Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

One Piece Film: Z

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da One Piece Film Z)
One Piece Film: Z
OnePieceZ.png
La ciurma si prepara allo scontro finale
Titolo originaleONE PIECE FILM Z
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2012
Durata108 min
Rapporto1,78:1
Genereanimazione, azione, avventura, fantastico
RegiaTatsuya Nagamine
SoggettoOsamu Suzuki
SceneggiaturaOsamu Suzuki
ProduttoreYoshihiko Taneda, Makoto Seino
Produttore esecutivoEiichiro Oda
Casa di produzioneFuji Television, Toei Animation, Toei Company, Shūeisha, Bandai
Distribuzione (Italia)Mediaset
FotografiaTakeo Ogiwara
MontaggioNobutaka Maki
MusicheKōhei Tanaka, Shirō Hamaguchi
StoryboardTatsuya Nagamine, Kōhei Kureta
Art directorKazuo Ogura
Character designMasayuki Satō
AnimatoriMasayuki Satō, Ryō Ōnishi, Takahiro Kagami, Naoki Tate
SfondiNobuhito Sue
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

One Piece Film: Z (ONE PIECE FILM Z?) è un film del 2012 diretto da Tatsuya Nagamine. È il dodicesimo film anime basato sulla serie manga shōnen One Piece di Eiichirō Oda.[1][2] La trama ruota attorno alla battaglia di Monkey D. Luffy e la sua ciurma contro l'ex ammiraglio della Marina Zephyr, considerato il più potente nemico da loro affrontato fino a quel momento.[3] Il film è stato distribuito nelle sale giapponesi dalla Toei Company il 15 dicembre 2012.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Zephyr, ex ammiraglio e ora capo dell'organizzazione paramilitare nota come Neo Marina, accompagnato dai suoi sottoposti Ain e Binz assalta una base della Marina e ruba la famigerata pietra Dyna, un'arma segreta di potenza paragonabile alle armi ancestrali. Dopo aver combattuto contro Kizaru, Zephyr rimane ferito e viene soccorso per caso dalla ciurma di Cappello di paglia; una volta scoperto che si tratta di pirati li attacca insieme ai suoi uomini, giunti per recuperarlo dopo averlo localizzato con una Vivre Card. Ain usa i suoi poteri per ringiovanire Nami, Chopper, Brook e Robin mentre la ciurma ha la peggio ma riesce a fuggire.

Il quartier generale della Marina decide di mobilitarsi una volta compreso il piano di Zephyr, che mira a distruggere il Nuovo Mondo tramite le pietre Dyna facendo saltare in aria i tre Endpoint, ossia isole nelle quali si trova un alto quantitativo di magma in modo tale da scatenare un'eruzione che possa distruggere tutta la seconda parte della Rotta Maggiore. Nel frattempo la ciurma di Luffy raggiunge Dock Island, dove un carpentiere di nome Mobston racconta loro come da circa un anno moltissime ciurme pirata siano state sconfitte dalla Neo Marina.

In cerca di informazioni su Z la ciurma incontra l'ex ammiraglio Aokiji, che ha lasciato la Marina dopo essere stato sconfitto da Akainu a Punk Hazard nello scontro per decidere chi sarebbe succeduto a Sengoku come grandammiraglio dopo la battaglia di Marineford: Kuzan spiega loro il piano di Zephyr e la ciurma scopre che questi si trova sull'isola. Luffy e gli altri lo attaccano senza tuttavia riuscire ad avere la meglio e permettendogli di allontanarsi indisturbato col cappello di paglia del capitano. Nel frattempo Garp racconta a Kobi e Hermeppo la storia di Zephyr: un tempo ammiraglio, quando la moglie e il figlio vennero uccisi da un pirata divenne un istruttore e allenò molti cadetti che divennero in seguito famosi Marines. Un giorno la maggior parte delle sue reclute vennero uccise e Z perse il braccio in seguito all'attacco di un pirata; quando questi venne scelto per entrare nella Flotta dei Sette, l'uomo lasciò la Marina per formare il suo nuovo gruppo, la Neo Marina.

Luffy e i suoi compagni si recano sull'isola dove la Neo Marina darà inizio al suo piano e la affrontano: questa volta riescono ad avere la meglio e Luffy sconfigge Z dopo un duro combattimento, proprio mentre giungono sull'isola anche Kizaru e la Marina. Z decide allora di affrontare da solo i suoi ex commilitoni per permettere alla ciurma e ai suoi sottoposti di ritirarsi; Ain cerca di fargli cambiare idea correndo verso di lui, ma Kuzan crea uno spesso muro di ghiaccio per dividerli e impedendo allo stesso tempo alla pietra Dyna di esplodere. Z muore durante il combattimento e in seguito Ain, Binz e Kuzan lo seppelliscono ponendo sulla sua tomba ciò che resta del suo smasher.

Il film termina con un flashback nel quale un bambino vestito da supereroe affronta dei bulli che stavano maltrattando una bambina: mentre altri bambini tifano per lui, il piccolo dichiara di essere un combattente per la giustizia e di chiamarsi Z. Durante i titoli di coda la ciurma di Luffy torna per l'ultima volta a Dock Island per restituire a Mobston ciò che aveva prestato loro.

Nuovi personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Zephyr[modifica | modifica wikitesto]

Zephyr (ゼファー Zefā?) è l'antagonista principale del film. In passato era un ammiraglio della Marina e addestrò coloro che ora nella Marina sono famosi: a seguito infatti dell'uccisione della sua famiglia da parte di un pirata, mise da parte l'odio e il dolore decidendo di allenare le nuove leve, come Akainu, Aokiji, Kizaru, Smoker e molti altri per farne dei valorosi eroi in cui la gente avrebbe creduto e stimato. In seguito, però, un altro pirata con il potere del frutto del diavolo attaccò la sua nave, uccidendo tutti i Marine che stava allenando in quel momento tranne Ain e Binz e tagliandogli il braccio. Gli scienziati della Marina gli costruirono un arto meccanico chiamato Battle Smasher (バトルスマッシャー Batoru Sumasshā?) ma, a seguito dell'entrata dello stesso pirata nella Flotta dei Sette per mano del Governo Mondiale, Zephyr perse la totale fiducia nella marina e in tutti i suoi ideali. Decise infine di lasciare l'organizzazione per fondarne una sua: la Neo Marina, con lo scopo per di distruggere sia la marina che i pirati. La morte dei suoi familiari e la totale mancanza di fiducia nella marina, hanno reso Zephyr mentalmente instabile, producendogli una vena di follia. Vedendo come nemici sia marine che pirati, spinto dalla vendetta è disposto anche a distruggere tutto il nuovo mondo, non curandosi di coinvolgere così anche degli innocenti.

Fisicamente si presenta come un uomo imponente e muscoloso con capelli viola corti e un grosso congegno meccanico che funge da protesi per il braccio destro, legato al fianco con una cima di una nave da guerra. Si veste in maniera simile ai Marine ma con un cappotto nero con il suo simbolo impresso sopra e porta i suoi pantaloni dentro agli stivali.

Zephyr viene definito come il più forte nemico incontrato finora dalla ciurma di Luffy: in passato è stato infatti un ammiraglio della Marina (per cui comandandava numerosi Marine e poteva lanciare un Buster Call, tuttavia abbandonando l'organizzazione ha perso questi privilegi), è in grado di utilizzare le Rokushiki e l'Ambizione Busou-shoku e possiede inoltre il Battle Smasher, che è molto pesante e capace di spazzare via diversi uomini con un solo colpo. Quest'arma è fatta di agalmatolite, e ciò la rende molto efficace nel corpo a corpo contro possessori di frutti del diavolo, e inoltre presenta anche una mitragliatrice e un cannone: quest'ultimo sembra poter sparare tra l'altro raggi laser simili a quelli dei Pacifisti. Utilizza inoltre anche una piccola pistola armata con proiettili di agalmatolite, che a suo dire servono a indebolire gli utilizzatori inesperti dei frutti del diavolo.

Ain[modifica | modifica wikitesto]

Ain (アイン?) è un membro della Neo Marina sotto il comando di Z e si definisce viceammiraglio. Non si sa se sia davvero forte come uno di essi. È una ragazza con un corpo sinuoso, occhi castani e capelli blu che le circondano il viso ma che raccoglie dietro la testa con un fermacapelli con la stessa forma del simbolo di Z al contrario. Ha una cicatrice abbastanza grande sulla sua coscia destra. Porta un cappotto da capitano della Marina nero, un completo marrone con la gonna e un fiocco sul davanti bianco, calze lunghe nere e scarpe con i tacchi.

Insieme a Zephyr e Blinz fu l'unica a sopravvivere all'attacco del pirata che uccise tutte le nuove leve sotto il comando del primo e in seguito fu una delle prime ad unirsi a lui quando formò la Neo Marina. Dimostra un grande rispetto e attaccamento a Z, rivolgendosi a lui usando solo gli epiteti "sensei" o "master" e dichiarando che lo seguirà fino alla morte. Viene sconfitta da Zoro, sebbene in seguito allo scontro non mostri alcuna lesione.

Ha mangiato il frutto del diavolo Modo Modo, che le consente di far regredire una persona o un oggetto di dodici anni. Quando il potere viene attivato si crea una specie di bolla eterea rosa che viene poi propagata sul bersaglio. È anche possibile scagliare le bolle in modo da colpire un avversario distante e farlo ringiovanire. Ad ogni tocco il bersaglio ringiovanisce di dodici anni (al primo tocco si perdono dodici anni, al secondo ventiquattro e così via). Ain sfrutta il potere del frutto per fare regredire il proprio avversario allo stadio infantile, rendendolo quindi incapace di combattere e con un ulteriore colpo il nemico verrebbe cancellato dall'esistenza. Inoltre durante lo scontro con Zoro, la donna usa il suo potere per colpire rocce vulcaniche solidificate ritrasformandole in magma liquido, cercando di fare in modo che la lava cadendo a terra colpisca il nemico, anche se ciò non viene mostrato esplicitamente ma solo accennato dalla stessa Ain. Per annullare il potere di questo frutto è necessario sconfiggerla, cosicché svenendo perda il controllo del frutto, come dimostrato da Zoro che, battendola, fa tornare normali Nami, Chopper, Robin e Brook. È inoltre un'abile spadaccina e dimostra di saper usare due pistole capaci di sparare palle di cannone.

Binz[modifica | modifica wikitesto]

Binz (ビンズ Binzu?) è un membro della Neo Marina sotto il comando di Z. È un uomo molto alto, con grandi spalle un po' sproporzionate rispetto alle sue lunghe braccia, labbra carnose e la pelle molto pallida. Porta un vestito scuro con delle nuvole dorate e una sotto veste viola che copre anche la testa e una fascia verde. Il suo abbigliamento ricorda quello di un ninja.

Quando usa il suo frutto del diavolo ha l'abitudine di ballare e ripetere mosa a fine frase e inoltre fa delle espressioni alquanto comiche, come se si sforzasse ad usare la sua abilità. Insieme ad Ain sopravvisse all'attacco del pirata che uccise tutte le leve sotto il comando di Z e in seguito fu uno dei primi ad unirsi alla Neo Marina. Anche lui è molto fedele a Z e dichiara, come Ain, che lo seguirà fino alla morte. Viene sconfitto da Sanji, anche se in seguito non presenta alcuna lesione.

Ha mangiato il frutto Mosa Mosa, che gli consente di accelerare la crescita delle piante e di controllarle a piacimento. Il potere sembra funzionare in ogni ambiente naturale, ma non in edifici o su navi: infatti sulla Sunny riesce ad utilizzare il suo potere per bloccare Chopper, Usopp e Franky solo quando questi raggiungono il ponte ricoperto di erba. È solito urlare "mosa mosa" quando lo utilizza e più che altro Binz utilizza questo potere per bloccare i nemici o per difendersi dai proiettili. Usa inoltre il tipico armamentario da ninja (spada, shuriken eccetera) e sembra essere in grado di usare una delle Rokushiki, il Soru.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nei titoli di coda del film sono state inserite cover di "How You Remind Me" dei Nickelback e "Bad Reputation" di Joan Jett, entrambe interpretate dalla cantante canadese Avril Lavigne.[4] Oda ha inviato una lettera di ringraziamento personale a Lavigne dopo aver ascoltato la sua cover di "How You Remind Me", mentre "Bad Reputation" è una delle sue canzoni preferite; di conseguenza, Lavigne ha accettato di far inserire le canzoni nel film.[4] La colonna sonora, composta di 30 tracce, è stata pubblicata il 12 dicembre 2012 da Sony Music Entertainment Japan.[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

L'inizio della produzione fu annunciato da Fuji Television nel novembre 2011.[6] Un mese dopo fu annunciato che Eiichiro Oda sarebbe stato il produttore esecutivo del film.[7] Il 30 gennaio 2012 Toei pubblicò un comunicato stampa che rivelava la trama del film[8] e annunciò regista e mese di uscita.[9] Il 21 aprile 2012 Toei pubblicò il teaser trailer del film.[10] Due giorni dopo, Weekly Shonen Jump rivelò il character design dell'antagonista e alcune informazioni minori come lo staff e la data di uscita.[11]

In occasione dell'uscita del film, gli episodi dal 575 al 578 della serie televisiva sono stati dedicati a un'avventura vissuta dai membri della ciurma di Cappello di paglia appena entrati nel Nuovo Mondo collegata alle vicende del film. Inoltre il 23 e 30 dicembre 2012 è stato trasmesso su NOTTV un breve special in due parti intitolato Glorius Island che mostra la ciurma di Cappello di paglia minuti prima di trovare Zephyr per mare.[12]

Oda e il creatore di Dragon Ball Akira Toriyama hanno disegnato un'illustrazione collaborativa per un set di 8.989 biglietti validi per vedere sia One Piece Film: Z sia Dragon Ball Z: La battaglia degli dei; ognuno di essi aveva un costo di 2.600 yen.[13]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Data di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state:

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia il film è stato trasmesso il 5 gennaio 2015 su Italia 2.[14] Il doppiaggio italiano del film è stato eseguito dalla Merak Film e diretto da Sergio Romanò su dialoghi di Manuela Scaglione. Paolo Sesana ricopre il ruolo di Akainu in quanto il suo doppiatore abituale, Alessandro Maria D'Errico, dà voce all'antagonista principale del film.

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

One Piece Film: Z è stato distribuito in DVD e Blu-ray Disc in Giappone il 28 giugno 2013, con entrambi i formati disponibili in un'edizione normale e una "Greatest Armored Edition" limitata. Le edizioni normali per entrambi i formati includono i trailer e, nelle prime copie, uno dei nove adesivi olografici della ciurma di Cappello di paglia. Le edizioni limitate per entrambi i formati includono tutti i nove adesivi olografici, l'arma di Zephyr Smasher come portachiavi, un supporto con registrazione vocale e materiale per la stampa non in vendita. Le edizioni limitate includono anche un DVD bonus con Glorious Island, "filmati di eventi" e interviste.[15][16]

In Italia il film è uscito in DVD e BD il 15 dicembre 2017 nel cofanetto One Piece Film Collection, distribuito da Koch Media.[17]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

One Piece Film: Z ha debuttato al primo posto del botteghino giapponese, incassando 1.372.050.000 yen nel suo weekend di apertura; ogni spettatore ha ricevuto una dei 2 milioni di copie di un "Volume 1.000" di One Piece di 84 pagine, che contiene i character design di Z e un'esclusiva carta One Piece Treasure World.[18] In totale il film ha incassato nel mondo oltre 74 milioni di dollari.[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) ONE PIECE FILM Z, in Eiga.com. URL consultato il 23 aprile 2012.
  2. ^ (FR) Jérôme Salomon, ONE PIECE FILM Z : Les premières images du film, in Journal du Japon, 21 aprile 2012. URL consultato il 23 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 23 aprile 2012).
  3. ^ Filmato audio One Piece Film Z's 2nd Teaser Trailer Streamed, in Anime News Network, 13 luglio 2012.
  4. ^ a b Avril Lavigne's One Piece Themes Are Nickelback, Joan Jett Covers, in Anime News Network, 18 ottobre 2012. URL consultato il 24 aprile 2013.
  5. ^ One Piece Film Z Original Soundtrack, in cdjapan.co.jp. URL consultato il 24 aprile 2013.
  6. ^ (JA) 『ONE PIECE』劇場版最新作、新世界編製作決定!, in 萌えオタニュース速報, 19 novembre 2011. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  7. ^ One Piece Creator Oda To Oversee Production of 2012 Film, in Anime News Network, 18 dicembre 2011. URL consultato il 23 aprile 2013.
  8. ^ (JA) Toei Company, ワンピース劇場版最新作12月公開へ, Nikkan Sports, 30 gennaio 2012. URL consultato il 24 aprile 2013.
  9. ^ (JA) 岩井俊二&北川悦吏子、パリが舞台のラブストーリーを制作!ジョージ秋山の「アシュラ」映画化!-東映ラインナップ発表, in cinematoday.jp, 30 gennaio 2012. URL consultato il 24 aprile 2013.
  10. ^ One PIece Film Z Teaser Trailer Streamed, in Anime News Network, 21 aprile 2012. URL consultato il 23 aprile 2013.
  11. ^ One Piece Creator Oda Designs Next Film's 'Z' Character, in Anime News Network, 18 aprile 2012. URL consultato il 24 aprile 2013.
  12. ^ 映画「ONE PIECE FILM Z」公開記念の大特集をNOTTVで放送!, Digital PR Platform, 15 novembre 2012. URL consultato il 25 novembre 2012.
  13. ^ One Piece/Dragon Ball Z Ticket Set Illustrated by Creators, in Anime News Network, 14 novembre 2012. URL consultato il 14 dicembre 2012.
  14. ^ One Piece Film Z - Su Italia 2 il 5 gennaio in prima serata, su AnimeClick.it, Associazione NewType Media, 23 dicembre 2014. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  15. ^ One Piece Film Z Blu-ray/DVD Slated for June 28, su Anime News Network, Anime News Network, 22 aprile 2013. URL consultato il 6 maggio 2015.
  16. ^ One Piece Film Z's Blu-ray/DVD Ad Aired, su Anime News Network, Anime News Network, 16 giugno 2013. URL consultato il 6 maggio 2015.
  17. ^ One Piece Film Collection, su kochmedia-film.it, Koch Media. URL consultato il 3 marzo 2018.
  18. ^ One Piece Film Z Earns Japan's #1 Opening Weekend of 2012, in Anime News Network, 17 dicembre 2012. URL consultato il 24 aprile 2013.
  19. ^ (EN) One Piece Film: Z, su Box Office Mojo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]