Citroën C4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il quasi omonimo modello dal 1928 al 1932, vedi Citroën AC4.
Citroën C4
Descrizione generale
Costruttore Francia  Citroën
Tipo principale berlina
Altre versioni coupé (solo prima serie)
Produzione dal 2004 al 2018
Sostituisce la Citroën Xsara
Serie Prima serie: dal 2004 al 2010
Seconda serie:dal 2010 al 2018

La C4 è un'autovettura del segmento C prodotta in due generazioni dal 2004 al 2018 dalla casa francese Citroën.

Storia e profilo[modifica | modifica wikitesto]

La C4 nacque nel 2004 per sostituire la Xsara.
Il nome della vettura riprende quello di un modello prodotto dalla Citroën tra il 1928 ed il 1934, denominato appunto C4.

La produzione della C4 si è articolata in due generazioni di modelli che hanno rappresentato la Casa del "double chevron" nel segmento C del mercato automobilistico.

Prima serie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Citroën C4 (2004).
Citroën C4 Mk1
2005–2008 Citroën C4 hatchback.jpg
Descrizione generale
Versioni berlina e coupé
Anni di produzione 2004-2010
Euro NCAP (2004[1]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza da 4260 a 4288 mm
Larghezza da 1769 a 1773 mm
Altezza 1458 mm
Passo 2608 mm
Massa da 1182 a 1381 kg
Altro
Stile Jean-Pierre Ploué
Stessa famiglia Citroën C4 Picasso
Citroën C4 Cactus
Citroën C4 Aircross
Citroën C4 I e DS4
Peugeot 307 e 308
Peugeot 3008 e 5008
Peugeot RCZ
Auto simili Alfa Romeo 147
Audi A3
Chevrolet Lacetti
Fiat Stilo
Ford Focus
Honda Civic
Hyundai i30
Kia Cee'd
Lancia Delta
Mazda 3
Opel Astra H
Peugeot 307 e 308
Renault Mégane
SEAT León
Subaru Impreza Mk3
Toyota Corolla Mk9 e Auris
Volkswagen Golf
Esemplari prodotti 2.250.150[senza fonte]
Citroen C4 (first generation) (rear), Serdang.jpg

Seconda serie[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Citroën C4 (2010).
Citroën C4 Mk2
Citroën-C4 Mk2 Front-view.JPG
Descrizione generale
Versioni berlina
Euro NCAP (2010[2]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4329 mm
Larghezza 1789 mm
Altezza 1489 mm
Passo 2608 mm
Massa da 1200 a 1320 kg
Altro
Stessa famiglia Citroën C4 Picasso
Citroën C4 I e DS4
Peugeot 307 e 308
Peugeot 3008 e 5008
Peugeot RCZ
Auto simili Alfa Romeo Giulietta
Audi A3
Chevrolet Lacetti
Fiat Bravo
Ford Focus
Honda Civic
Hyundai i30
Kia Cee'd
Lancia Delta
Mazda 3
Opel Astra J
Peugeot 308
Renault Mégane
SEAT León
Subaru Impreza Mk3
Toyota Auris
Volkswagen Golf
Citroën-C4-Mk2 Rear-view.JPG

Le altre C4[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2006, la C4 è prodotta anche in Cina in versione tre volumi con il nome di C-Triomphe. Tale modello viene assemblato a Wuhan nello stabilimento della Dongfeng Peugeot-Citroën Automobiles, quest'ultima una joint-venture tra la casa automobilistica cinese Dongfeng ed il Gruppo PSA, joint-venture volta ad estendere gli affari del colosso francese anche in quello che si rivelerà di lì a poco il mercato più emergente del pianeta.

La C-Triomphe è caratterizzata dal fatto di possedere un passo allungato a 2.71 m, e non va a sostituire i modelli Fukang ed Elysée, su base ZX, bensì a posizionarsi al di sopra di essi nella gamma Citroën locale. Con una lunghezza quasi da ammiraglia (4.77 metri), la C-Triomphe va ad occupare una fascia di mercato paragonabile a quella di una vettura europea di segmento D. Molto particolare il disegno della coda, che richiama nel taglio dei fari l'ammiraglia europea di casa, la C6, mentre lo spigolo sul lato superiore della coda ricorda la contemporanea Chrysler 300C.

La vettura è equipaggiata con un 2 litri a benzina da 147 CV, derivato da quello normalmente utilizzato nei mercati europei e che annovera anch'esso tra le sue caratteristiche la fasatura variabile. Tale motore dispone quindi di un interessante valore di coppia massima, pari a 200 Nm, 170 dei quali sono disponibili già a 2000 giri/min.

Nel 2009, c'è stato un restyling anche per la C-Triomphe, la quale è stata ribattezzata come C-Quatre, presentata al Salone di Shanghai di quell'anno, esattamente come tre anni prima per la C-Triomphe. Non è stata scelta la sigla C4, così familiare a noi europei, perché i simboli che compongono la sigla sono interpretati in cinese come un messaggio nefasto (lo stesso numero 4 è malaugurante nella tradizione del Paese), per cui si è scelto di scrivere la sigla in lettere.

Simile alla C-Triomphe è stata la C4 Sedan, un modello commercializzato dal 2007 in alcuni mercati del Sudamerica e successivamente anche in Spagna.

Riprendendo un nome del passato, dalla C4 seconda serie è stata derivata una nuova edizione della C-Elysée, il modello originariamente derivato dalla ZX e che nel 2012 ritorna come versione a tre volumi della "media" francese. In questo caso, però, la produzione è stata fissata nello stabilimento PSA di Vigo, in Spagna, ed il modello è destinato ai mercati dell'Algeria, della Turchia e ad alcuni mercati europei. Simile alla nuova C-Elysée è la C4 L, destinata invece al mercato cinese e caratterizzata da una dotazione ricchissima, comprendente anche il navigatore satellitare touch screen. La produzione di questo modello, disegnato nel centro stile PSA di Shanghai, è stata fissata invece nello stabilimento di Wuhan.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Auto, Settembre 2004, Conti Editore
  • Auto, Novembre 2007, Conti Editore
  • Quattroruote n°662, dicembre 2010, Editoriale Domus

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili