Tour de France 1963

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Francia Tour de France 1963
Edizione50ª
Data23 giugno - 14 luglio
PartenzaNogent-sur-Marne
ArrivoParigi
Percorso4 137 km, 21 tappe
Tempo113h30'05"
Media37,092 km/h
Classifica finale
PrimoFrancia Jacques Anquetil
SecondoSpagna Federico Bahamontes
TerzoSpagna José Pérez Francés
Classifiche minori
PuntiBelgio Rik Van Looy
MontagnaSpagna Federico Bahamontes
SquadreFrancia Saint-Raphaël-Gitane
CombattivitàBelgio Rik Van Looy
Cronologia
Edizione precedenteEdizione successiva
Tour de France 1962Tour de France 1964

Il Tour de France 1963, cinquantesima edizione della Grande Boucle, si svolse in ventuno tappe tra il 23 giugno e il 14 luglio 1963, per un percorso totale di 4 137 km.

Fu vinto per la quarta volta (e terza consecutiva) dal passista-cronoman francese Jacques Anquetil (al quinto podio alla Grande Boucle, considerando pure la terza posizione da lui conseguita nell'edizione del 1959).

Si trattò della ventiquattresima edizione della corsa a tappe francese vinta da un corridore di casa.

All'epoca Anquetil divenne il corridore più titolato della storia al Tour de France con quattro trionfi. Egli batté, infatti, il primato di tre vittorie detenuto da Philippe Thys e Louison Bobet.

Nel 1963, con alle spalle già le vittorie di un Giro d'Italia (1960) e tre Tour de France (1957-1961-1962), Anquetil riuscì a diventare il primo corridore della storia a compiere l'accoppiata vincente Tour de France-Vuelta a Espana nello stesso anno; questa impresa sarà eguagliata soltanto nel 1978 da Bernard Hinault e nel 2017 da Christopher Froome.

Proprio la vittoria nella corsa a tappe spagnola del 1963 ha fatto diventare Anquetil il primo corridore della storia ad ottenere la tripla corona, ossia la vittoria in almeno una edizione dei tre Grandi Giri. Soltanto altri sei ciclisti hanno ottenuto la tripla corona, finora, dopo Jacques Anquetil: Felice Gimondi, Eddy Merckx, Bernard Hinault, Alberto Contador, Vincenzo Nibali e Chris Froome.

Anquetil terminò le sue fatiche sui roventi asfalti transalpini con il tempo di 113h30'05", precedendo due corridori spagnoli.

Lo scalatore Federico Bahamontes (per la seconda volta al podio di Parigi dopo la vittoria nell'edizione del 1959) si piazzò al decondo posto della classifica generale.

Il passista José Pérez Francés (all'unico podio della carriera nella Grande Boucle) si piazzò al terzo posto della classifica generale.

Tappe[modifica | modifica wikitesto]

Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
23 giugno Nogent-sur-Marne > Épernay 152,5 Belgio Eddy Pauwels Belgio Eddy Pauwels
2ª-1ª 24 giugno Reims > Jambes 185,5 Belgio Rik Van Looy Belgio Eddy Pauwels
2ª-2ª 24 giugno Jambes > Jambes (cron. a squadre) 21,5 Francia Pelforth-Sauvage-Lejeune Belgio Eddy Pauwels
25 giugno Jambes > Roubaix 223,5 Irlanda Seamus Elliott Irlanda Seamus Elliott
26 giugno Roubaix > Rouen 235,5 Belgio Frans Melckenbeeck Irlanda Seamus Elliott
27 giugno Rouen > Rennes 285 Italia Antonio Bailetti Irlanda Seamus Elliott
6ª-1ª 28 giugno Rennes > Angers 118,5 Belgio Roger de Breucker Irlanda Seamus Elliott
6ª-2ª 28 giugno Angers > Angers (cron. individuale) 24,5 Francia Jacques Anquetil Belgio Gilbert Desmet
29 giugno Angers > Limoges 236 Paesi Bassi Jan Janssen Belgio Gilbert Desmet
30 giugno Limoges > Bordeaux 231,5 Belgio Rik Van Looy Belgio Gilbert Desmet
1º luglio Bordeaux > Pau 202 Belgio Pino Cerami Belgio Gilbert Desmet
10ª 2 luglio Pau > Bagnères-de-Bigorre 148,5 Francia Jacques Anquetil Belgio Gilbert Desmet
11ª 3 luglio Bagnères-de-Bigorre > Luchon 131 Francia Guy Ignolin Belgio Gilbert Desmet
12ª 4 luglio Luchon > Tolosa 207,5 Francia André Darrigade Belgio Gilbert Desmet
5 luglio giorno di riposo
13ª 6 luglio Tolosa > Aurillac 234 Belgio Rik Van Looy Belgio Gilbert Desmet
14ª 7 luglio Aurillac > Saint-Étienne 236,5 Francia Guy Ignolin Belgio Gilbert Desmet
15ª 8 luglio Saint-Étienne > Grenoble 174 Spagna Federico Bahamontes Belgio Gilbert Desmet
16ª 9 luglio Grenoble > Val-d'Isère 202 Spagna Fernando Manzaneque Spagna Federico Bahamontes
17ª 10 luglio Val-d'Isère > Chamonix 227,5 Francia Jacques Anquetil Francia Jacques Anquetil
18ª 11 luglio Chamonix > Lons-le-Saunier 225 Belgio Frans Brands Francia Jacques Anquetil
19ª 12 luglio Arbois > Besançon (cron. individuale) 54,5 Francia Jacques Anquetil Francia Jacques Anquetil
20ª 13 luglio Besançon > Troyes 233,5 Belgio Roger de Breucker Francia Jacques Anquetil
21ª 14 luglio Troyes > Parigi 185,5 Belgio Rik Van Looy Francia Jacques Anquetil
Totale 4 137

Squadre e corridori partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Partecipanti al Tour de France 1963.
N. Cod.[1] Squadra
1-10 SRP Francia Saint-Raphaël-Gitane
11-20 MER Francia Mercier-BP-Hutchinson
21-30 FAE Belgio Faema-Flandria
31-40 WIE Belgio Wiel's-Groene Leeuw
41-50 MAR Francia Margnat-Paloma-Dunlop
51-60 CAR Italia Carpano
61-70 PEL Francia Pelforth-Sauvage-Lejeune
N. Cod.[1] Squadra
71-80 FER Spagna Ferrys
81-90 GBC Belgio G.B.C.-Libertas
91-100 IBM Italia I.B.A.C.-Molteni
101-110 KAS Spagna KAS-Kaskol
111-120 PEU Francia Peugeot-BP-Englebert
121-130 SOL Belgio Solo-Terrot-Englebert

Resoconto degli eventi[modifica | modifica wikitesto]

Al Tour 1963 parteciparono 130 corridori, dei quali 76 giunsero a Parigi. Le squadre partecipanti, 13 di dieci corridori ciascuna, furono 5 francesi, 4 belghe, 2 italiane e 2 spagnole. Dei 130 corridori, 45 erano belgi, 29 francesi, 26 spagnoli, 19 italiani, 4 olandesi, 3 tedeschi, 1 lussemburghese, 1 irlandese, 1 svizzero e 1 britannico.

Il belga Rik Van Looy e il normanno Jacques Anquetil furono i corridori che vinsero il maggior numero di tappe in questa edizione della Grande Boucle: quattro vittorie ciascuno su ventitré frazioni.

Anquetil acquisì la maglia gialla al termine della diciannovesima tappa, strappandola allo scalatore spagnolo Federico Bahamontes, che l'aveva conquistata soltanto il giorno prima.

Sulle ventitre frazioni previste (considerando come unità nel computo totale anche le semitappe), Anquetil fu maglia rosa alla fine delle ultime cinque tappe.

Anquetil vincerà una quinta ed ultima volta al Tour nell'edizione successiva del 1964.

Classifiche finali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica generale - Maglia gialla[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Tempo
1 Francia Jacques Anquetil Saint-Raphaël 113h30'05"
2 Spagna Federico Bahamontes Margnat a 3'35"
3 Spagna José Pérez Francés Ferrys a 10'14"
4 Francia Jean-Claude Lebaube Saint-Raphaël a 11'55"
5 Belgio Armand Desmet Faema-Flandria a 15'00"
6 Spagna Angelino Soler Faema-Flandria a 15'04"
7 Italia Renzo Fontona IBAC-Molteni a 15'27"
8 Francia Raymond Poulidor Mercier a 16'46"
9 Germania Ovest Hans Junkermann Wiel's a 18'53"
10 Belgio Rik Van Looy GBC-Libertas a 19'24"

Classifica a punti - Maglia verde[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Belgio Rik Van Looy GBC-Libertas 275
2 Francia Jacques Anquetil Saint-Raphaël 138
3 Spagna Federico Bahamontes Margnat 123
4 Belgio Benoni Beheyt Wiel's 111
5 Spagna José Pérez Francés Ferrys 81

Classifica scalatori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Corridore Squadra Punti
1 Spagna Federico Bahamontes Margnat 147
2 Francia Raymond Poulidor Mercier 70
3 Francia Guy Ignolin Saint-Raphaël 68
4 Francia Claude Mattio Margnat 51
5 Francia Jacques Anquetil Saint-Raphaël 47

Classifica a squadre[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Tempo
1 Francia Saint-Raphaël-Gitane 340h35'25"
2 Francia Pelforth-Sauvage a 36'49"
3 Belgio Faema-Flandria a 43'13"
4 Belgio Wiel's-Groene Leeuw a 59'03"
5 Spagna Ferrys s.t.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Codici non ufficiali

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo