Gudia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gudia
consiglio locale
Il-Gudja
Gudia – Stemma Gudia – Bandiera
Gudia – Veduta
La chiesa parrocchiale è dedicata all'Assunzione della Vergine Maria
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneMalta Scirocco
Amministrazione
SindacoJohn Mary Calleja (MLP)
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate35°50′58.36″N 14°30′03.32″E / 35.849544°N 14.500922°E35.849544; 14.500922 (Gudia)Coordinate: 35°50′58.36″N 14°30′03.32″E / 35.849544°N 14.500922°E35.849544; 14.500922 (Gudia)
Altitudine78 m s.l.m.
Superficie2,3 km²
Abitanti2 892 (2005)
Densità1 257,39 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleGDJ
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-11
Nome abitantigudjan (m), gudjana (f), gudjani (pl)
Motto"Pluribus Parens"
Cartografia
Gudia – Localizzazione
Sito istituzionale

Gudja[1] (forma estesa in maltese Il-Gudja; in italiano storico Gudia[2][3][4][5] o Casal Gudia[6]) è un comune maltese con una popolazione di circa 3.000 abitanti. È situata sulla piccola collina a sud di La Valletta, in vista dell'aeroporto di Malta.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Sullo stemma di Gudia è riportato il motto "Pluribus Parens", che in latino significa "Madre di molti figli"; questi "figli" sono le località di Safi, Kirkop, Luqa, Mqabba, Tarxien e il villaggio di Farrugia (Hal Farrug), che in passato facevano tutti parte della parrocchia di Gudia.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa parrocchiale è dedicata all'Assunzione della Vergine Maria ed è l'unica sull'isola che abbia tre torri campanarie. La più notevole è la William Baker Tower, costruita nel 1880 dall'omonimo architetto inglese. All'interno la chiesa offre alcune opere degne di nota: il dipinto Assunzione della Vergine venne realizzato dal pittore italiano Pietro Gagliardi nel 1887. Un altro interessante dipinto è La morte di San Giuseppe dell'italiano Domenico Bruschi, realizzato nel 1894. La statua più importante della chiesa è quella lignea del 1807, opera del maltese Vincenzo Dimech.

Durante il dominio napoleonico si dice che lo stesso Napoleone Bonaparte visse nel "Palazzo Bettina".[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Malta Portale Malta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Malta