Balzan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Balzan (disambigua).
Balzan
consiglio locale
(MT) Ħal Balzan
Balzan – Stemma Balzan – Bandiera
Balzan – Veduta
Chiesa dell'Annunciazione di Balzan
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneRegione Centrale
Amministrazione
SindacoNutar (Notaio) Ian Spiteri (PN)
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate35°53′53″N 14°27′12″E / 35.898056°N 14.453333°E35.898056; 14.453333 (Balzan)Coordinate: 35°53′53″N 14°27′12″E / 35.898056°N 14.453333°E35.898056; 14.453333 (Balzan)
Altitudine56 m s.l.m.
Superficie0,6 km²
Abitanti3,958 (2014)
Densità6,6 ab./km²
SottodivisioniTa' Ganu, Ta' Vestru e Tal-Maħlut
Altre informazioni
Cod. postaleBZN
Prefisso+356 27- (Telefoni fissi)
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-02
Nome abitantibalzani (m), balzanija (f), balzanin (pl)
Cartografia
Balzan – Localizzazione
Sito istituzionale

Balzan (forma estesa in maltese Ħal Balzan; in italiano storico anche Casal Balzan[1]) è un comune maltese al centro dell'isola di Malta, con una popolazione di 3.958 abitanti al 2014.[2] Balzan è uno dei "Tre Villaggi", insieme a Attard e a Lia, insieme noti come area di residenza dei ceti maltesi più abbienti. Ricca di giardini lussureggianti, il suo motto è Hortibus undique septa, in latino: "Circondata da giardini".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Come altri villaggi maltesi, Balzan deve probabilmente il suo nome ad una delle prime famiglie che vi presero residenza, i Balzan o Balzano, nome che significa letteralmente "esattore delle tasse", e che dovevano appartenere alla parrocchia di Birkirkara.[3]

I primi insediamenti di Balzan risalgono alla prima metà del Quattrocento; originariamente era costituito da un gruppo di piccole dimore e poderi, ma successivamente si è sviluppato, trasformandosi in una parrocchia nel XVII secolo.

Durante la seconda guerra mondiale Balzan ha ospitato molti rifugiati dalla Valletta. Nel 1954 la cittadina è stata visitata dalla regina Elisabetta II.

Come con Attard e Lija, Balzan è un luogo ricercato e popolare tra le classi medio-alte e medio-alte. La popolazione è aumentata a causa dello sviluppo su larga scala, in gran parte sotto forma di condomini che sostituiscono le ville e i loro giardini. Tuttavia, ciò si verifica principalmente alla periferia del villaggio, e non al centro storico. La maggior parte di Balzan è area sotto protezione culturale-architettonica.

La chiesa parrocchiale, costruita nel Seicento, è dedicata a Nostra Signora dell'Annunciazione. La chiesa è costruita a forma di croce latina, ha un campanile e un'elegante cupola visibile da tutto il villaggio. La chiesa è costruita in stile toscano all'esterno e dorico all'interno. La statua utilizzata nella festa del villaggio celebrata nella seconda settimana di luglio è scolpita in legno da Salvatore Dimech (is-sarc) e mostra la Madonna e Gabriele Arcangelo. La parrocchia celebra anche la festa di San Valentino, che ha dato il nome alla stazione radio del paese, Radio Valentine, attiva fino al 2006.

Le due bande del paese, situate nella stessa piazza, sono la Banda di San Gabriele (di fronte all'ingresso della chiesa) e di Maria Annunziata (di fronte alla stazione di Polizia).

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa dell'Annunciazione (Pjazza Bertu Fenech / Triq il-Kbira)
  • Good Shepherd Convent (Triq l-Idmejda)
  • Stella Maris College (Triq il-Kbira)
  • St. Francis Convent (Triq San Frangisk)
  • Acquedotto Wignacourt (Triq l-Imdina)
  • The Three Churches (Triq it-Tliet Knejjes)
  • Malta Hospice Movement (Vjal il-Buon Pastur)
  • Fra Giuseppe Zammit Summer Residence (Behind Church)
Band clubs
  • St. Gabriel Band Club (Każin Tal-Banda San Gabriel) [4]
  • Mary the Annunciation Philharmonic Society (Is-Soċjetà Filarmonika Marija Annunzjata)

Zone di Balzan[modifica | modifica wikitesto]

  • Ta' Ganu
  • Ta' Vestru
  • Tal-Maħlut

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra principale della città è il Balzan Youths F.C..

Galleria fotografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Achille Ferris, Descrizione storica delle chiese di Malta e Gozo, 1866. URL consultato l'11 marzo 2017.
  2. ^ Estimated Population by Locality 31st March, 2014, Government of Malta, 16 maggio 2014. (archiviato dall'url originale il 21 giugno 2015).
  3. ^ Giovanni Francesco Abela, Della Descrizione di Malta Isola nel Mare Siciliano con le sue Antichità, ed Altre Notizie, Paolo Bonacota, 1647, p. 89.
  4. ^ St. Gabriel Band Club Website

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Malta Portale Malta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Malta