Peugeot 807

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peugeot 807
Peugeot 807 HDi FAP 135 Family (Facelift) – Frontansicht, 17. März 2012, Düsseldorf.jpg
Descrizione generale
Costruttore Francia  Peugeot
Tipo principale Monovolume
Produzione dal 2002 al 2014
Sostituisce la Peugeot 806
Sostituita da Peugeot Traveller
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4727 mm
Larghezza 1850 mm
Altezza da 1745 a 1759 mm
Passo 2823 mm
Massa da 1631 a 1743 kg
Altro
Stessa famiglia Fiat Ulysse
Lancia Phedra
Citroën C8
Auto simili Chrysler Voyager
Ford Galaxy
Renault Espace
Seat Alhambra
Volkswagen Sharan
Peugeot 807 HDi FAP 135 Family (Facelift) – Heckansicht, 17. März 2012, Düsseldorf.jpg

La 807 è una autovettura monovolume di grossa taglia prodotta dal 2002 al 2014 dalla casa automobilistica francese Peugeot.

Profilo e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La prima generazione di Eurovan (come era anche noto il progetto dal quale sarebbero nate le quattro monovolume con marchi Citroën, Peugeot, Fiat e Lancia) ebbe un discreto successo, ma solo a sprazzi: le vetture erano troppo identiche tra di loro e mancavano quindi di una certa dose di personalità. Pertanto, la joint-venture tra Gruppo Fiat e Gruppo PSA (nata parecchi anni prima per la realizzazione in comune di veicoli commerciali) riprese nuovamente vita per poter realizzare quattro nuove monovolume dal design più moderno, sia esternamente che internamente, e soprattutto con l'intento di differenziarle maggiormente l'una dall'altra. Il progetto prevedeva inoltre un allungamento del corpo vettura, a tutto vantaggio dello spazio interno. L'abitabilità interna era già buona sulla prima generazione, ma si decise di osare ancor di più per perfezionare ancor di più le vetture da più punti di vista possibili. Come risultato nacquero quattro nuove monovolume, più grandi delle precedenti e più diversificate tra loro, specie nella zona del frontale. La 807 è la monovolume prodotta con il marchio Peugeot, l'erede della 806. La 807 presenta molte migliorie rispetto alla 806. Per cominciare è molto più elegante e più moderna, inoltre anche meccanicamente è migliorata, grazie all'adozione di nuovi propulsori e al miglioramento di quelli già esistenti e ripresi dalla prima generazione.

Design ed interni[modifica | modifica wikitesto]

Come già accennato, rispetto alla 806, la 807 è notevolmente migliorata: più grande, più elegante e con più personalità, la 807 si presenta con ingombri maggiori a tutto vantaggio dello spazio interno. A dir la verità, anche la 807 non presenta molte differenze rispetto alle altre Eurovan della seconda generazione, ma sono pur sempre molte di più rispetto alla prima generazione. In particolare, la 807 somiglia maggiormente alla Citroën C8, per via del frontale caratterizzato dai fari a goccia. Ma anche tra di esse vi sono finalmente delle differenze: la 807, per esempio, è caratterizzata da una presa d'aria frontale di dimensioni molto più ridotte rispetto alla cugina C8, mentre i fari, pur avendo un disegno simile, non sono esattamente uguali. Tali fari, assieme al cofano motore che sembra "avvolgere" la parte anteriore della vettura conferiscono robustezza all'insieme. I particolari che evidenziano la maggior eleganza della 807 rispetto alla sua antenata sono per esempio nelle maniglie cromate, negli indicatori di direzione laterali, posti sul lato inferiore dei bracci che reggono gli specchietti esterni. Posteriormente, non abbiamo più i gruppi ottici quadrangolari che caratterizzavano un po' tutte le monovolume della prima generazione, ma abbiamo nuovi fari sottili e a sviluppo verticale.

La 807 è progettata per dare la possibilità di viaggiare anche in otto in tutto comfort e sicurezza e con tanto spazio a disposizione per potersi muovere all'interno della vettura. Inoltre la 807 ha la possibilità di modificare la sistemazione dei sedili, di rimuoverne alcuni, e così via, in modo da adattarsi ad ogni esigenza di carico. In più, è provvista di 60 vani portaoggetti, per ottimizzare al massimo il concetto di modularità. Sempre internamente, anche la strumentazione ha subito notevoli migliorie, con un design molto più moderno. Inoltre, la stessa strumentazione è stata spostata al centro del cruscotto, in modo da conferire al cruscotto stesso un look più originale e anticonformista. Caratteristico è anche il tetto panoramico in cristallo suddiviso in tre pezzi. Nella 807, le porte posteriori sono scorrevoli e ad apertura elettrica. Una vettura concepita per i grandi viaggi e per il trasporto di molte persone, per esempio una famiglia con più bambini, non poteva non lasciare spazio per i dispositivi di sicurezza: ecco allora che la 807 è equipaggiata con ABS, ESP e ASR. Inoltre, dal posto guida è possibile bloccare l'apertura accidentale delle portiere posteriori e dei pannelli in cristallo del tetto, così che i bambini più curiosi non corrano pericoli. Il bagagliaio non è molto ampio se si decide di usufruire di tutti i sedili, ma abbattendo la seconda e la terza fila di posti, si può passare dagli originari 324 litri a 2.948 litri di capacità totale.

Meccanica e motorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

La 807 è stata proposta al suo esordio con i seguenti motori, tutti con distribuzione a quattro valvole per cilindro:

  • 2.0: EW a benzina da 136 CV;
  • 2.2: EW a benzina da 158 CV;
  • 3.0 V6: ES a benzina da 211 CV;
  • 2.0 HDi: DW turbodiesel common rail da 107 CV;
  • 2.2 HDi: DW turbodiesel common rail da 128 CV.

Il cambio era manuale a 5 marce su tutte le versioni tranne che nella versione 3.0 V6 dove era previsto un cambio automatico "intelligente" a 4 rapporti in grado di adattarsi al tipo di guida del conducente.

Per quanto riguarda la meccanica telaistica, condivide le stesse soluzioni della altre monovolume derivate dal medesimo progetto: prevede un avantreno a ruote indipendenti con schema MacPherson ed un retrotreno a ruote interconnesse con bracci tirati e barra Panhard trasversale. I freni sono a disco sulle quattro ruote, con i dischi anteriori di tipo autoventilante, mentre lo sterzo è a cremagliera.

Evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Durante la sua lunga carriera ha conosciuto due restyling, sebbene molto lievi, uno nel 2008 ed uno nel 2012, avvenuti assieme alla "sorella" C8. Le derivate italiane, ossia la Lancia Phedra e Fiat Ulysse, hanno invece beneficiato solo del restyling del 2008, perché nel 2010 e nel 2011 sono avvenuti i rispettivi pensionamenti.

Più movimentata la situazione relativa alle motorizzazioni, specialmente quelle a gasolio, particolarmente indicate per questo genere di vettura. Nel 2005 sono avvenute le uscite di listino di quasi tutte le motorizzazioni a benzina, tranne il nuovo 2 litri con fasatura variabile che resisterà fino al 2010. Quanto ai motori a ciclo Diesel, essi si evolveranno in maniera più significativa, arrivando al 2 litri turbodiesel nelle versioni da 136 e 163 CV, che sostituiranno le motorizzazioni a gasolio da 2.2 litri disponibili nelle fasi precedenti della commercializzazione. Nel frattempo, anche il cambio automatico passò da quattro a sei rapporti.

Nel restyling del 2012 la 807 si uniforma al più recente corso stilistico della Casa di Sochaux, sebbene in maniera leggera: cambiano il logo anteriore sulla calandra (simile a quello della piccola 208) ed i rivestimenti in alcantara su plancia e pannelli porta.

Questo restyling non è nient'altro che un aggiornamento di fine carriera, il cosiddetto "canto del cigno" per la 807 e la C8, che ormai sono in listino da 11 anni e alcuni mesi.

Non ci sarà più alcuna erede e l'alleanza PSA-FIAT, iniziata nel 1981, terminerà tra qualche anno e, così, chiuderà anche la Sevel. La 807 sparisce così negli ultimi mesi del 2013 dalla gamma Peugeot, anche se le ultime scorte rimaste fanno sì che la vettura compaia ancora per i primi mesi del 2014 in alcuni listini europei, tra cui quello francese e quello tedesco. Solo nel 2015 Peugeot lancerà un veicolo riconducibile al segmento della 807, anche se derivato dal veicolo commerciale Expert: il Traveller.

Riepilogo caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito vengono riportate le caratteristiche delle principali versioni costituenti la gamma della 807:

Modello Motore Cilindrata
cm³
Potenza
CV
Coppia Massima
Nm
Velocità Massima
km/h
Accelerazione
0–100 km/h
Anni di produzione
Versioni a benzina
807 2.0 16v EW10J4 1997 136/6000 190/4100 185 12"2 2002-05
EW10A 140/6000 188 2005-10
807 2.2 16v EW12J4 2231 158/5650 217/3900 196 11"6 2002-05
807 3.0 V6 aut. ES9J4S 2946 204/6000 285/3750 205 11" 2002-05
Versioni diesel
807 2.0 HDi 16v DW10ATED 1997 107/4000 270/1750 174 14"6 2002-06
109/4000 174 14"6 2005-06
120/4000 300/2000 180 12"9 2006-10
DW10TED4 136/4000 320/2000 190 11"4 2006-14
DW10C 163/3750 340/2000 203 9"8 2010-14
807 2.2 HDi 16v DW12TED4 2179 128/4000 314/2000 182 13"6 2002-06
180 13"8 2005-06
807 2.2 HDi 16v
Biturbo
DW12BTED4 2179 170/4000 370/1500 200 10" 2007-10

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili