Xagħra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Xagħra
consiglio locale
Ix-Xagħra
Xagħra – Stemma Xagħra – Bandiera
Xagħra – Veduta
La basilica di Santa Maria
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneGozo
Amministrazione
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate36°03′00.25″N 14°15′55.14″E / 36.050069°N 14.265317°E36.050069; 14.265317 (Xagħra)Coordinate: 36°03′00.25″N 14°15′55.14″E / 36.050069°N 14.265317°E36.050069; 14.265317 (Xagħra)
Altitudine89 m s.l.m.
Superficie2,5 km²
Abitanti3 960 (2005)
Densità1 584 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-61
Nome abitantiXagħri (m), Xagħrija (f), Xagħrin (pl)
Cartografia
Xagħra – Localizzazione
Sito istituzionale
I templi di Gigantia.

Xagħra[1][2] (forma estesa in maltese Ix-Xagħra, pronuncia Sciàra, in italiano storico anche Casal Caccia[3]) è un paese dell'isola di Gozo, Malta, probabilmente il primo ad essere abitato.

Archeologia[modifica | modifica wikitesto]

Vi sorgono i templi megalitici di Gigantia (Ġgantija), due dei sette dichiarati patrimonio dell'umanità dall'UNESCO, degni di nota per le loro strutture risalenti all'Età del rame e tuttora ben conservate: in uno di questi fu trovato il bassorilievo del serpente, conservato ora nel museo archeologico di Victoria.

Monumenti[modifica | modifica wikitesto]

La Basilica della Natività della Vergine Maria è una chiesa cattolica monumentale barocca eretta nel XIX secolo in luogo di una precedente chiesa dedicata alla Natività della Vergine Maria fin dal termine dell'assedio di Malta da parte delle navi turche (8 settembre) 1565). Dal 1967 ha il rango di basilica minore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lonely Planet 2010, su books.google.it.
  2. ^ TCI 2007, su books.google.be.
  3. ^ Achille Ferris, Descrizione storica delle chiese di Malta e Gozo, 1866. URL consultato l'11 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE7700676-8