Robert Abela

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Robert Abela
Pm robert abela malta 21022020.jpg

Primo ministro di Malta
In carica
Inizio mandato 13 gennaio 2020
Presidente George William Vella
Predecessore Joseph Muscat

Leader del Partito Laburista
In carica
Inizio mandato 12 gennaio 2020
Predecessore Joseph Muscat

Membro della Camera dei rappresentanti
In carica
Inizio mandato 2017
Circoscrizione

Dati generali
Partito politico Laburista
Titolo di studio Laurea in giurisprudenza
Università Università di Malta
Professione avvocato

Robert Abela (Sliema, 7 dicembre 1977) è un politico e avvocato maltese, segretario del Partito Laburista e Primo ministro di Malta dal 13 gennaio 2020.[1] Abela è figlio dell'ex Presidente della Repubblica di Malta George Abela.

Infanzia, carriera professionale e famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Sliema[2] da George Abela (Presidente di Malta) e Margaret Cauchi,[3][4] Robert Abela è cresciuto con la sorella Marija in Ghaxaq e Marsaskala nel sud di Malta. La madre lavorava nell'amministrazione della Vecchia Università della Valletta e in seguito ha amministrato lo studio legale di famiglia, Abela Advocates. Robert ha frequentato la Sisters' School di Santa Luċija e la scuola elementare St Francis a Bormla, per poi continuare al St Aloysius' College, collegio dei gesuiti a Birkirkara .[5]

Calciatore in gioventù, Robert Abela ha giocato in porta per la nazionale giovanile.[5] Abela ha anche praticato bodybuilding, gareggiando due volte nelle competizioni nazionali maltesi alla fine degli anni '90.[6][7]

Abela ha studiato legge all'Università di Malta, dove ha incontrato la sua futura moglie Lydia. Si è laureato nel 2002.[8]

Dopo la laurea, ha lavorato nello studio legale di famiglia Abela Advocates,[5] specializzandosi in diritto industriale e del lavoro.[9]

Da prima dell'elezione al potere di Labour nel 2013, il suo studio legale aveva un contratto con la Malta Planning Authority, rinnovato ogni anno da allora. Abela è stato criticato per aver beneficiato di ordini diretti per consulenze legali per enti pubblici,[10] tra cui Enemalta e Transport Malta.[11] Nel 2018 Robert Abela ha negato che vi fosse alcun conflitto di interessi per lui come rappresentante legale di Air Malta mentre suo padre, l'ex presidente George Abela, agiva come mediatore e capo negoziatore nei colloqui con i sindacati dei piloti.[12]

Nel 2008 ha sposato Lydia Abela (nata Zerafa), che in seguito ha assunto il ruolo di segretaria del comitato esecutivo del Partito laburista maltese. Hanno una figlia, Giorgia Mae, nata nel 2012.[13]

Carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Robert Abela ha iniziato a interessarsi di politica quando suo padre George Abela era vice capo del partito, sostenendo il partito laburista nelle elezioni del 1996.[5] Robert Abela ha affermato di aver iniziato a trasportare i malati ai seggi elettorali nel 1996, e di aver lavorato per molti anni dietro le quinte rappresentando il partito come richiesto da Joseph Muscat e infine come consulente legale del governo Muscat.[13] Robert Abela ha anche sostenuto suo padre nella fallita scalata alla leadership laburista contro Joseph Muscat nel 2008, dopo le dimissioni di Alfred Sant.

Il 25 gennaio 2017, Abela ha denunciato la svendita di un pezzo di terra nella sua nativa Qormi durante la precedente amministrazione del Partit Nazzjonalista, quando gli appaltatori avrebbero pagato € 0,9 milioni invece del valore totale di € 8 milioni.[14]

Abela è stato descritto come attrattivo per gli elettori senza legami politici, nonché il sostituto perfetto per attirare i voti di Marie Louise Coleiro Preca nel sesto distretto di Siggiewi, Luqa e Qormi. Era già stato avvicinato dal partito come possible candidato, tuttavia aveva scelto la sua professione legale piuttosto che politica.[15]

Membro del Parlamento di Malta, 2017[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2017, Robert Abela è stato eletto al Parlamento di Malta dopo aver contestato per la prima volta il sesto distretto, tra cui Siggiewi, Luqa e Qormi. Fu eletto per la prima volta all'età di 40 anni.[16] È stato anche consigliere legale del Primo Ministro Joseph Muscat,[5] il che gli ha permesso di partecipare alle riunioni del Consiglio dei Ministri.[9] L'opposizione ha affermato che i suoi contratti di consulenza privata con la Planning Authority e Transport Malta gli hanno fatto incassare almeno 580.000 €.[11]

Nel settembre 2019 Abela ha chiesto un approccio più "duro" sulla migrazione, a seguito di disordini nel centro di detenzione di immigrazione di Hal Safi a Malta. La sua retorica è stata paragonata dalla stampa maltese a quella dell'italiano Matteo Salvini .[17]

Durante i suoi anni al Parlamento, Abela non è mai stato un forte critico di Muscat; in seguito all'omicidio di Daphne Caruana Galizia, ha osservato che avrebbe "agito prima" per rimuovere il ministro Konrad Mizzi e il capo dello staff Keith Schembri dalle loro cariche, se fosse stato il leader.[13]

Elezione alla guida del Labour, 2020[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'annuncio delle imminenti dimissioni di Joseph Muscat a seguito dell'assassinio di Daphne Caruana Galizia e delle conseguenti proteste, il vice primo ministro Chris Fearne era stato considerato il front-runner come leader del partito e Primo Ministro, mentre altri candidati (tra cui Ian Borg e Miriam Dalli) sarebbero stati spinti a non correre per consentire una rapida transizione entro Natale 2019 con la formalità di un voto tra i membri del partito per un singolo candidato.[13] Robert Abela ha dichiarato che non avrebbe voluto far parte di alcun "patto diabolico" e ha presentato la sua candidatura in alternativa a Chris Fearne.[18][19][20] Tuttavia, secondo James Debono, Abela è stato presto riconosciuto come il candidato della "continuità" al posto di Fearne, sottolineando la stabilità, l'unità e la normalità, in contrapposizione ai cambiamenti più audaci nel partito proposti da Fearne.[21]

La campagna di leadership di Abela si è focalizzata sui membri del partito con un accento sui temi tradizionali del Labour (alloggi sociali, medicine gratuite per gli anziani e migliori condizioni di lavoro per i colletti blu)[9][22] distanziandosi dalle posizioni pro-business di Muscat.[13] Abela ha anche chiesto una repressione dell'uso dei lavoratori migranti, che ha accusato di reprimere gli stipendi locali, proponendo che i datori di lavoro possano assumere stranieri solo se in grado di pagarli interamente e nel rispetto delle normative sulle condizioni di lavoro.[23] Ha inoltre garantito la continuazione del controverso programma di cittadinanza per investimento di Malta.

Abela, backbencher senza esperienza ministeriale, si è presentato come candidato della continuità, impegnandosi a mantenere la stessa squadra di Muscat, nonché lo stesso staff nel potente ufficio del Primo Ministro, in opposizione a Chris Fearne, la cui campagna per una tabula rasa al palazzo di Castille aveva creato apprensione tra gli addetti ai lavori.[13]

Abela è stato apertamente critico nei confronti della crisi politica di Malta del 2019 dopo l'assassinio di Daphne Caruana Galizia.[24] IIl28 novembre 2019, ha affermato che il Partito laburista avrebbe avuto bisogno di cambiamenti profondamente radicati piuttosto che superficiali.[25] Abela ha anche affermato che l'unico scopo delle proteste maltesi del 2019 era la provocazione.[26]

Abela ha anche affermato che il suo studio legale di famiglia - guidato da sua moglie - avrebbero dovuto mantenere il diritto di presentare offerte per appalti pubblici, qualora lui fosse diventato primo ministro.[10] A seguito di polemiche,[27] ha quindi fatto marcia indietro e si è impegnato a non cercare appalti pubblici per il suo studio legale di famiglia.[12]

La sua campagna è stata criticata per non aver accettato interviste da parte della stampa indipendente, ma per aver fatto affidamento solo su mezzi di informazione favorevoli al partito.[28]

Capo del partito laburista e primo ministro, 2020[modifica | modifica wikitesto]

Alle elezioni interne del partito del 12 gennaio 2020, Abela ha ottenuto 9.342 voti contro 6.798 per Chris Fearne. Oltre il 92% dei membri del partito laburista maltese ha espresso il proprio voto nei circoli di partito in tutto il paese.[13] Abela è stato così proclamato nuovo leader del Partito Laburista.

Il giorno seguente Joseph Muscat si è dimesso dalla carica di Primo Ministro. Il presidente George Vella ha accettato le dimissioni di Muscat e nominato Abela come nuovo Primo Ministro di Malta. La sua prima nomina ufficiale è stata quella di Clyde Caruana come capo del segretariato.[29][30]

Onoreficienze[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Adrian Spiteri, Who is Robert Abela?, in tvm.com.mt, 11 January 2020. URL consultato il 13 January 2020.
  2. ^ (EN) Dr. Robert Abela, su opm.gov.mt.
  3. ^ (EN) Robert Abela elected - Four former presidents' sons may make it to the House, su Times of Malta. URL consultato il 9 December 2019.
  4. ^ (EN) Keith Micallef, Robert Abela: from backbencher to Prime Minister, su Times of Malta, 13 January 2020. URL consultato il 14 January 2020.
  5. ^ a b c d e (EN) WATCH: Who is Robert Abela? - TVM News, su TVM English. URL consultato il 10 aprile 2020.
  6. ^ (EN) Johnathan Cilia, Fun Fact: Malta’s New Prime Minister Got His Start In Bodybuilding, su Lovin Malta, 12 gennaio 2020. URL consultato il 10 aprile 2020.
  7. ^ (EN) Kevin Grech, Robert Abela - From Bodybuilding to Malta's new Prime Minister, su Evolution of Bodybuilding, 12 gennaio 2020. URL consultato il 10 aprile 2020.
  8. ^ (EN) Explainer | Who is Malta’s new Prime Minister, Robert Abela, su MaltaToday.com.mt. URL consultato il 14 January 2020.
  9. ^ a b c (EN) The Associated Press, In Malta, Son of Ex-President Is Chosen as Prime Minister, in The New York Times, 12 gennaio 2020. URL consultato il 10 aprile 2020.
  10. ^ a b Robert Abela says his law firm should retain right to bid for government work - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 10 aprile 2020.
  11. ^ a b (EN) Robert Abela made €580,000 in consultancy fees - PN, su Times of Malta. URL consultato il 10 aprile 2020.
  12. ^ a b Robert Abela's law firm would not retain government work after all , 10 January 2019, Times of Malta
  13. ^ a b c d e f g (EN) Robert Abela elected Labour Party leader and will be Malta's new PM, su Times of Malta. URL consultato il 10 aprile 2020.
  14. ^ Watch - Updated (2): 'Vassallo lied about paying Marsovin €8m for Lowenbrau land' - Robert Abela - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 9 December 2019.
  15. ^ (EN) Jibdew il-manuvri, jissemmew l-ewwel ismijiet, su MaltaToday.com.mt. URL consultato il 9 December 2019.
  16. ^ (EN) Watch: Nine new faces in parliament so far, su Times of Malta. URL consultato il 9 December 2019.
  17. ^ Migrants’ unrest: Labour MP calls for a more ‘hardline’ approach - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 10 aprile 2020.
  18. ^ Robert Abela to contest PL leadership election - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 9 December 2019.
  19. ^ (EN) Robert Abela to run for Labour leader, su Times of Malta. URL consultato il 9 December 2019.
  20. ^ (EN) Labour MP Robert Abela announces Labour leadership bid, su MaltaToday.com.mt. URL consultato il 9 December 2019.
  21. ^ James Debono on Malta Today
  22. ^ (EN) Social housing, free medicines for pensioners among Robert Abela's priorities, su Times of Malta. URL consultato il 10 aprile 2020.
  23. ^ (EN) Tim Diacono, Robert Abela Proposes Banning Employers From Hiring Foreign Workers Unless They Ensure Decent Salaries, su Lovin Malta, 18 dicembre 2019. URL consultato il 10 aprile 2020.
  24. ^ Robert Abela launches scathing attack on 'devilish' Labour leadership pact - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 9 December 2019.
  25. ^ (EN) Julian Bonnici, 'We Don't Need Cosmetic Changes, We Need Changes To Our Very Foundations’: Labour MP Robert Abela Issues Rallying Cry Amid Political Crisis, su Lovin Malta, 28 November 2019. URL consultato il 9 December 2019.
  26. ^ (EN) Protests' only purpose now is provocation - Robert Abela, su Times of Malta. URL consultato il 12 December 2019 (archiviato dall'url originale il 12 December 2019).
  27. ^ (EN) Sarah Borg, “What Abela did, does not even happen in Żimbabwe” – legal expert, su Newsbook, 8 gennaio 2020. URL consultato il 10 aprile 2020.
  28. ^ Robert Abela fails to live up to TMI interview promise - The Malta Independent, su www.independent.com.mt. URL consultato il 10 aprile 2020.
  29. ^ (EN) Contact Details, su opm.gov.mt. URL consultato il 10 aprile 2020.
  30. ^ (EN) Kurt Sansone, Former JobsPlus CEO is Robert Abela’s chief of staff, su Malta Today, 13 January 2020. URL consultato il 14 January 2020.
  31. ^ Malta's System of Honours, Awards and Decorations (PDF), su Office of the Prime Minister, Malta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN5043157952118765600002 · GND (DE1202737110