Peugeot 308 (2007)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peugeot 308 (2007)
Peugeot 308 5-Türer front.JPG
Descrizione generale
Costruttore Francia  Peugeot
Tipo principale Berlina 2 volumi
Altre versioni SW
CC
Produzione dal 2007 al 2014
Sostituisce la Peugeot 307
Sostituita da Peugeot 308 (2013)
Euro NCAP (2007[1]) 5 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4276 a 4500 mm
Larghezza 1810 mm
Altezza da 1490 a 1520 mm
Passo da 2610 a 2710 mm
Massa da 1262 a 1575 kg
Altro
Assemblaggio Sochaux, Francia
Mulhouse, Francia
Kaluga, Russia
Progetto Stéphan Peureux
Stile Stéphan Peureux
Stessa famiglia Citroën C4
Peugeot 307
Peugeot 3008
Peugeot 5008
Peugeot 408
Auto simili Alfa Romeo 147
Citroën C4
Fiat Bravo
Ford Focus
Honda Civic
Kia Cee'd
Mazda 3
Opel Astra
Renault Mégane
SEAT León
Toyota Auris
Volkswagen Golf
Peugeot 308-5p Black-Rear.JPG

La Peugeot 308 è un'autovettura berlina 2 volumi di segmento C prodotta dal 2007 al 2014 dalla casa automobilistica francese Peugeot[2].

Profilo e storia[modifica | modifica wikitesto]

Debutto[modifica | modifica wikitesto]

È stata lanciata nel settembre 2007 sul mercato subito dopo il Salone dell'auto di Francoforte, in cui è stata presentata, e si propone come la sostituta della 307, in listino dal 2001. La 308 viene prodotta presso gli stabilimenti PSA di Sochaux e Mulhouse in Francia mentre dal 2010 l'auto viene assemblata anche a Kaluga in Russia[3] presso il nuovo impianto PCMA Rus realizzato in collaborazione con la Mitsubishi.

Linea ed interni[modifica | modifica wikitesto]

Abitacolo di una 308 del 2012

Il design della 308 è simile a quello delle "sorelle" 407 e 207, con il frontale caratterizzato dall'ampia calandra e dai fari a goccia. Le dimensioni, rispetto alla progenitrice, sono più generose (428 cm di lunghezza contro i 421 della 307). Il frontale mantiene quindi il family-feeling con gli altri modelli della gamma e risulta caratterizzato da un rigonfiamento sulla punta del muso. La fiancata si presenta elaborata e la coda è forse la parte più inedita dal punto di vista stilistico, grazie ai fari posteriori che partono dalla coda e finiscono per abbracciare una piccola parte del parafango posteriore. La coda è più sporgente.

Il bagagliaio, che con la vettura in configurazione a cinque posti non può fornire più di 348 litri di capienza massima, a schienale posteriore abbattuto vede la capacità salire a ben 1398 litri.

Motori e meccanica[modifica | modifica wikitesto]

La 308 condivide il pianale con la precedente 307, opportunamente modificato, Nuove barre anti-intrusione nella zona frontale aumentano la sicurezza passiva del veicolo. Ciò ha contribuito all'incremento della rigidità torsionale, aumentata di circa il 10%.

Le carreggiate sono state maggiorate di 32 mm anteriormente e di 10 mm posteriormente. In generale, poi, il baricentro della vettura risulta leggermente più basso, grazie anche alla leggera riduzione dell'altezza del corpo vettura, scesa di 12 mm rispetto al modello progenitore, dal quale però mantiene la scelta volumetrica ad abitacolo "alto". La geometria delle sospensioni prevede un avantreno a ruote indipendenti di tipo MacPherson, mentre il retrotreno è a ruote interconnesse, con barra di torsione e barra antirollio integrata.

L'impianto frenante è a doppio circuito idraulico, con freni a disco sulle quattro ruote: quelli anteriori sono autoventilanti da 283 mm e quelli posteriori sono pieni e del diametro di 249 mm. Lo sterzo è a cremagliera con servosterzo elettrico ad incidenza variabile.

La 308 ha debuttato nell'autunno del 2007 con i seguenti motori:

  • 1.4 16V: motore Prince ET3 a 4 cilindri da 1397 cm³ con potenza massima di 95 CV a 6000 giri/min;
  • 1.6 16V: motore Prince EP6, con cilindrata di 1598 cm³ e 120 CV di potenza massima;
  • 1.6 16v EP6DT: si tratta del 1.6 Prince sovralimentato mediante turbocompressore con potenza di 150 CV;
  • 1.6 16V HDi: è il DV6 sviluppato dal Gruppo PSA in collaborazione con il gruppo Ford. Ha una cilindrata di 1560 cm³ ed è in grado di erogare 90 o 110 CV, a seconda delle versioni;
  • 2.0 16V HDi: motore DW10ATED che deriva dal DW10 utilizzato alla fine degli anni novanta sulle 306 e 406, ma è stato evoluto in collaborazione con la Ford, e dispone di distribuzione a 4 valvole per cilindro, ferma restando la cilindrata iniziale di 1997 cm³. La potenza massima sale così a 136 CV.

Le motorizzazioni elencate potevano essere abbinate ad un cambio manuale a 5 marce o a 6 marce: quest'ultima variante di cambio era inizialmente prevista solo per il motore 2.0 HDi.

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Posteriore di una Peugeot 308 GTi

Inizialmente la 308 è stata lanciata solo con carrozzeria a 5 porte, ma nel febbraio 2008 viene introdotta anche la versione a 3 porte, meccanicamente analoga alla prima, che viene pero quasi subito ritirata dal mercato a causa dello scarso successo.

Inoltre, al momento del lancio, della 308 è stato presentato anche il prototipo definitivo della versione giardinetta, denominato Prologue.

Nel maggio del 2008 ha fatto il suo debutto la versione station wagon definitiva. Sempre nel 2008, ed in particolare al Salone di Ginevra viene presentata la 308 GT, dotata del 1.6 Prince ad iniezione diretta di benzina sovralimentato da un turbocompressore ed in grado di erogare 174 CV. Questo modello è stato lanciato subito dopo la presentazione. Nello stesso anno, poi, il 1.6 HDi da 109 CV viene accoppiato con un cambio a 6 marce al posto del precedente a 5 marce.

Nel 2009, la versione a tre porte della 308, viene tolta dal listino italiano, ma viene mantenuta in altri mercati fino alla fine del 2010, mentre il 2.0 HDi viene rivisitato per ottemperare alla normativa Euro 5 e passa così da 136 a 140 CV. Ma la novità più grande di quell'anno sta nel lancio della versione CC, avvenuto in primavera e con il quale la casa del leone intende proseguire la tradizione oramai consolidata delle coupé-cabriolet con tetto rigido ripiegabile.

Nel 2010, la gamma motori subisce diverse nuove rivisitazioni: sul fronte benzina, il 1.4 VTi passa da 95 a 98 CV, mentre il 1.6 THP da 150 CV sale a quota 156. E poi ancora la 308 GT viene tolta di produzione, sostituita dalla 308 GTi, mossa da un 1.6 turbo portato a ben 200 CV. L'unico motore immutato come prestazioni è il 1.6 aspirato, che però vede ridurre le sue emissioni inquinanti. Sul fronte dei diesel, invece, le novità si fanno più leggere: i due 1.6 HDi passano rispettivamente a 92 e 112 CV e si adeguano alle norme di inquinamento Euro 5.

Restyling 2011[modifica | modifica wikitesto]

Peugeot 308 restyling al salone di Ginevra 2011

Nel 2011 al Salone di Ginevra viene presentato il restyling della 308: viene ridisegnato il frontale riprendendo le linee della Peugeot 508. Il paraurti anteriore, anch'esso ridisegnato, sfoggia ora delle prese d'aria laterali dal disegno simile a quello precedente, ma con luci diurne a led integrate. Posteriormente e lateralmente gli aggiornamenti sono più di dettaglio. Dal punto di vista dei motori, invece, una significativa novità è rappresentata dall'arrivo del motore 1.6 e-HDi con sistema Start&Stop integrato e con potenza di 112 CV. Tale motore va a sostituire il normale 1.6 HDi da 109 CV presente in gamma fino a quel momento. Inoltre, il 2 litri turbodiesel da 140 CV viene sostituito dal più moderno 2 litri da 163 CV. Infine, sul fronte dei motori a benzina, arriva anche il 1.6 turbo da 200 CV.

Nella tarda primavera del 2013 è stata svelata la seconda generazione della 308, che manterrà la stessa denominazione in virtù di una nuova politica di denominazione adottata dalla casa francese per le proprie vetture. Durante l'estate la 308 prima serie in versione berlina viene eliminata dalla maggior parte dei listini europei. Nell'autunno seguente viene soppiantata dal nuovo modello, mentre la SW le resistette ancora qualche mese.

308 SW[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione, che va a sostituire la corrispondente versione familiare della 307, viene introdotta nel maggio del 2008 e nasce sul pianale allungato di 10 cm della berlina, della quale riprende il frontale, mentre la parte posteriore ricorda da vicino quella della più piccola 207 SW, soprattutto grazie al particolare disegno "a falce" dei gruppi ottici. Rispetto alla 307 SW, la 308 SW è più lunga di 7 cm, a vantaggio dell'abitabilità interna. Per quanto riguarda lo spazio interno, ed più in particolare la volumetria del bagagliaio, si parte da una capacità di 526 litri con tutti i sedili presenti, per arrivare a 1887 litri se si abbatte tutto l'abbattibile lasciando operativi solo i due sedili anteriori.

Una 308 SW

Nella configurazione "5+2" di fatto il bagagliaio si annulla. I sedili si possono ribaltare e anche spingere in avanti pur non scomparendo mai del tutto nel piano di carico. Le motorizzazioni sono le stesse delle corrispondente versione berlina, così come analoga è la dotazione, decisamente completa. Anche l'evoluzione dei motori nel corso degli anni ricalca quanto già visto nel caso della berlina. Unica eccezione è l'assenza di una versione GTi da 200 CV nella gamma SW.

Alla fine del 2013 vengono diffuse le foto ufficiali della nuova 308 SW, che sarà presentata a Ginevra l'anno seguente e che sostituirà la prima generazione a partire dal mese di maggio.

308 CC[modifica | modifica wikitesto]

Posteriore di una Peugeot 308 CC con tetto aperto

Nel mese di ottobre del 2008, al Salone di Parigi, viene presentata la 308 CC, erede della corrispondente versione della 307 CC. La 308 CC viene posta in vendita dal mese di marzo 2009. La 308 CC propone per la prima volta su una Peugeot il sistema Airwave, che consente di viaggiare in configurazione aperta anche durante la stagione fredda; consiste in un getto d'aria calda che provvede al riscaldamento del collo. Altri aggiornamenti riguardano la sicurezza, con un nuovo airbag per la testa, mentre dietro ai sedili posteriori è stato montato un roll-bar ad estrazione automatica in caso di ribaltamento; con questi accorgimenti la versione CC è stata sottoposta al test EuroNCAP nel 2008, raggiungendo le 5 stelle come la versione a tetto rigido[4]. Esteticamente, oltre alla configurazione con tetto ripiegabile, la 308 CC offre una coda dal disegno più dinamico, contraddistinta dal paraurti con finto estrattore d'aria. Meccanicamente la 308 CC viene inizialmente offerta con due motori, ossia il 1.6 THP da 150 CV ed il 2 litri HDi da 140 CV, entrambi omologati Euro 5. Poco tempo dopo, si aggiunge anche il 1.6 HDi da 112 CV. Pertanto, nel caso della CC, il 1.6 HDi entra nella gamma direttamente in versione Euro 5.

Vista laterale di una Peugeot 308 CC

Nel 2010, il 1.6 THP viene portato a 156 CV, come peraltro anche la berlina e la SW. Infine, nel Giugno del 2011, viene presentata la 308 CC restyling, con motori, nella versione e-Hdi, Start & Stop di ultima generazione. Esteticamente, viene rinnovato il frontale, aggiungendo i led diurni, nonché modificando la griglia d'aria, paraurti, fari e luci fendinebbia.

Da quel momento in poi cominciò la parabola discendente della coupé-cabriolet francese: nel 2013 scomparve dai listini la versione THP da 200 CV. Ma questo modello ha continuato a rimanere in listino per oltre un anno dopo l'arrivo della seconda generazione della 308. La sua produzione ha cessato alla fine del 2014, ma per i primi mesi dell'anno seguente ha continuato ad essere presente in alcuni listini europei allo scopo di smaltire le scorte giacenti in stock.

