Il regno dei sogni e della follia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il regno dei sogni e della follia
Yume to kyôki no ôkoku.jpg
Titolo originaleYume to kyôki no ôkoku
(夢と狂気の王国?)
Lingua originalegiapponese
Paese di produzioneGiappone
Anno2013
Durata118 min
Rapporto1:78:1
Generedocumentario
RegiaMami Sunada
SoggettoMami Sunada
Produttore esecutivoNobuo Kawakami
Casa di produzioneDwango, Ennet Co.
FotografiaMami Sunada
MontaggioMami Sunada
MusicheMasakatsu Takagi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il regno dei sogni e della follia (夢と狂気の王国 Yume to kyôki no ôkoku?), titolo internazionale: The Kingdom of Dreams and Madness, è un documentario di Mami Sunada dedicato allo studio di animazione giapponese Studio Ghibli e ai suoi animatori.

Il film, uscito nelle sale giapponesi il 16 novembre 2013 è stato presentato in anteprima mondiale in Francia nel giugno 2014 al Festival International du Film d'Animation d'Annecy[1] e in seguito in numerosi altri festival cinematografici di tutto il mondo[2]. Dal 27 gennaio 2015 è disponibile in dvd o video-on-demand[3] in lingua originale con sottotitoli inglesi. In Italia il film è stato distribuito da Lucky Red il 25 e 26 maggio 2015 con i dialoghi in italiano inseriti in oversound sull'audio originale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si concentra sulle ultime fasi di lavorazione di Si alza il vento, il più recente e probabilmente il film definitivo di Hayao Miyazaki, mostrando la tecnica di animazione accurata e artigianale del regista e del suo team di animatori. Contemporaneamente anche Isao Takahata, il cofondatore assieme a Miyazaki dello Studio Ghibli, sta terminando il suo ultimo film, La storia della principessa splendente e tutta la macchina produttiva dello studio deve coordinare la creatività e anche le piccole rivalità dei due grandi registi[4].

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Lista delle date di uscita internazionali del film[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The Kingdom of Dreams and Madness, Annecy, 2014. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  2. ^ a b Yume to kyôki no ôkoku (2013) - Release Info, Imdb. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  3. ^ Davide Turrini, The Kingdom of Dreams and Madness, il docufilm sullo studio Studio Ghibli, Il fatto quotidiano, 2 gennaio 2015. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  4. ^ The Kingdom of Dreams and Madness[collegamento interrotto], Sydney Film Festival, 2014. URL consultato l'11 gennaio 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]