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.
  7. ^ 1918 World Series Game 5 – Chicago Cubs vs. Boston Red Sox, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.
  8. ^ 1918 World Series Game 6 – Chicago Cubs vs. Boston Red Sox, Retrosheet. URL consultato il 2 agosto 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Baseball Portale Baseball: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di baseball