Riepilogo caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito vengono mostrate le caratteristiche delle versioni previste per la gamma 308. I prezzi riportati si riferiscono al livello di allestimento più economico previsto per ogni motorizzazione, ed al momento del debutto in Italia.

Peugeot 308 berlina (2007-13)
Modello Motore Cilindrata
cm³
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Cambio/
N°rapporti
Massa a vuoto
(kg)
Velocità
max
Acceler.
0–100 km/h
Consumo
(l/100 km)
Emissioni CO2
(g/km)
Anni di
produzione
Versioni a benzina
1.4 16v VTi EP3 1397 Iniezione elettronica
indiretta
95/6000 136/4000 M/5 1.262 182 12"4 6.5 155 2007-10
98/6000 1.271 14"3 6.3 144 2010-13
1.6 16v VTi EP6 1598 120/6000 160/4250 1.287 195 10"8 6.7 159 2007-10
6.4 147 2010-13
1.6 16v THP EP6DT iniezione diretta
+ turbo twin scroll
150/5800 240/
1400-5000
1.314 213 8"8 7.1 167 2007-10
156/6000 M/6 1.315 214 9"6 6.7 155 2010-13
1.6 16v GT EP6DTS 174/5500 260/
1700-4500
1.396 225 8"3 7.6 180 2008-10
1.6 16v GTi 200/5800 275/
1700-4000
1.399 235 7"7 6.9 159 2010-13
Versioni diesel
1.6 HDi DV6ATED 1560 Turbodiesel
common rail
90/4000 215/1750 M/5 1.301 180 12"6 4.7 125 2007-10
92/4000 230/1750 1.311 181 12"4 4.4 115 2010-131
DV6TED4 109/4000 240/1750 1.322 190 11"3 4.7 125 2007-08
M/6 1.337 11"4 4.9 129 2008-10
1.6 e-HDi DV6TED4 e-HDi 112/3600 270/1750 M/61 1.337 192 11"4 4.6 119 2011-13
1.6 e-HDi DV6TED4 e-HDi 115/3600 285/1750 M/6 1.337 190 12"5 4.6 103 dal 2013
2.0 HDi DW10TED4 1997 136/4000 320/2000 M/6 1.408 205 10"1 5.5 146 2007-10
140/4000 1.421 11" 144 2009-132
DW10D 150/3750 340/2000 1.398 205 8"8 4.9 129 2010-13
DW10C 163/3750 340/
2000-3000
A/6 1.428 202 9"6 6.3 164 2010-13
1A richiesta con cambio robotizzato a 6 marce
2Per il mercato italiano solo dal 2010 al 2011
Peugeot 308 SW (dal 2008)
Modello Motore Cilindrata
cm³
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Cambio/
N°rapporti
Massa a vuoto
(kg)
Velocità
max
Acceler.
0–100 km/h
Consumo
(l/100 km)
Emissioni CO2
(g/km)
Anni di
produzione
Versioni a benzina
1.4 16v VTi EP3 1397 Iniezione elettronica
indiretta
95/6000 136/4000 M/5 1.320 178 13"8 6.7 159 2008-10
98/6000 13"4 6.3 144 2010-14
1.6 16v VTi EP6 1598 120/6000 160/4250 1.335 189 11"5 6.9 165 2008-10
1.350 6.4 147 2010-14
1.6 16v THP EP6DT iniezione diretta
+ turbo twin scroll
150/5800 240/
1400-5000
1.411 209 9"6 7.5 177 2008-10
156/6000 M/6 1.481 211 10"6 7.1 165 2010-14
1.6 16v GT EP6DTS 174/5500 260/
1700-4500
1.449 215 9" 7.8 185 2008-10
Versioni diesel
1.6 HDi DV6ATED 1560 Turbodiesel
common rail
90/4000 215/1750 M/5 1.378 174 13"3 4.7 125 2008-10
92/4000 230/1750 1.378 176 12"9 4.5 119 2010-14
DV6TED4 109/4000 240/1750 M/6 1.407 185 11"9 5.1 134 2008-11
1.6 e-HDi DV6TED4 e-HDi 112/3600 270/1750 M/61 1.407 185 11"9 4.5 114 2011-14
2.0 HDi DW10TED4 1997 136/4000 320/2000 M/6 1.500 202 11"1 5.9 155 2008-10
140/4000 1.575 201 11"8 2009-142
DW10D 150/3750 340/2000 1.525 205 9"8 5.1 134 2011-14
DW10C 163/3750 340/
2000-3000
A/6 1.603 205 8"8 4.9 129 2010-14
1 Non per l'Italia
2 dal 2010 al 2011 anche per il mercato italiano
Peugeot 308 CC (dal 2009)
Modello Motore Cilindrata
cm³
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Cambio/
N°rapporti
Massa a vuoto
(kg)
Velocità
max
Acceler.
0–100 km/h
Consumo
(l/100 km)
Emissioni CO2
(g/km)
Anni di
produzione
Versioni a benzina
1.6 16v VTi EP6 1598 Iniezione elettronica
indiretta
120/6000 160/4250 M/5 1.405 195 12"5 6.9 159 dal 2009
1.6 16v THP EP6DT iniezione diretta
+ turbo twin scroll
150/5800 240/
1400-5000
M/6 1.437 215 10"4 7.5 177 2009-10
156/6000 1.440 9"6 7.2 167 dal 2010
EP6DTS 200/5800 275/
1700-4000
1.535 237 8"3 7 162 2011-13
Versioni diesel
1.6 HDi DV6TED4 1560 Turbodiesel
common rail
112/3600 230/1750 M/6 1.450 192 12"2 5.3 138 2010-11
1.6 e-HDi DV6TED4 e-HDi 1.535 191 12"2 4.7 123 dal 2011
2.0 HDi DW10TED4 1997 140/4000 320/2000 1.524 208 10"8 5.9 155 2009-10
DW10C 163/3750 340/
2000-3000
1.577 209 8"9 5.8 149 dal 2010

Modelli derivati[modifica | modifica wikitesto]

Della 308 è stata prodotta anche una versione denominata RCZ, sul mercato a partire dal 2010, che prefigura una variante coupé con carrozzeria bassa.

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Peugeot RCZ.

Sulla base della 308 è stato realizzato inoltre un crossover, denominata 3008 che ha fatto il suo debutto nel giugno 2009. Poco dopo sarebbe stata introdotta una monovolume di taglia media commercializzata come Peugeot 5008.

Si tratta della prima monovolume media della casa del leone, se si esclude il modello Partner, che è una multispazio (o ludospace, come viene a volte chiamato questo genere di vetture). Invece, il 24 gennaio del 2010 è stata presentata la Peugeot 408 che, a dispetto del nome, non è l'erede della 407, ma una 308 a tre volumi costruita in Cina dalla Dongfeng, joint-venture tra il Gruppo PSA ed il costruttore cinese Dongfeng Motor Corportion. Tale berlina sarà destinata appunto proprio ai mercati emergenti come la Cina.

Attività sportiva[modifica | modifica wikitesto]

Peugeot 308 STCC del 2009 guidata da Johan Stureson

La 308 è stata iscritta a partire dal 2008 al campionato svedese STCC. Era dotata di un propulsore PSA EW10 2.0 litri potenziato gestito da un cambio Hewland EGT a sei rapporti. L'impianto frenante era realizzato dalla AP e il serbatoio è stato ingrandito per alloggiare 60 litri di carburante. Il più notevole risultato fu la vittoria nell'edizione del 2009.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Test EuroNCAP del 2007
  2. ^ (EN) Concepts|& Design - Peugeot (PDF), su www.peugeot.com. URL consultato il 03 febbraio 2017.
  3. ^ Peugeot-Citroën-Mitsubishi: parte la produzione nella nuova fabbrica in Russia, in Autoblog.it. URL consultato il 03 febbraio 2017.
  4. ^ (EN) cm³_2008/336.aspx Test EuroNCAP della versione CC
  5. ^ PEUGEOT 308 S2000, motorsportads.com. URL consultato il 29 novembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Quattroruote n°624, ottobre 2007, Editoriale Domus
  • Auto, novembre 2007, Conti Editore

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili