Marsascala

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marsascala
consiglio locale
Marsaskala
Wied il-Għajn
Marsascala – Stemma Marsascala – Bandiera
Marsascala – Veduta
Panorama dal lungomare
Localizzazione
Stato Malta Malta
Regione Malta Scirocco
Amministrazione
Sindaco Mario Calleja
Data di istituzione 30 giugno 1993
Territorio
Coordinate 35°51′50.95″N 14°33′40.23″E / 35.864153°N 14.561175°E35.864153; 14.561175 (Marsascala)Coordinate: 35°51′50.95″N 14°33′40.23″E / 35.864153°N 14.561175°E35.864153; 14.561175 (Marsascala)
Altitudine 12 m s.l.m.
Superficie 5,4 km²
Abitanti 10 024 (luglio 2010)
Densità 1 856,3 ab./km²
Consigli locali confinanti Marsa Scirocco, Żabbar, Żejtun
Altre informazioni
Cod. postale MSK
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 MT-27
Nome abitanti Wied il-Ghajni
Patrono Sant'Anna
Cartografia
Marsascala – Localizzazione
Sito istituzionale

Marsascala[1][2][3][4] [5][6] o Marsaskala [7] [8][9] [10] (in maltese anche Wied il-Għajn, colloquialmente M'Skala) è una località maltese sorta intorno al piccolo porto naturale della baia di Marsascala, una profonda insenatura nel sud-est dell'isola. La patrona di questa località è sant'Anna.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome dell'abitato significa probabilmente "porto siciliano": la baia su cui sorge era infatti un tempo frequentata da pescatori provenienti dalle coste meridionali della Sicilia e che qui si insediarono. Marsascala è nota in maltese anche col nome di Wied il-Għajn, che significa "valle della sorgente".

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Forte di San Tommaso

La baia è protetta a nord dalla punta di Zonqor, la punta est di Malta, e a sud da Il-Hamrija. La città si estende su entrambi i lati della baia e lungo tutto Il-Hamrija.

La costa a nord della punta di Zonqor è formata da una bassa scogliera, con terrazzamenti rocciosi a sud della punta. La baia di Marsascala è contornata da una passeggiata, con bassi terrazzamenti inframezzati da saline naturali.

Sebbene non vi siano molte spiagge sabbiose la conformazione della zona è ideale per le immersioni e lo snorkeling.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. "Marsascala" sul sito ufficiale dell'Autorità per il Turismo di Malta.
  2. ^ Cfr. "Marsascala" in Touring Club Italiano, Guida d'Europa e paesi del Mediterraneo. Turchia, Cipro, Malta, Touring editore, Milano, 2008, p. 585.
  3. ^ Cfr. "Marsaskala (o Marsascala)" in Malta e Gozo, Lonely Planet, EDT, Torino, 2013.
  4. ^ Repertorio di proclami, ordinanze, notificazioni ecc. pubblicati dal governo di Malta dal l'ottobre 1813 a giugno 1843, vol. I A-M, tip. Francesco Cumbo, Malta, 1844, p. 452.
  5. ^ 1995
  6. ^ 1989
  7. ^ Lonely Planet 2010
  8. ^ TCI 2007
  9. ^ Guida Marco Polo 2011
  10. ^ 2015a, 2015b, 2014, 2008, 2004
Malta Portale Malta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Malta