Peugeot NE

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sigla Peugeot NE identifica una piccola famiglia di motori a scoppio prodotti dal 1920 al 1931 dalla Casa automobilistica francese Peugeot.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I motori NE hanno esordito nel 1920 sotto il cofano delle Type 161 Quadrilette
... e hanno terminato la loro carriera sotto il cofano della 190 S

Si tratta di una famiglia di motori di semplice progettazione, in quanto concepiti nell'immediato primo dopoguerra, quando le risorse economiche della maggior parte delle aziende (Peugeot compresa) non erano molto esuberanti. I motori NE hanno debuttato sotto il cofano della Peugeot Type 161, presentata a Bruxelles nel 1920 e da lì hanno proseguito per oltre dieci anni, finendo per equipaggiare anche altri modeli della Casa, ma tutti di fascia bassa o medio-bassa. Si sono anche diversificati in tre livelli di cilindrata, ma tutti caratterizzati da modeste prestazioni, consone al carattere "essenziale" del tipo di vetture che dovevano andare a muovere.
Di seguito vengono sintetizzate le caratteristiche dei motori della famiglia NE:

Nella sua prima versione, quella da 667 cm³, il motore NE erogava una potenza massima di 9.5 CV a 2000 giri/min. Le applicazioni di questo motore, come già detto, si limitano ai modelli di fascia bassa prodotti durante gli anni venti del secolo scorso e sono così riassumibili:

  • motore NE (667 cm³):
    • Peugeot Type 161 "Quadrilette" (1920-23);
  • motore NE2 (667 cm³):
  • motore NE3 (720 cm³):
    • Peugeot Type 172 BS "Quadrilette" (1924);
    • Peugeot Type 172 BC (1925);
  • motore NE4 (720 cm³):
    • Peugeot Type 172 P ed R (1925-27);
  • motore NE5 (695 cm³):

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Libretto descrittivo d'epoca sulla tecnica della Type 172 "Quadrilette"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]