Royal Rumble 2020

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Royal Rumble (2020))
Jump to navigation Jump to search
Royal Rumble 2020
Prodotto daWWE
Data26 gennaio 2020
CittàHouston, Texas
SedeMinute Maid Park
Spettatori42.715
Colonna sonoraRumble di Zayde Wølf
SponsorGlobal Citizen
WWE Community
WWE Supercard Season 6
Cronologia pay-per-view
TLC: Tables, Ladders & Chairs 2019Royal Rumble 2020NXT TakeOver: Portland
Progetto Wrestling

Royal Rumble 2020 è stata la trentatreesima edizione dell'omonimo pay-per-view di wrestling prodotto dalla WWE. L'evento si è svolto il 26 gennaio 2020 al Minute Maid Park di Houston (Texas).

In questa edizione, per la prima volta, i vincitori dei due Royal Rumble match avrebbero potuto sfidare anche i detentori dell'NXT Championship (nel caso del Royal Rumble match maschile) e dell'NXT Women's Championship (nel caso del Royal Rumble match femminile).

Storyline[modifica | modifica wikitesto]

Come ogni anno avrà luogo il Royal Rumble match, il cui vincitore avrà un incontro a WrestleMania 36 per il titolo mondiale (il WWE Championship o l'Universal Championship); inoltre, come accaduto nella scorsa edizione, vi sarà anche l'omonimo match in versione femminile, la cui vincitrice avrà un incontro a WrestleMania 36 con in palio il Raw Women's Championship, lo SmackDown Women's Championship o l'NXT Women's Championship.[1]

Il 15 dicembre 2019, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, l'Universal Champion Bray Wyatt è apparso nelle sue vesti borghesi e ha sconfitto The Miz in un match non titolato, ma successivamente è stato attaccato dal rientrante Daniel Bryan, che lo stesso Wyatt, in versione "The Fiend", aveva sconfitto il 24 novembre a Survivor Series difendendo l'Universal Championship (e poi attaccato nella puntata di SmackDown del 29 novembre).[2][3] Nella puntata di SmackDown del 27 dicembre Bryan ha vinto un Triple Threat match che comprendeva anche King Corbin e The Miz, diventando il contendente nº1 all'Universal Championship di "The Fiend" Bray Wyatt per la Royal Rumble.[4] Nella puntata di SmackDown del 17 gennaio 2020 l'incontro è stato modificato in uno Strap match.

A TLC, le Kabuki Warriors (Asuka e Kairi Sane) hanno difeso con successo il Women's Tag Team Championship in un Tables, Ladders and Chairs match contro la Raw Women's Champion Becky Lynch e Charlotte Flair.[5] Successivamente, nella puntata di Raw del 16 dicembre, Becky ha dichiarato, durante un'intervista, di essersi sentita "protetta" venendo inserita nella divisione di coppia, senza riuscire a difendere il suo Raw Women's Championship, e la settimana successiva ha sfidato Asuka, con la giapponese che ha accettato. Il match tra Becky e Asuka per il Raw Women's Championship è stato annunciato nella puntata di Raw del 30 dicembre.[6]

Prima di Survivor Series, King Corbin e Roman Reigns hanno iniziato una faida. Durante tale evento, inoltre, Corbin ha causato involontariamente l'eliminazione di Mustafa Ali, membro del suo team, e successivamente Reigns ha colpito Corbin con una Spear, causandone l'eliminazione. Nella successiva puntata di SmackDown Corbin ha affermato di essere stato lui a causare di fatto la vittoria del Team SmackDown a Survivor Series, e ha mandato Dolph Ziggler e Robert Roode contro Reigns, con quest'ultimo che ha affrontato e sconfitto Roode. In seguito, a TLC: Tables, Ladders & Chairs, Corbin (aiutato dai Revival e Dolph Ziggler) ha sconfitto Reigns in un Tables, Ladders and Chairs match.[7] Qualche settimana dopo, a SmackDown, Corbin e Ziggler hanno attaccato nuovamente Reigns, che è stato soccorso dai rientranti Usos (Jey Uso e Jimmy Uso). Nella puntata di SmackDown del 10 gennaio 2020 Corbin e Ziggler hanno sconfitto gli Usos per squalifica dopo che Reigns ha colpito Corbin con una Spear. Successivamente, dopo tali eventi, un match tra King Corbin e Roman Reigns è stato annunciato per la Royal Rumble.[8] Nella puntata di SmackDown del 17 gennaio Roman Reigns ha sconfitto Robert Roode in un Tables match, e come da stipulazione ha potuto ottenere la possibilità di scegliere la stipulazione per il suo match contro King Corbin alla Royal Rumble, rendendolo un Falls Count Anywhere match.

Dopo diverse settimane di alterchi tra la SmackDown Women's Champion Bayley e la sua amica Sasha Banks e Lacey Evans, dopo che in numerose occasioni la Banks e la Evans si sono scontrate, nella puntata di SmackDown del 17 gennaio la Evans ha sconfitto Bayley in un match non titolato. Un match tra Bayley e Lacey Evans valevole per lo SmackDown Women's Championship è stato annunciato per la Royal Rumble.[9]

Nella puntata di SmackDown del 3 gennaio Sheamus ha fatto il suo ritorno dopo una lunga assenza, con l'apparente intenzione di aiutare Shorty G dall'attacco dei Revival (Dash Wilder e Scott Dawson) ma invece lo ha colpito col suo Brogue Kick. Nella puntata di SmackDown del 17 gennaio Sheamus e Shorty G hanno avuto un confronto nel backstage, e successivamente un match tra i due è stato annunciato per la Royal Rumble.[10]

Nella puntata di Raw del 20 gennaio Andrade ha difeso con successo lo United States Championship in un Ladder match contro Rey Mysterio; a fine incontro, Andrade ha attaccato Mysterio, e quest'ultimo è stato salvato dal sopraggiunto Humberto Carrillo, il quale aveva ancora un conto in sospeso con Andrade dopo che questi lo aveva brutalmente attaccato durante un Gauntlet match nella puntata di Raw del 16 dicembre.[11] Subito dopo, Carrillo ha sfidato Andrade per lo United States Championship alla Royal Rumble con il campione che ha accettato.[12]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Match Stipulazioni Durata
Kickoff Sheamus ha sconfitto Shorty G Single match[13] 12:35
Kickoff Andrade (c) (con Zelina Vega) ha sconfitto Humberto Carrillo Single match per il WWE United States Championship[14] 14:20
1 Roman Reigns ha sconfitto King Corbin Falls count anywhere match[15] 21:20
2 Charlotte Flair ha vinto eliminando per ultima Shayna Baszler Women's royal rumble match[16] 54:20
3 Bayley (c) ha sconfitto Lacey Evans Single match per il WWE SmackDown Women's Championship[17] 09:20
4 "The Fiend" Bray Wyatt (c) ha sconfitto Daniel Bryan Strap match per il WWE Universal Championship[18] 17:35
5 Becky Lynch (c) ha sconfitto Asuka (con Kairi Sane) per sottomissione Single match per il WWE Raw Women's Championship[19] 16:25
6 Drew McIntyre ha vinto eliminando per ultimo Roman Reigns Royal rumble match[20] 01:01:30

Royal rumble match[modifica | modifica wikitesto]

Da questa edizione, per la prima volta, i vincitori dei due Royal Rumble match avrebbero potuto sfidare anche i detentori dell'NXT Championship (nel caso del Royal Rumble match maschile) e dell'NXT Women's Championship (nel caso del Royal Rumble match femminile).

