Peugeot 508

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Peugeot 508
Descrizione generale
Costruttore Francia  Peugeot
Tipo principale Berlina
Produzione dal 2010
Sostituisce la Peugeot 407
Serie 508 I 2010-18
508 II (dal 2018)

La Peugeot 508 è un'autovettura media a tre volumi, presentata al salone dell'automobile di Parigi[1] nell'ottobre 2010. La sua commercializzazione è stata avviata nel marzo del 2011.[1][2] Nel 2018 è stata avviata la produzione della seconda generazione.

Storia e profilo[modifica | modifica wikitesto]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

I deludenti risultati commerciali che nel corso dei primi anni del XXI secolo hanno accompagnato la carriera dell'ammiraglia 607, nonostante il buon successo della Peugeot 407, hanno costretto i vertici Peugeot a rivedere i propri piani strategici e a considerare l'eventualità di sostituire entrambi i modelli con un unico nuovo modello di dimensioni intermedie.

Al salone dell'automobile di Ginevra del 2010 vennero presentate le concept 5byPeugeot ed SR1[1], che anticiparono alcuni dei tratti stilistici del futuro modello, tratti stilistici che si annunciarono di rottura rispetto a quanto già visto negli ultimi anni sugli altri modelli della gamma. Volendo posizionare la vettura quasi come a cavallo fra le due progenitrici, come denominazione fu scelto di rispolverare quella della serie 50x, non più utilizzata da quasi vent'anni, vale a dire dall'uscita di produzione della 505 SW, avvenuta nel 1992. Venne quindi stabilita la nuova denominazione per la futura berlina, ossia 508.

La 508 è stata prodotta finora in due generazioni: attualmente è in produzione la seconda generazione.

Prima generazione (2010-18)[modifica | modifica wikitesto]

La prima generazione della 508 è stata presentata al Salone di Parigi del 2010: la produzione venne avviata subito dopo, mentre la commercializzazione venne avviata nel marzo dell'anno seguente. Caratterizzata da linee piuttosto slanciate, eleganti e con pochi spigoli, la prima 508 condivideva il pianale della "cugina" C5, rispetto alla quale montava però sospensioni classiche anziché idropneumatiche. La nuova berlina di Casa Peugeot venne proposta già al suo debutto in ben sette motorizzazioni:

  • 1.6 16v VTi: motore Prince da 1598 cm³ e da 120 CV di potenza massima;
  • 1.6 THP: motore Prince sovralimentato da turbocompressore, della cilindrata di 1598 cm³ e della potenza di 156 CV;
  • 1.6 HDi: motore turbodiesel common rail da 1560 cm³, della potenza di 112 CV;
  • 1.6 e-HDi: motore turbodiesel common rail da 1560 cm³, con potenza di 112 CV e con dispositivo Start&Stop integrato;
  • 2.0 HDi: motore turbodiesel common rail da 1997 cm³ di cilindrata e da 140 CV di potenza massima;
  • 2.0 HDi: motore turbodiesel common rail da 1997 cm³ di cilindrata e da 163 CV di potenza massima;
  • 2.2 HDi: motore biturbodiesel common rail da 2179 cm³ di cilindrata e da 204 CV di potenza massima.

Numerose anche le varianti di trasmissione previste in abbinamento con tali motorizzazioni: ben quattro motorizzazioni che spaziavano dal cambio manuale a 5 o a 6 marce, per arrivare ad un automatico a 6 rapporti passando per il robotizzato, sempre a 6 marce.

La prima generazione della 508 venne proposta da subito anche con carrozzeria SW, ed in seguito venne proposta anche in due versioni ibride: la 508 RXH (com carrozzeria SW) e successivamente la Hybrid4 (con carrozzeria berlina).

Seconda generazione (dal 2018)[modifica | modifica wikitesto]

La seconda generazione della 508 (o 508 II) viene presentata al pubblico al Salone di Ginevra del 2018 rompe in maniera decisa con la generazione precedente: più corta, più bassa e più aggressiva nello styling, essa tende a quella nicchia di mercato tipicamente presidiata dalle cosiddette "coupé a 4 porte" di segmento D, nicchia in cui le tedesche sono le dominatrici incontrastate (Audi A5 Sportback e BMW Serie 4 Gran Coupé in primis). Stilisticamente la nuova generazione della 508 inaugura un nuovo corso stilistico anticipato alcuni anni prima dalla concept Exalt, corso stilistico caratterizzato questa volta da spigoli accentuati. Dal punto di vista tecnico, la 508 II nasce sul pianale allungato della contemporanea 308 II, un pianale modulare, perciò allungabile facilmente per la produzione di modelli di maggiori dimensioni. Al suo debutto la 508 è prevista in quattro motorizzazioni: 16 THP benzina da 180 e 225 CV, 1.5 HDi da 130 CV e 2.0 BlueHDi da 180 CV. Pur essendo stata presentata nel mese di marzo, la commercializzazione è stata fissata per il mese di settembre. Ma nonostante ciò, la vettura è già ordinabile da aprile in una speciale versione lancio che in quasi tutti i mercati europei è disponibile con il benzina da 225 CV o con il diesel da 180 CV.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

2010-2018
dal 2018
Peugeot 508 Berline à Sochaux.JPG
Peugeot 508 II First Edition Genf 2018.jpg
Paris - Mondial de l'automobile 2010 - Peugeot 508 - 003.JPG
Peugeot 508 II First Edition Back Genf 2018.jpg
Peugeot 508 – Seitenansicht, 12. Juni 2011, Ratingen.jpg
Peugeot 508, GIMS 2018, Le Grand-Saconnex (1X7A9705).jpg

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Peugeot 508, su newstreet.it, 13 luglio 2010. URL consultato il 29 settembre 2016.
  2. ^ Peugeot 508 berlina e Sw, su autoblog.it, 12 luglio 2010. URL consultato il 29 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Auto, Agosto 2014, Conti Editore, pag.24
Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili