Roger Pingeon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Roger Pingeon
Roger Pingeon TA 2011.jpg
Roger Pingeon (2011)
Nazionalità Francia Francia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 1974
Carriera
Squadre di club
1964-1972Peugeot
1973Rokado
1974Jobo
Nazionale
1967-1969 Francia Francia
Statistiche aggiornate al agosto 2011

Roger Pingeon (Hauteville-Lompnes, 28 agosto 1940Beaupont, 19 marzo 2017) è stato un ciclista su strada francese. Professionista dal 1964 al 1974, vinse il Tour de France 1967 e la Vuelta a España 1969. Nel 1971 sollevò un caso il suo diverbio col direttore sportivo Gaston Plaud, in seguito al quale Pingeon si rifiutò di partecipare al Tour de France.[1]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Polymultipliée lyonnaise
2ª tappa, 1ª semitappa Critérium National
5ª tappa, 1ª semitappa Tour de France (Roubaix > Jambes)
Classifica generale Tour de France
2ª tappa Parigi-Lussemburgo
15ª tappa Tour de France (Font-Romeu > Albi)
18ª tappa Tour de France (Saint-Étienne > Grenoble)
12ª tappa Vuelta a España
14ª tappa Vuelta a España
Classifica generale Vuelta a España
9ª tappa Tour de France (Thonon-les-Bains > Chamonix)
Flèche Enghiennoise
1ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré
Grand Prix de Plumelec

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica scalatori Critérium du Dauphiné Libéré
Prologo Critérium du Dauphiné Libéré (cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1965: 12º
1966: 8º
1967: vincitore
1968: 5º
1969: 2º
1970: ritirato (7ª/2ª tappa)
1972: ritirato (9ª tappa)
1974: 11º
1969: vincitore

Classiche[modifica | modifica wikitesto]

1966: 80º
1968: 97º
1969: 35º
1966: ritirato
1967: ritirato
1969: 16º
1970: 24º
1971: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Heerlen 1967 - In linea: 36º
Imola 1968 - In linea: ritirato
Zolder 1969 - In linea: ritirato

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Medaglia d'oro dell'Accademia dello Sport nel 1967

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianni Mura, La fiamma rossa, storia e strade dei miei Tour

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN295324688 · ISNI (EN0000 0003 9977 8500 · GND (DE1030306389 · BNF (FRcb146002698 (data) · WorldCat Identities (EN295324688