Korriban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Korriban
Tipo Pianeta
Creazione
Saga Guerre stellari
Appare in Universo espanso
Caratteristiche immaginarie
Capo Consiglio Sith
Sistema Horuset
Regione Orlo esterno
Capitale Dreshdae
Dimensioni Ø 16.890 km
Abitanti 9,5 miliardi (Antico Impero Sith)
25 000 (Guerra civile Jedi)
Disabitato (Guerre dei Cloni).
Razze Sith (estinti), Terentatek
Lingue Basic galattico, Antico Sith
Terreno Terrestre-desertico
Periodo rotazione 28 ore
Periodo rivoluzione 780 giorni
Satelliti 7

Korriban è un pianeta immaginario appartenente all'universo espanso di Guerre stellari. Conosciuto anche come Pesegam durante il regno di Xim e come Moraband durante il periodo delle Guerre dei Cloni (Moraband è il nome ufficiale nel nuovo Canone). Su questo luogo sono ambientate diverse storie dell'universo espanso ed è uno dei pianeti visitabili in Star Wars: Knights of the Old Republic, Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords, Star Wars: The Old Republic e Star Wars Jedi Knight: Jedi Academy.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Korriban era stato usato come mondo cimitero per gli antichi Sith e in seguito fu ricostruito come centro di addestramento per i nuovi Sith. Fu un tempo uno dei mondi conquistati dall'Impero Infinito molti millenni prima di essere scoperto dai Signori dei Sith. Naga Sadow costruì la sua tomba sul pianeta attorno a una Mappa Stellare, una reliquia dei Rakata usata per mantenere le coordinate della Star Forge. Il pianeta era il cimitero dell'antico Impero Sith, ed era diventato sacro agli appartenenti al loro ordine. Possedeva sette satelliti e rimase sconosciuto alla Repubblica prima dell'arrivo di Naga Sadow. Gli antichi Jedi Oscuri vennero esiliati sul pianeta, dove trovarono la razza Sith originale, dall'aspetto semplice e dalla pelle rossa. I Jedi Oscuri impressionarono i Sith con le loro arti della Forza e diventarono presto come degli dei ai loro occhi. I Jedi Oscuri diventarono i padroni dei Sith, i Signori dei Sith.

Korriban rimase un mondo desolato, che sotto l'aura magica dei Sith diventò più pericoloso e infernale. I Sith eressero i templi per onorare i propri padroni morti. Ogni volta che un Signore Oscuro moriva, il suo corpo veniva mummificato durante una cerimonia nella Valle dei Signori Oscuri. Alcuni Signori dei Sith conosciuti e sepolti nel luogo furono Marka Ragnos, Naga Sadow, Ajunta Pall, e Tulak Hord. Ludo Kressh venne sepolto vicino alla valle. Freedon Nadd fu l'unico degli antichi Sith a non essere sepolto su Korriban; il suo corpo mummificato era su Dxun, la luna di Onderon. Dopo un lungo periodo di decadimento a causa della sfaldatura dell'antico Impero Sith, Korriban diventò un centro importante sotto l'Impero di Darth Revan e Darth Malak, ma con la morte di quest'ultimo i Sith si divisero in fazioni ostili l'una all'altra e il pianeta venne quasi completamente abbandonato.

Sette anni dopo la sua morte durante la Battaglia di Endor, l'Imperatore Palpatine, risorto con l'aiuto dei Signori Oscuri antichi come folle incarnazione del Lato Oscuro della Forza, visitò Korriban per l'ultima volta per chiedere consiglio agli spiriti dei Signori dei Sith per scoprire un modo per evitare la decomposizione del suo ultimo corpo clonato. Nel 13 ABY, Tavion e i Discepoli di Ragnos tentarono di far risorgere Marka Ragnos tramite il suo scettro, ma vennero fermati da Kyle Katarn e Jaden Korr.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Guerre stellari Portale Guerre stellari: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerre stellari