Leader dell'Unione Sovietica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con l'espressione leader dell'Unione Sovietica sono indicati coloro che nel corso della storia dell'URSS hanno detenuto de facto una posizione individuale di vertice, pur essendo il sistema sovietico improntato al principio della leadership collettiva.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Creatore e ispiratore del Partito bolscevico fu Lenin, il quale ebbe un ruolo di primo piano nella Rivoluzione d'ottobre[1] e poi nell'organizzazione della RSFS Russa e, successivamente, dell'Unione Sovietica, rivestendo nell'una e nell'altra il ruolo di Presidente del Consiglio dei commissari del popolo, mentre non volle ruoli di primo piano all'interno del partito. Dopo la sua morte, viceversa, Stalin riuscì ad accumulare sempre più potere nel proprio ufficio di Segretario generale del Partito bolscevico, per poi unirvi quello di Presidente del Consiglio dei ministri.[2]

La successione di Stalin aprì una fase di dualismo tra il nuovo Capo del Governo, Georgij Malenkov, e il Primo segretario del PCUS, Nikita Chruščёv, che si risolse a vantaggio di quest'ultimo, riconfermando il ruolo a capo del partito come posizione di principale potere nel Paese.[3]

A succedergli in tale ruolo, nel 1964, fu Leonid Brežnev, che tredici anni più tardi acquisì anche il ruolo di Presidente del Presidium del Soviet Supremo. Da allora in poi tutti i successivi leader dell'URSS rivestirono il doppio ruolo di Segretario del PCUS e Presidente del Presidium.[4]

Nel periodo di profondi cambiamenti che si registrarono negli ultimi anni di esistenza dell'URSS, il leader Michail Gorbačëv, oltre a mantenere il ruolo di Segretario del PCUS, passò da Presidente del Presidium a Presidente del Soviet Supremo dopo l'abolizione della prima carica,[5] e fu in seguito eletto al nuovo ufficio di Presidente dell'Unione Sovietica.[6]

Elenco dei leader dell'URSS[modifica | modifica wikitesto]

Leader Cariche ricoperte Periodo
Lenin in Switzerland.jpg Vladimir Lenin Presidente del Consiglio dei commissari del popolo della RSFS Russa 8 novembre 1917 - 21 gennaio 1924
Presidente del Consiglio dei commissari del popolo dell'URSS 30 dicembre 1922 - 21 gennaio 1924
Stalin lg zlx1.jpg Josif Stalin Segretario generale del PCUS 3 aprile 1922 - 5 marzo 1953
Presidente del Consiglio dei commissari del popolo dell'URSS 6 maggio 1941 - 19 marzo 1946
Presidente del Consiglio dei ministri dell'URSS 19 marzo 1946 - 5 marzo 1953
Georgy Malenkov 1964.jpg Georgij Malenkov Presidente del Consiglio dei ministri dell'URSS 5 marzo 1953 - 8 febbraio 1955
Nikita Khruchchev Colour.jpg Nikita Chruščёv Primo segretario del PCUS 7 settembre 1953 - 14 ottobre 1964
Presidente del Consiglio dei ministri dell'URSS 27 marzo 1958 - 14 ottobre 1964
Leonid Brežněv (Bundesarchiv).jpg Leonid Brežnev Primo segretario del PCUS 14 ottobre 1964 - 8 aprile 1966
Segretario generale del PCUS 8 aprile 1966 - 10 novembre 1982
Presidente del Presidio del Soviet Supremo dell'URSS 7 maggio 1960 - 14 ottobre 1964

16 giugno 1977 - 10 novembre 1982

Yuri Andropov - Soviet Life, August 1983.jpg Jurij Andropov Segretario generale del PCUS 12 novembre 1982 - 9 febbraio 1984
Presidente del Presidio del Soviet Supremo dell'URSS 16 giugno 1983 - 9 febbraio 1984
Konstantin Chernenko1.jpg Konstantin Černenko Segretario generale del PCUS 13 febbraio 1984 - 10 marzo 1985
Presidente del Presidio del Soviet Supremo dell'URSS 11 aprile 1984 - 10 marzo 1985
Mikhail Gorbachev 1985 Geneva Summit.jpg Michail Gorbačëv Segretario generale del PCUS 11 marzo 1985 - 24 agosto 1991
Presidente del Presidio del Soviet Supremo dell'URSS 1º ottobre 1988 - 25 maggio 1989
Presidente del Soviet Supremo dell'URSS 25 maggio 1989 - 15 marzo 1990
Presidente dell'Unione Sovietica 15 marzo 1990 - 25 dicembre 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Frank, p. 16.
  2. ^ Frank, pp. 18-19.
  3. ^ Frank, p. 20.
  4. ^ Frank, p. 24.
  5. ^ Costituzione dell'URSS, redaz. 1-12-1988, art. 118.
  6. ^ Orlov et al., p. 456.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Peter Frank, The Soviet Union, in Martin McCauley, Stephen Carter (a cura di), Leadership and Succession in the Soviet Union, Eastern Europe and China, Armonk, M. E. Sharpe, 1986, pp. 16-28, ISBN 0-87332-347-5.
  • (RU) A. S. Orlov, V. A. Georgiev, N. G. Georgieva, T. A. Sivochina, Istorija Rossii: učebnik [Storia della Russia: manuale], 4ª edizione, Mosca, Prospekt, 2014, pp. 528, ISBN 978-5-392-11554-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]