Femminile[modifica | modifica wikitesto]

Charlotte Flair, vincitrice del Royal Rumble match femminile
     – Wrestler di Raw
     – Wrestler di SmackDown
     – Wrestler di NXT
     – Wrestler di NXT UK
     – Wrestler non affiliata
     – Vincitrice
# Superstar Ordine Eliminato da Tempo N° eliminazioni
Alexa Bliss 15ª Bianca Belair 26:34 3
Bianca Belair 16ª Charlotte Flair 33:20 8
Mighty Molly Bianca Belair 10:21 0
Nikki Cross Bianca Belair 15:08 0
Lana Liv Morgan 02:29 1
Mercedes Martinez Mandy Rose e Sonya Deville 08:14 0
Liv Morgan Lana[21] 00:44 1
Mandy Rose Bianca Belair 08:49 1
Candice LeRae Bianca Belair 09:01 0
10ª Sonya Deville Bianca Belair 05:31 1
11ª Kairi Sane Alexa Bliss 05:22 0
12ª Mia Yim 11ª Alexa Bliss 06:30 0
13ª Dana Brooke 14ª Bianca Belair 05:26 0
14ª Tamina 10ª Bianca Belair 00:39 0
15ª Dakota Kai 12ª Chelsea Green 01:32 0
16ª Chelsea Green 13ª Alexa Bliss 00:12 1
17ª Charlotte Flair Vincitrice 26:19 4
18ª Naomi 26ª Shayna Baszler 22:01 0
19ª Beth Phoenix 28ª Shayna Baszler 23:05 1
20ª Toni Storm 25ª Shayna Baszler 18:40 0
21ª Kelly Kelly 18ª Charlotte Flair 02:29 0
22ª Sarah Logan 17ª Charlotte Flair 00:28 0
23ª Natalya 27ª Beth Phoenix 14:43 0
24ª Xia Li 20ª Shayna Baszler 10:49 0
25ª Zelina Vega 22ª Shayna Baszler 09:31 0
26ª Shotzi Blackheart 23ª Shayna Baszler 07:57 0
27ª Carmella 24ª Shayna Baszler 06:36 0
28ª Tegan Nox 21ª Shayna Baszler 03:50 0
29ª Santina Marella 19ª Sé stessa 01:01 1
30ª Shayna Baszler 29ª Charlotte Flair 04:27 8

Statistiche

  • Maggior tempo di permanenza sul ring: Bianca Belair (33:20)
  • Minor tempo di permanenza sul ring: Chelsea Green (00:12)
  • Maggior numero di eliminazioni: Bianca Belair e Shayna Baszler (8)
  • Questo è stato il più breve Royal Rumble match femminile con una durata di 54 minuti e 20 secondi.

Maschile[modifica | modifica wikitesto]

Drew McIntyre, vincitore del Royal rumble match maschile
     – Wrestler di Raw
     – Wrestler di SmackDown
     – Wrestler di NXT
     – Wrestler non affiliato
     – Vincitore
# Superstar Ordine Eliminato da Tempo N° eliminazioni
Brock Lesnar 14° Drew McIntyre 26:23 13
Elias Brock Lesnar 01:00 0
Rowan Brock Lesnar 00:08 0
Robert Roode Brock Lesnar 00:41 0
John Morrison Brock Lesnar 00:09 0
Kofi Kingston Brock Lesnar 05:06 0
Rey Mysterio Brock Lesnar 02:54 0
Big E Brock Lesnar 00:53 0
Cesaro Brock Lesnar 00:18 0
10° Shelton Benjamin Brock Lesnar 00:37 0
11° Shinsuke Nakamura 10° Brock Lesnar 00:20 0
12° MVP 11° Brock Lesnar 00:22 0
13° Keith Lee 12° Brock Lesnar 03:32 0
14° Braun Strowman 13° Brock Lesnar 01:48 0
15° Ricochet 15° Drew McIntyre 03:09 0
16° Drew McIntyre Vincitore 34:11 6
17° The Miz 16° Drew McIntyre 00:30 0
18° AJ Styles 17° Edge 07:49 0
19° Dolph Ziggler 22° Roman Reigns 12:20 0
20° Karl Anderson 21° Randy Orton 09:46 0
21° Edge 28° Roman Reigns 23:43 3
22° King Corbin 19° Drew McIntyre 04:06 1
23° Matt Riddle 18° King Corbin 00:41 0
24° Luke Gallows 20° Edge 02:00 0
25° Randy Orton 27° Edge 14:37 1
26° Roman Reigns 29° Drew McIntyre 16:09 2
27° Kevin Owens 24° Akam, Rezar e Seth Rollins[Nota 1] 06:59 0
28° Aleister Black 23° Seth Rollins 05:06 0
29° Samoa Joe 25° Seth Rollins 04:25 0
30° Seth Rollins 26° Drew McIntyre 04:01 3

Statistiche

  • Maggior tempo di permanenza sul ring: Drew McIntyre (34:11)
  • Minor tempo di permanenza sul ring: Erick Rowan (00:08)
  • Maggior numero di eliminazioni: Brock Lesnar (13)
  • Drew McIntyre è il primo wrestler di nazionalità scozzese ad aver vinto il royal rumble match.
  • Roman Reigns è diventato il primo wrestler ad arrivare per cinque volte tra gli ultimi due finalisti del Royal Rumble match (2014, 2015, 2017, 2018 e 2020).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Akam e Rezar non facevano parte della contesa.
  1. ^ WWE.com Staff, Houston to host the Royal Rumble Weekend in 2020, su WWE. URL consultato il 15 febbraio 2019.
  2. ^ Anthony Benigno, Universal Champion Bray Wyatt def. The Miz: Daniel Bryan reemerges to attack Wyatt, su WWE. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  3. ^ Anthony Benigno, Universal Champion "The Fiend" Bray Wyatt def. Daniel Bryan, su WWE. URL consultato il 24 novembre 2019.
  4. ^ Ryan Pappolla, Universal Champion "The Fiend" Bray Wyatt vs. Daniel Bryan, su WWE. URL consultato il 27 dicembre 2019.
  5. ^ Anthony Benigno, WWE Women’s Tag Team Champions The Kabuki Warriors def. Raw Women’s Champion Becky Lynch & Charlotte Flair (Tables, Ladders & Chairs Match), su WWE. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  6. ^ Anthony Benigno, Raw Women’s Champion Becky Lynch vs. Asuka, su WWE. URL consultato il 30 dicembre 2019.
  7. ^ Anthony Benigno, King Corbin def. Roman Reigns (Tables, Ladders & Chairs Match), su WWE. URL consultato il 15 dicembre 2019.
  8. ^ WWE.com Staff, Roman Reigns vs. King Corbin (Falls Count Anywhere match), su WWE. URL consultato il 10 gennaio 2020.
  9. ^ Jon Chik, SmackDown Women's Champion Bayley vs. Lacey Evans, su WWE. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  10. ^ WWE.com Staff, Shorty G vs. Sheamus, su WWE. URL consultato il 17 gennaio 2020.
  11. ^ WWE.com Staff, United States Champion Andrade def. Rey Mysterio (Ladder Match), su WWE. URL consultato il 20 gennaio 2020.
  12. ^ WWE.com Staff, United States Champion Andrade vs. Humberto Carrillo, su WWE. URL consultato il 20 gennaio 2020.
  13. ^ Jordan Garretson, Sheamus def. Shorty G, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  14. ^ Kevin Powers, United States Champion Andrade def. Humberto Carrillo, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  15. ^ John Clapp, Roman Reigns def. King Corbin (Falls Count Anywhere Match), su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  16. ^ Jordan Garretson, Charlotte Flair won the 30-Woman Royal Rumble Match, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  17. ^ John Clapp, SmackDown Women's Champion Bayley def. Lacey Evans, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  18. ^ Kevin Powers, Universal Champion "The Fiend" Bray Wyatt def. Daniel Bryan, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  19. ^ John Clapp, Raw Women's Champion Becky Lynch def. Asuka, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  20. ^ Jordan Garretson, Drew McIntyre won the 30-man Royal Rumble Match, su WWE. URL consultato il 26 gennaio 2020.
  21. ^ Lana era già stata eliminata quando ha eliminato Liv Morgan.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling