Tour de France 1972

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francia Tour de France 1972
Route of the 1972 Tour de France.png
Edizione59ª
Data1º luglio - 23 luglio
PartenzaAngers
ArrivoParigi
Percorso3 846,6 km, prol. + 20 tappe
Tempo108h17'18"
Media35,371 km/h
Classifica finale
PrimoBelgio Eddy Merckx
SecondoItalia Felice Gimondi
TerzoFrancia Raymond Poulidor
Classifiche minori
PuntiBelgio Eddy Merckx
MontagnaBelgio Lucien Van Impe
SquadreFrancia Gan-Mercier-Hutchinson
CombinataBelgio Eddy Merckx
SprintBelgio Willy Teirlinck
CombattivitàFrancia Cyrille Guimard
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1971Tour de France 1973

Il Tour de France 1972, cinquantanovesima edizione della corsa, si svolse in venti tappe precedute da un prologo iniziale, tra il 1º luglio e il 23 luglio 1972, per un percorso totale di 3 846,6 km.

Fu vinto dal passista-cronoman, scalatore e finisseur belga Eddy Merckx (alla quarto podio consecutivo, e sempre da vincente, su quattro partecipazioni totali nella corsa a tappe francese).

Si trattò della sedicesima edizione che vide il trionfo di un corridore belga.

Merckx, detto "Il Cannibale", diventò così il secondo corridore della storia del Tour de France ad imporsi in quattro edizioni di fila; prima di lui ci era riuscito il normanno Jacques Anquetil (dal 1961 al 1964). Anquetil, comunque, in quel momento rimaneva ancora il più vincente della Grande Boucle con cinque trionfi (considerando pure la prima sua vittoria nel 1957). Merckx lo avrebbe eguagliato nel 1974.

Nel 1972 al fiammingo riuscì di nuovo la stessa impresa già compiuta nel 1970: vincere l'accoppiata Giro d'Italia-Tour de France; fino a quel momento soltanto Fausto Coppi (nel 1949 e nel 1952) aveva realizzato due volte l'accoppiata Giro-Tour. Merckx nel 1974 diventerà l'unico corridore della storia ad aver finora compiuto l'accoppiata Giro-Tour nella stessa annata per ben tre volte.

Nell'edizione 1972 del Tour, Eddy Merckx terminò le sue fatiche sulle strade trandlsalpine con il tempo di 108h17'18".

In seconda posizione della classifica generale, con un distacco di 10'41" dal vincitore, si piazzò il passista-cronoman, scalatore e finisseur italiano Felice Gimondi (al secondo ed ultimo podio della carriera al Tour, dopo il trionfo nell'edizione del 1965).

Al terzo posto della graduatoria generale, distaccato di 11'34" dal vincitore, si piazzò il passista-cronoman, scalatore e finisseur francese Raymond Poulidor (al sesto podio nella Grande Boucle: mai vincente, si trattò della quarta volta in cui arrivò terzo, mentre per due volte era stato in piazza d'onore).

Raymond Poulidor eguagliò il primato di podi (sei) fino allora detenuto da due connazionali: Gustave Garrigou, che lo aveva stabilito nel lontano 1913 e che, contrariamente a Poulidor, aveva almeno trionfato in una edizione (1911) e il vecchio rivale Jacques Anquetil (vincente cinque volte e terzo in una occasione).

