Primi ministri dell'Armenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il primo ministro dell'Armenia è il ministro più importante del governo armeno e, come prevede la Costituzione, "sovrintende alle attività regolari del governo e coordina il lavoro dei ministri." Il primo ministro è designato dal presidente dell'Armenia ma può essere rimosso in seguito al voto di sfiducia del Parlamento. Per questo l'ufficio di presidente è considerato più importante di quello di primo ministro.

L'ufficio di primo ministro è stato istituito per la prima volta nel 1918 con la creazione della Repubblica Democratica d'Armenia, per poi essere abolito durante il periodo sovietico. L'ufficio venne reintrodotto nel 1990 in seguito alla dichiarazione d'indipendenza dell'Armenia dall'Unione Sovietica.

Lista dei primi ministri della Repubblica Armena (1990-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Primo Ministro Mandato Note
Inizio Fine
Vazgen Manukyan Vazgen Manukyan.jpg 13 agosto 1990 22 novembre 1991 [1]
Gagik Harutyunyan Gagik Harutyunyan.png 22 novembre 1991 30 luglio 1992
Khosrow Arutyunyan Silver - replace this image male.svg 30 luglio 1992 2 febbraio 1993
Hrant Bagratyan Hrant Bagratyan 1.jpg 2 febbraio 1993 4 novembre 1996
Armen Sargsyan Armen Sargsyan, November 2008 cropped.jpg 4 novembre 1996 20 marzo 1997
Robert Kocharyan Robert Kocharyan.jpg 20 marzo 1997 10 aprile 1998
Armen Darbinyan Silver - replace this image male.svg 10 aprile 1998 11 giugno 1999
Vazgen Sargsyan Վազգեն Սարգսյան.jpg 11 giugno 1999 27 ottobre 1999 [2]
Aram Sargsyan Aram Sargsyan 2010.jpg 3 novembre 1999 2 maggio 2000
Andranik Margaryan Silver - replace this image male.svg 12 maggio 2000 25 marzo 2007 [3]
Serzh Sargsyan Serzh Sargsyan cropped.jpg 26 marzo 2007 9 aprile 2008
Tigran Sargsyan Tigran Sargsyan.jpg 9 aprile 2008 13 aprile 2014
Hovik Abrahamyan President of the National Assembly.jpg 13 aprile 2014 13 settembre 2016
Karen Karapetyan Karen karapetyan government.png 13 settembre 2016 in carica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dimessosi in seguito all'ufficializzazione dell'indipendenza dall'Unione Sovietica (21 settembre 1991).
  2. ^ Assassinato mentre era in carica, durante un attacco di uomini armati al Parlamento nel 1999.
  3. ^ Morto per un attacco cardiaco mentre era in carica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]