Nausicaa.net

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nausicaa.net
sito web
Nausica.netlogo.png
Il logo del sito
URL
Tipo di sitoSito informativo
LinguaInglese
Registrazionefacoltativa
CommercialeNo
ProprietarioTeam Ghiblink
Creato daTeam Ghiblink
Lancio1994 (su tcp.com)
1996 (come Nausicaa.net)
Stato attualeattivo

Nausicaa.net è un sito web non ufficiale in lingua inglese aperto nel 1996[1] con lo scopo di contenere e conservare informazioni sulla Miyazaki Mailing List e di essere la principale fonte dove attingere per le ricerche, oltre che su Hayao Miyazaki, su Isao Takahata, sullo Studio Ghibli e su altri argomenti correlati. Il nome deriva da uno dei primi film dell'autore, Nausicaä della Valle del vento.

Informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente il sito si chiamava The Miyazaki Web ed era stato aperto nel 1994 su tcp.com, prima di venir trasferito su un host tutto suo da Jeremy Blackman nel 1996.[2] Il Team Ghiblink, il gruppo di volontari che si occupa della sua manutenzione, si formò nello stesso anno per aggiornare la Miyazaki Mailing list (creatasi nel 1991 e che tutt'ora è consultabile attraverso un indice apposito[1] ).[2] Come accennato, il sito è utilizzato come fonte principale di informazioni sullo Studio Ghibli, basate su fonti di notizie sul mondo degli anime come Anime News Network.[3]

Una delle operazioni più importanti di Nausicaa.net fu la realizzazione e distribuzione dei press kit per il rilascio homevideo di Kiki consegne a domicilio e per quello cinematografico di Princess Mononoke negli Stati Uniti d'America.[1]

Nell'ottobre del 1998 il sito venne hackerato[3] e fu per la maggior parte recuperato e rilanciato all'inizio del 1999 grazie agli sforzi di molte persone che lo utilizzavano[1][4] e anche attraverso alcuni backup di Google Search.[5]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, il periodico di Syfy Science Fiction Weekly nominò Nausicaa.net il suo "Sito della settimana", definendolo «incredibilmente completo», «ben organizzato» ed aggiungendo che per «tutto ciò che riguarda Miyazaki, non c'è risorsa migliore sul Web»."[6]

Neil Gaiman, adattando in inglese la sceneggiatura di Princess Mononoke, affermò di aver sfruttato il sito nelle prime fasi del lavoro e lo giudicò «tremendamente utile».[7]

Nausicaa.net venne nominato come uno dei "Intute's Best of the Web" nel gennaio 2007, all'interno della categoria Arts & Humanities.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Interview: The Staff of Nausicaa.Net, Anime News Network, 15 marzo 1999. URL consultato il 7 maggio 2019.
  2. ^ a b (EN) The Miyazaki Mailing List: Frequently Asked Questions, Nausicaa.net. URL consultato il 7 maggio 2019.
  3. ^ a b (EN) Nausicaa.net hacked, all data lost, Anime News Network, 19 ottobre 1998. URL consultato il 7 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Nausicaa.Net officially back up, Anime News Network, 20 gennaio 1999. URL consultato il 7 maggio 2019.
  5. ^ Nausicaa.net picks up the pieces after hacking, Anime News Network, 25 ottobre 1998. URL consultato il 7 maggio 2019.
  6. ^ Site of the Week - Nausucaa.net, Science Fiction Weekly, 8 novembre 1999. URL consultato il 7 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 25 marzo 2009).
  7. ^ Emru Townsend, Neil Gaiman: The Sandman scribe on anime and Miyazaki (page 2), The Critical Eye, 8 novembre 1999. URL consultato il 7 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2008).
  8. ^ (EN) Nausicaa.net, Intute, 4 gennaio 2007. URL consultato il 7 maggio 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]