La tartaruga rossa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La tartaruga rossa
La tortue rouge.jpg
Titolo originale La tortue rouge
Paese di produzione Francia, Belgio, Giappone
Anno 2016
Durata 80 min
Genere animazione, drammatico
Regia Michaël Dudok de Wit
Produttore Rémi Burah, Olivier Père, Isao Takahata
Casa di produzione Arte France Cinéma, Prima Linea Productions, Studio Ghibli, Why Not Productions, Wild Bunch
Distribuzione (Italia) BiM Distribuzione
Musiche Laurent Perez
Storyboard Michaël Dudok de Wit, Pascale Ferran

La tartaruga rossa (La tortue rouge), anche conosciuto col titolo internazionale The Red Turtle, è un film d'animazione del 2016 diretto da Michaël Dudok de Wit. Il film è una coproduzione tra diverse società situate in Francia, Belgio e Giappone ed è privo di dialoghi[1].

La pellicola partecipa in concorso al Festival di Cannes 2016 nella sezione Un Certain Regard[2].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un naufragio su un'isola tropicale popolata da granchi ed uccelli esotici, un uomo si trova a combattere per la sopravvivenza. Tenta più volte di fuggire dall'isola con una zattera da lui costruita, ma tutte le volte è ostacolato da una creatura sottomarina, una grande tartaruga rossa.

Quando finalmente l'uomo ha il sopravvento sulla tartaruga, che è abbandonata sulla spiaggia a morire, compare sull'isola una donna misteriosa. L'uomo e la ragazza iniziano una vita tranquilla allietata dopo breve tempo dalla nascita di un figlio.

Passano gli anni e quando il ragazzo è ormai adolescente, sull'isola si abbatte uno tsunami che distrugge gran parte della vegetazione. La madre si salva anche se ferita ad una gamba, ma il padre è trascinato al largo dalle acque ed è solo con l'aiuto di suo figlio, a sua volta aiutato da tre grandi tartarughe, che riesce a raggiungere a fatica l'isola.

Passano ancora alcuni anni e il ragazzo, ormai diventato adulto, saluta i genitori e abbandona l'isola, accompagnato sempre dalle tre grandi tartarughe. L'uomo e la donna restano quindi di nuovo soli sulla loro isola, gli anni passano e i loro capelli, da scuri diventano grigi e poi bianchi, fino a che una mattina l'uomo non si risveglia più dal suo sonno. Dopo aver salutato per l'ultima volta il compagno di una vita, la grande tartaruga rossa, in cui si è di nuovo trasformata la donna, si avvia lentamente verso il mare da cui era venuta.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le date di uscita internazionali sono state[4]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Watch the Trailer for Michael Dudok de Wit's 'The Red Turtle,' Debuting At Cannes, cartoonbrew.com, 13 maggio 2016. URL consultato il 27 agosto 2016.
  2. ^ (FR) Exclu : regardez la bande-annonce de “La Tortue rouge”, co-produit par le studio Ghibli, Télérama.
  3. ^ Redazione, Cannes 69, la Palma d’Oro a Ken Loach, Il Manifesto, 22 maggio 2016. URL consultato il 23 maggio 2016.
  4. ^ Michael Dudok de Wit, The Red Turtle, 20 gennaio 2017. URL consultato il 27 agosto 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]