Iniezione indiretta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Iniezione (motore).

L'iniezione indiretta è un sistema di alimentazione nel quale il combustibile sotto forma di getto finemente polverizzato da un iniettore, non viene immesso direttamente nella camera di combustione all'interno del cilindro, ma nel collettore di aspirazione per quanto riguarda i motori a ciclo Otto, mentre in quelli a ciclo Diesel viene spruzzato in una precamera (o camera ausiliara).

L'iniezione indiretta (diesel)[modifica | modifica wikitesto]

  • l'iniezione indiretta nei diesel è un sistema che visto al giorno d'oggi sembra primitivo, perché l'iniettore non è situato in camera di combustione ma in una precamera di turbolenza.
  • Questo sistema era usato fino agli anni '90, insieme all'iniezione pompa-iniettore. Nel 1997 il Gruppo Fiat ha installato nell'Alfa 156 un motore 1.9 JTD che usava la tecnologia common rail. Il common rail permette di innalzare la potenza specifica del motore in rapporto alla cilindrata ed è diventato in seguito il sistema di alimentazione solitamente usato da quasi tutte le case automobilistiche. Il brevetto è stato venduto alla Bosch.

Funzionamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli iniettori presenti in precamera hanno un'apertura regolata da un rilevatore di flusso presente nei collettori di aspirazione che ne imposta in tempo reale i mm/3 di carburante iniettato per una carburazione ottimale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]