Snorkeling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Snorkelers col tipico boccaglio

Con il termine snorkeling (USA), o snorkelling (UK) si intende il nuotare in superficie (poche decine di centimetri) utilizzando il boccaglio o aeratore (in inglese: Snorkel), con l'unico scopo di osservare il fondale marino con la rispettiva fauna.

Chi pratica lo snorkeling è definito snorkeler.

Attrezzatura[modifica | modifica wikitesto]

L'areatore[modifica | modifica wikitesto]

L'aeratore è un tubo ricurvo, generalmente di materiale plastico, utilizzato nell'attività subacquea che ha una delle due estremità modellata in maniera ergonomica e di silicone, così da poter essere inserita in bocca in modo più confortevole. Esistono due varianti di questo strumento, ovvero una senza e una con valvola di sfiato, ovvero una valvola che toglie l'acqua residua dal tubo per consentire una respirazione migliore allo snorkeler[1].

La maschera da sub[modifica | modifica wikitesto]

La maschera subacquea consiste in una maschera protettiva composta da una montatura rigida che costituisce la struttura di base, dotata di lenti in vetro o plexiglas; il tutto è reso più confortevole da un corpo in siliconi o gomma, adattabile al capo con una cinghia del medesimo materiale[2].

Di norma le maschere da sub comprendono gli occhi e il naso, ma sono sempre più diffuse le versioni alternative a tutto volto, comprendente anche la bocca[3].

Il loro scopo è proteggere gli occhi dall'irritazione dovuta all'acqua salata e permettere una visione migliore negli ambienti subacquei, impossibile in altro modo per via dell'incapacità dell'occhio umano di mettere a fuoco in acqua[4].

Pinne[modifica | modifica wikitesto]

Le pinne sono delle calzature atte all'agevolazione degli spostamenti subacquei[5].

Le due componenti principali sono:

  • la scarpetta, ossia la parte che contiene il piede; generalmente è costituita da gomma morbida, ideale per farla aderire al piede. Può essere aperta o chiusa: nella prima il tallone è lasciato scoperto ed è assicurato alla pinna tramite una cinghia, nella seconda la scarpetta include l'intero piede.
  • la pala, ossia la superficie piatta assicurata all'estremità anteriore delle pinne che serve ad amplificare il movimento del piede in acqua; generalmente è composto da materiali polimerici o compositi.

In particolare, nella pratica dello snorkeling vengono delle utilizzate delle pinne con caratteristiche intermedie tra quelle da apnea, rigide ed a scarpetta chiusa, e quelle da immersione, corte e larghe[6].

Tuta da sub[modifica | modifica wikitesto]

La tuta da sub è un indumento impermeabile e termoisolante. Quest'ultima caratteristica è essenziale per evitare l'ipotermia da immersione prolungata[7].

Ne esistono modelli più o meno isolanti, da quella definita umida[8], a quella stagna.

Cintura con pesi[modifica | modifica wikitesto]

La cintura con pesi è un indumento composto da varie zavorre assicurate attorno alla vita dello snorkeler, per favorirne l'affondamento in acqua[9].

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Lo snorkeling può essere praticato in ogni specchio d'acqua, ma vengono generalmente preferiti ambienti caldi, con poche onde e punti di interesse particolare, come le barriera corallina[10].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ areatore, su treccani.it (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2017).
  2. ^ maschera subacquea, su treccani.it.
  3. ^ maschera a tutto viso, su decathlon.it.
  4. ^ maschera da sub, su maschera-sub.it.
  5. ^ pinna, su treccani.it.
  6. ^ pinne, su maschera-sub.it.
  7. ^ Muta subacquea, su treccani.it.
  8. ^ muta umida, su encyclopediaofsurfing.com.
  9. ^ cintura con pesi da immersione, su maschera-sub.it.
  10. ^ luoghi per lo snorkeling, su theaustralian.com.au.
Nuoto Portale Nuoto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di nuoto