Paola (Malta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paola
consiglio locale
Pawla
Raħal Ġdid
Paola – Veduta
Duomo di Paola
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneMalta Scirocco
Amministrazione
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate35°51′17.89″N 14°22′06.92″E / 35.854969°N 14.368589°E35.854969; 14.368589 (Paola)Coordinate: 35°51′17.89″N 14°22′06.92″E / 35.854969°N 14.368589°E35.854969; 14.368589 (Paola)
Abitanti8 856 (2005)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-39
Nome abitantiPawlist (m), Pawlista (f), Pawlisti (pl.)
Cartografia
Paola – Localizzazione
Sito istituzionale

Paola[1][2] (in maltese Pawla o Raħal Ġdid, in italiano anche Casal Paola o Casal Nuovo[3]) è una città situata nel sud dell'isola di Malta.

Il nome deriva dal suo fondatore, il Grande Maestro Antoine de Paule, ma è conosciuta comunemente come Raħal Ġdid, che significa città nuova in maltese.

Paola è rinomata per la processione del Venerdì Santo, per la squadra di calcio dell'Hibernians FC (unico club maltese ad aver sempre militato in massima serie), per l'Ipogeo di Hal Saflieni e per le sue grandi chiese; la prima di queste è dedicata a Cristo Re e l'altra alla Nostra Signora di Lourdes.

La città è un centro commerciale nel sud dell'isola, a circa 5 km di distanza da La Valletta.

Rapporti internazionali[modifica | modifica wikitesto]

La cittadina maltese ha da alcuni anni un patto di amicizia con il comune italiano di Calcinaia (PI); inoltre, dal 2010 Paola ha un patto di amicizia con il comune italiano di Paola (CS).

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La squadra principale della città è l'Hibernians, che ha vinto per undici volte il campionato nazionale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cfr. "Paola" in "Meridiani - Malta", anno XXI, n. 166, marzo 2008, pp. 159-161.
  2. ^ Cfr. "Paola" in Touring Club Italiano, Guida d'Europa e paesi del Mediterraneo. Turchia, Cipro, Malta, Touring editore, Milano, 2008, pp. 597-598.
  3. ^ Achille Ferris, Descrizione storica delle chiese di Malta e Gozo, 1866. URL consultato l'11 marzo 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN126165021 · GND: (DE4632761-7
Geografia Portale Geografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Geografia