Tappe[modifica | modifica wikitesto]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
Prol. 1º luglio Angers (cron. individuale) 7,2 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
2 luglio Angers > Saint-Brieuc 233,5 Francia Cyrille Guimard Francia Cyrille Guimard
3 luglio Saint-Brieuc > La Baule 206,5 Belgio Rik Van Linden Francia Cyrille Guimard
3ª-1ª 4 luglio Pornichet > Saint-Jean-de-Monts 161 Italia Ercole Gualazzini Francia Cyrille Guimard
3ª-2ª 4 luglio Circuit de Merlin Plage (cron. a squadre) 16,2 Belgio Molteni Belgio Eddy Merckx
5 luglio Merlin Plage > Royan 236 Francia Cyrille Guimard Francia Cyrille Guimard
5ª-1ª 6 luglio Royan > Bordeaux 133,5 Belgio Walter Godefroot Francia Cyrille Guimard
5ª-2ª 6 luglio Bordeaux (cron. individuale) 12,7 Belgio Eddy Merckx Francia Cyrille Guimard
7 luglio Bordeaux > Bayonne 205 Paesi Bassi Leo Duyndam Francia Cyrille Guimard
8 luglio giorno di riposo
9 luglio Bayonne > Pau 220,5 Francia Yves Hézard Francia Cyrille Guimard
10 luglio Pau > Luchon 163,5 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
11 luglio Luchon > Colomiers 179 Belgio Jos Huysmans Belgio Eddy Merckx
10ª 12 luglio Castres > La Grande-Motte 210 Belgio Willy Teirlinck Belgio Eddy Merckx
11ª 13 luglio Carnon-Plage > Mont Ventoux 207 Francia Bernard Thévenet Belgio Eddy Merckx
12ª 14 luglio Carpentras > Orcières-Merlette 192 Belgio Lucien Van Impe Belgio Eddy Merckx
13ª 15 luglio Orcières-Merlette > Briançon 201 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
14ª-1ª 16 luglio Briançon > Valloire/Colle del Galibier 51 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
14ª-2ª 16 luglio Valloire > Aix-les-Bains 151 Francia Cyrille Guimard Belgio Eddy Merckx
15ª 17 luglio Aix-les-Bains > Le Revard 28 Francia Cyrille Guimard Belgio Eddy Merckx
18 luglio giorno di riposo
16ª 19 luglio Aix-les-Bains > Pontarlier 198,5 Belgio Willy Teirlinck Belgio Eddy Merckx
17ª 20 luglio Pontarlier > Ballon d'Alsace 213 Francia Bernard Thévenet Belgio Eddy Merckx
18ª 21 luglio Vesoul > Auxerre 257,5 Paesi Bassi Marinus Wagtmans Belgio Eddy Merckx
19ª 22 luglio Auxerre > Versailles 230 Belgio Joseph Bruyère Belgio Eddy Merckx
20ª-1ª 23 luglio Versailles > Versailles (cron. individuale) 42 Belgio Eddy Merckx Belgio Eddy Merckx
20ª-2ª 23 luglio Versailles > Parigi 89 Belgio Willy Teirlinck Belgio Eddy Merckx
Totale 3 846,6

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Tour de France 1972.
N. Cod.[1] Squadra
1-11 MOL Belgio Molteni
12-22 BEA Belgio Beaulieu-Flandria
23-33 SON Francia Sonolor
34-44 PEU Francia Peugeot-BP-Michelin
45-55 MAG Belgio De Gribaldy-Magniflex-Van Cauter
56-66 BIC Francia Bic
N. Cod.[1] Squadra
67-77 GAN Francia Gan-Mercier-Hutchinson
78-88 ROK Germania Ovest Rokado
89-99 SAL Italia Salvarani
100-110 GOU Paesi Bassi Goudsmit-Hoff
111-121 GIT Francia Gitane
121-132 WAT Belgio Watney-Avia

Resoconto degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

Al Tour de France 1972 parteciparono 132 corridori, dei quali 88 giunsero a Parigi. In questa edizione le squadre presentarono 11 corridori ciascuna invece dei 10 corridori delle edizioni precedenti. Le 12 squadre erano 5 francesi, 4 belghe, 1 italiana, 1 olandese e 1 tedesca. I corridori erano 46 francesi, 44 belgi, 16 olandesi, 9 italiani, 8 tedeschi, 3 portoghesi, 2 spagnoli, 2 britannici, 1 danese, 1 lussemburghese.

Il trionfatore finale Merckx fu per la quarta edizione consecutiva anche il corridore che si aggiudicò il maggior numero di frazioni: sei (più la cronometro a squadre vinta dalla sua Molteni) su un totale di venticinque (considerando come unità anche il cronoprologo e le semitappe.

Fu il Tour dell'atteso scontro tra Eddy Merckx e Luis Ocaña, dopo che lo spagnolo era caduto sul Col de Menté nell'edizione dell'anno precedente quando sembrava avviato a vincere la corsa. Ocaña però cadde nuovamente, sul Colle d'Aubisque, e lasciò Eddy Merckx a contendersi la vittoria con Cyrille Guimard; si dovrà poi ritirare per problemi polmonari nel corso della quindicesima frazione.[2]

Lo stesso Cyrille Guimard, pur non uno dei favoriti alla vigilia, fu grande protagonista, rivaleggiando con Merckx (vinse peraltro quattro frazioni) ma dovendosi poi ritirare nella penultima tappa a causa di una tendinite al ginocchio che da diversi giorni lo affliggeva; gli verrà comunque assegnato il premio della combattività.[2]

Alla fine Merckx fu maglia gialla al termine di diciassette frazioni su venticinque: al termine del cronoprologo, poi perse il simbolo del primato e lo riconquistò al termine della quinta frazione, riperdendolo di nuovo subito dopo. Poi riprese la maglia gialla tenendola consecutivamente nelle ultime quindici frazioni. Le otto volte che la maglia gialla non fu del "Cannibale" belga, la indossò Cyrille Guimard.

In questa annata Merckx, oltre a Giro d'Italia e Tour de France, vinse tre classiche monumento e stabilì, in ottobre, il record dell'ora a Città del Messico.

Classifiche finali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica generale - Maglia gialla[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Belgio Eddy Merckx Molteni 108h17'18"
2 Italia Felice Gimondi Salvarani a 10'41"
3 Francia Raymond Poulidor Gan a 11'34"
4 Belgio Lucien Van Impe SON a 16'45"
5 Paesi Bassi Joop Zoetemelk Beaulieu a 19'09"
6 Francia Mariano Martínez Magniflex a 21'31"
7 Francia Yves Hézard Sonolor a 21'52"
8 Portogallo Joaquim Agostinho Magniflex a 34'16"
9 Francia Bernard Thévenet Peugeot a 37'11"
10 Belgio Ward Janssens Magniflex a 42'33"

Classifica a punti - Maglia verde[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Eddy Merckx Molteni 197
2 Belgio Rik Van Linden Magniflex 135
3 Paesi Bassi Joop Zoetemelk Beaulieu 133
4 Francia Raymond Poulidor Gan 122
5 Belgio Frans Verbeeck Watney-Avia 118

Classifica scalatori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Lucien Van Impe Sonolor 229
2 Belgio Eddy Merckx Molteni 211
3 Portogallo Joaquim Agostinho Magniflex 136
4 Paesi Bassi Mathieu Pustjens Sonolor 74
5 Paesi Bassi Joop Zoetemelk Beaulieu 104

Classifica combinata - Maglia bianca[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Eddy Merckx Molteni 4
2 Francia Raymond Poulidor Gan 13
3 Paesi Bassi Joop Zoetemelk Beaulieu 13
4 Belgio Lucien Van Impe Sonolor 14
5 Italia Felice Gimondi Salvarani 19

Classifica sprint[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Willy Teirlinck Sonolor 61
2 Francia Robert Mintkiewicz Sonolor 48
3 Regno Unito Barry Hoban Gan 37
4 Francia Raymond Riotte Sonolor 28
4 Italia Giacinto Santambrogio Salvarani 28

Classifica a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Tempo
1 Francia Gan-Mercier-Hutchinson
2 Belgio De Gribaldy-Magniflex-Van Cauter
3 Belgio Molteni
4 Francia Sonolor
5 Francia Bic

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Codici non ufficiali
  2. ^ a b (FR) 59ème Tour de France 1971, www.memoire-du-cyclisme.net. URL consultato il 15-07-2010 (archiviato dall'url originale il 21 dicembre 2011).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo