Knights of the Old Republic

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Wars: Knights of the Old Republic
fumetto
Knights of the Old Republic 1.jpg
Copertina del primo volume italiano, che raccoglie i primi sei numeri originali
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
TestiJohn Jackson Miller
DisegniBrian Ching, Travis Charest copertine
EditoreDark Horse Comics
1ª edizione25 gennaio 2006 – 9 maggio 2012
Periodicitàmensile
Albi57 (completa)
Editore it.Panini Comics
Collana 1ª ed. it.100% Panini Comics
1ª edizione it.31 marzo 2014 – 14 dicembre 2017
Testi it.Luigi Mutti
Generefantascienza

Knights of the Old Republic è una serie a fumetti appartenente all'Universo espanso di Guerre stellari, uscita nel 2006, pubblicata dalla Dark Horse Comics e scritta da John Jackson Miller. La serie ha preso il posto di Star Wars: Republic, ambientata nel periodo di La minaccia fantasma e in seguito divisa in due libri, includendo Star Wars: Empire ambientato nel periodo di Una nuova speranza. Knights of the Old Republic costituisce il prequel dei due videogiochi, Star Wars: Knights of the Old Republic e Star Wars: Knights of the Old Republic II: The Sith Lords, dai quali ha preso il nome.

È composta da 56 numeri mensili più uno speciale manuale. In Italia sono stati pubblicati da Panini Comics solamente i volumi raccoglitori dal 2014. La serie è ambientata nel periodo della Vecchia Repubblica, precisamente negli anni 3964-3962 prima della battaglia di Yavin ed è successiva quindi agli archi narrativi del ciclo Le cronache dei Jedi.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata ideata nel 2005 per festeggiare il ventesimo anniversario dell'acquisizione dei diritti da parte della Dark Horse Comics. Vennero contattati John Jackson Miller ed il disegnatore Brian Ching (impegnati in quel momento in un arco narrativo della serie allora in corso Star Wars: Empire[1]). Dopo un attento studio sui caratteri che più vengono amati dal pubblico nella saga di Star Wars, come il dramma, il cameratismo e l'umanità, Miller si lasciò ispirare da una frase pronunciata dalla Principessa Leila Organa nella versione romanzo di Episodio IV: Una nuova speranza: Erano nel posto sbagliato, nel momento sbagliato, naturalmente sono diventati eroi.[2] Il team creativo si trovò inoltre a prendere in considerazione l'impatto emotivo scaturito nella trilogia prequel dal tradimento di un Padawan nei confronti del proprio maestro Jedi e a valutare l'efficacia di una trama invertita in cui è addirittura un maestro Jedi a tradire i propri allievi.

Titoli e volumi[modifica | modifica wikitesto]

Nr. Titolo Data pubblicazione USA Edizione italiana
1 Inizio parte 1 25 gennaio 2006 Volume 1 - Inizio
2 Inizio parte 2 22 febbraio 2006 Volume 1 - Inizio
0 Crocevia 1 marzo 2006 Volume 1 - Inizio
3 Inizio parte 3 29 marzo 2006 Volume 1 - Inizio
4 Inizio parte 4 26 aprile 2006 Volume 1 - Inizio
5 Inizio parte 5 31 maggio 2006 Volume 1 - Inizio
6 Inizio parte 6 28 giugno 2006 Volume 1 - Inizio
7 Flashpoint parte 1 26 luglio 2006 Volume 2 - Flashpoint
8 Flashpoint parte 2 20 settembre 2006 Volume 2 - Flashpoint
9 Ritorno a casa 25 ottobre 2006 Volume 2 - Flashpoint
10 Flashpoint parte 3 22 novembre 2006 Volume 2 - Flashpoint
11 Riunione parte 1 27 dicembre 2006 Volume 2 - Flashpoint
12 Riunione parte 2 10 gennaio 2007 Volume 2 - Flashpoint
13 Days of fear part 1 31 gennaio 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
14 Days of fear part 2 28 febbraio 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
15 Days of fear part 3 11 aprile 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
16 Nights of anger part 1 2 maggio 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
17 Nights of anger part 2 30 maggio 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
18 Nights of anger part 3 25 luglio 2007 Volume 3 - Giorni di paura, notti d'ira
19 Daze of hate part 1 22 agosto 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
20 Daze of hate part 2 19 settembre 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
21 Daze of hate part 3 24 ottobre 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
Manuale 7 novembre 2007 /
22 Knights of suffering part 1 7 novembre 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
23 Knights of suffering part 2 28 novembre 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
24 Knights of suffering part 3 28 dicembre 2007 Volume 4 - Bagliore d'odio, cavalieri di sofferenza
25 Vettore parte 1 30 gennaio 2008 Tempi Oscuri volume 3 - Vettore
26 Vettore parte 2 26 marzo 2008 Tempi Oscuri volume 3 - Vettore
27 Vettore parte 3 23 aprile 2008 Tempi Oscuri volume 3 - Vettore
28 Vettore parte 4 14 maggio 2008 Tempi Oscuri volume 3 - Vettore
29 Exalted part 1 29 maggio 2008 Volume 5 - Riabilitazione
30 Exalted part 2 18 giugno 2008 Volume 5 - Riabilitazione
31 Turnabout 23 luglio 2008 Volume 5 - Riabilitazione
32 Vindication part 1 20 agosto 2008 Volume 5 - Riabilitazione
33 Vindication part 2 17 settembre 2008 Volume 5 - Riabilitazione
34 Vindication part 3 22 ottobre 2008 Volume 5 - Riabilitazione
35 Vindication part 4 19 novembre 2008 Volume 5 - Riabilitazione
36 Prophet motive part 1 24 dicembre 2008 Volume 6 - Ambizioni pericolose
37 Prophet motive part 2 21 gennaio 2009 Volume 6 - Ambizioni pericolose
38 Faithful execution 18 febbraio 2009 Volume 6 - Ambizioni pericolose
39 Dueling ambitions part 1 18 marzo 2009 Volume 6 - Ambizioni pericolose
40 Dueling ambitions part 2 22 aprile 2009 Volume 6 - Ambizioni pericolose
41 Dueling ambitions part 3 20 maggio 2009 Volume 6 - Ambizioni pericolose
42 Masks 17 giugno 2009 Volume 7 - Distruttrice
43 The reaping part 1 15 luglio 2009 Volume 7 - Distruttrice
44 The reaping part 2 19 agosto 2009 Volume 7 - Distruttrice
45 Distruttrice parte 1 16 settembre 2009 Volume 7 - Distruttrice
46 Distruttrice parte 2 21 ottobre 2009 Volume 7 - Distruttrice
47 Demone parte 1 18 novembre 2009 Volume 8 - Demone
48 Demone parte 2 23 dicembre 2009 Volume 8 - Demone
49 Demone parte 3 20 gennaio 2010 Volume 8 - Demone
50 Demone parte 4 17 febbraio 2010 Volume 8 - Demone
51 Guerra parte 1 11 gennaio 2012 Volume 9 - Guerra
52 Guerra parte 2 8 febbraio 2012 Volume 9 - Guerra
53 Guerra parte 3 14 marzo 2012 Volume 9 - Guerra
54 Guerra parte 4 11 aprile 2012 Volume 9 - Guerra
55 Guerra parte 5 9 maggio 2012 Volume 9 - Guerra

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Inizio[modifica | modifica wikitesto]

  • Testi: John Jackson Miller
  • Disegni: Brian Ching
  • Colori: Michael Atiyeh
  • Pubblicazione italiana: 31 marzo 2014

Sono trascorsi 30 anni dalla fine della guerra contro i Sith, ora la minaccia per la Repubblica viene dalle Guerre mandaloriane. I Jedi sono impegnati in prima linea sia combattendo sul fronte della battaglia e sia mantenendo l'ordine nei pianeti, tra cui la città-pianeta di Taris.

Crocevia[modifica | modifica wikitesto]

Marn Hierogryph, uno Snivvian soprannominato semplicemente Gryph, è un contrabbandiere di armi e tecnologia impegnato in una illecita transazione quando viene interrotto dal padawan Zayne Carrick. L'apprendista Jedi è però talmente maldestro da incastrare il mantello nei comandi del suo speeder ed essere trascinato via. Viene salvato da Squint, un cavaliere Jedi in procinto di partire per recarsi al fronte della guerra. Squint non condivide la filosofia del consiglio degli Jedi di continuare a vigilare su di un possibile ritorno dei Sith e preferirebbe una partecipazione più massiccia alla guerra in corso. Nel frattempo, il Jedi consolare Q'anilia percepisce l'arrivo di una misteriosa minaccia.

Inizio parte 1[modifica | modifica wikitesto]

Zayne interrompe un altro affare di Gryph ma ancora un volta non riesce ad arrestarlo precipitando direttamente nella sala del banchetto che il Maestro Lucien Draay ed i Jedi consolari stanno preparando per la promozione dei giovani allievi. Mentre è impegnato a ripagare i danni alla sala, il giovane padawan rivede in azione Gryph e stavolta riesce ad arrestarlo. Dopo averlo immobilizzato nel suo speeder, Zayne si reca al banchetto ma al suo arrivo trova tutti i compagni a terra, uccisi dai loro maestri Jedi, in piedi davanti a loro. Temendo di subire lo stesso destino, il giovane padawan fugge via.

Inizio parte 2[modifica | modifica wikitesto]

Calandosi da un tunnel, Zayne raggiunge lo speeder in cui è ancora imprigionato Gryph ed insieme fuggono via per poi nascondersi in un compattatore di rifiuti che li trasporta nella città bassa di Taris. Apprendono da un ologramma pubblicitario che il padawan è ricercato dalla polizia locale perché accusato di aver ucciso i suoi compagni e che Gryph è considerato suo complice. Dopo aver trovato riparo in un pub kedorzhano, i due fuggitivi decidono di lasciare il pianeta e questo comporta viaggiare nel sottocittà di Taris.

Inizio parte 3[modifica | modifica wikitesto]

Zayne ricorda il momento dell'addestramento in cui, assieme ai suoi compagni, era stato mandato sulla luna vagabonda di Taris a sconfiggere la paura degli asteroidi. Gryph lo sveglia quando vengono fermati da una gang di cacciatori di taglie Vulkar che però li lasciano andare per evitare le complicazioni legali necessarie a ricuotere l'eventuale taglia. Al crocevia di Machineville vengono attaccati da Jarael, amica e protettrice dell'anziano inventore arkaniano Camper, perché i fatti di cui è accusato Zayne hanno sfiduciato potenziali clienti della tecnologia che ricicla l'arkaniano. L'arrivo della polizia e successivamente dei Jedi costringono però Jarael e Camper a fuggire assieme a Zayne e Gryph a bordo della Ultimo Rifugio, l'astronave per trasporto rottami della loro attività.

Inizio parte 4[modifica | modifica wikitesto]

Rifugiatosi all'interno di un anello di asteroidi, Zayne si mette in contatto radio col suo vecchio maestro Vandar Tokare, gestore dell'accademia Jedi sul pianeta Dantooine, che però non crede al racconto del giovane padawan. A questo punto, Zayne trova strano che su Taris ci fossero ben 4 Jedi consolari contemporaneamente e decide di cercare le risposte sull'ultimo posto in cui è stato assieme ai suoi ex-compagni e i maestri: la luna vagabonda di Taris. Sceso sulla superficie assieme a Jarael, Zayne trova i resti del droide TI-LB, anche lui presente quel giorno e misteriosamente precipitato in un crepaccio. Forse la memoria olografica del droide ha registrato qualcosa ma proprio in quel momento sopraggiungono Lucien Draay e gli altri maestri Jedi.

Inizio parte 5[modifica | modifica wikitesto]

Sfuggiti nuovamente alla cattura grazie all'arrivo di Gryph e della Ultimo rifugio, Zayne e Jarael consegnano i resti del droide a Camper che riesce a rimetterlo in funzione. La memoria olografica di LB mostra cosa è accaduto sulla luna vagabonda di Taris mentre i padawan stavano eseguendo la loro ultima prova: i Jedi consolari hanno avuto tutti la stessa visione di un imminente attacco alla Repubblica da parte dei Sith guidati da un signore del Lato oscuro che indossa l'armatura usata in quel momento dai padawan. Lucien e alcuni maestri Jedi volevano uccidere sin da subito i padawan per scongiurare con certezza il pericolo, altri invece si opposero rimandando la decisione al consiglio Jedi su Coruscant. A quel punto si accorgono di LB e lo fanno precipitare nel crepaccio. Zayne ora conosce la verità ma proprio in quel momento vengono agganciati e catturati dall'astronave del cacciatore di taglie Valus. Gryph ottiene la liberazione per se, Jarael e Camper ma non può nulla contro la ormai enorme taglia sul giovane padawan che accetta di consegnarsi.

Inizio parte 6[modifica | modifica wikitesto]

Zayne viene consegnato dal capitano Ying a Lucien Draay. Mentre il cacciatore di taglie attende di essere pagato assiste al chiarimento tra maestro e padawan: è lo stesso Lucien ha spiegare a Zayne l'esistenza di una segreta associazione di Jedi consolari che usa la preveggenza allo scopo di vigilare su di un possibile ritorno dei Sith. Inoltre viene spiegato al giovane allievo che non era lui la vittima prestabilita ma il suo ex-compagno Shad, insospettito dallo strano comportamento dei Jedi e dall'indossare le spade laser alla cerimonia nonostante fosse proibito. Costretti dalle richieste di spiegazioni di Shad, i maestri Jedi commettono l'efferato delitto proprio al momento dell'arrivo di Zayne che, fuggendo, diventa il nuovo capro espiatorio. A questo punto i maestri Jedi si impossessano dell'astronave di Ying per raggiungere gli amici di Zayne ma vengono interrotti da un individuo misterioso in tuta rossa che simula la visione Sith dei veggenti per disorientarli e liberare Zayne. Si tratta di Jarael, tornata a liberarlo assieme a Gryph e Camper, perché impressionata dal sacrificio che il giovane padawan era disposto a fare per loro. Zayne Carrick riesce così a sfuggire per la seconda volta ai Jedi e questo fatto mette in cattiva luce i maestri che non riescono più a sedare i tanti disordini scoppiati sul pianeta Taris e dopo alcune settimane vengono richiamati su Coruscant. Prima di partire ricevono un messaggio di Zayne: il giovane padawan avverte i 5 Jedi che cercherà di riabilitare il suo nome e che verrà cercarli uno per uno.

  • Continuità: il più grande timore dell'associazione Jedi è che possa ripetersi il tradimento di una altro padawan come già accaduto con Exar Kun, la cui storia viene raccontata nel volume Le Cronache dei Jedi: Gli oscuri signori dei Sith e nel videogioco Star Wars: Knights of the Old republic.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Jackson Miller e Knights of the Old Republic, su newsarama.com. URL consultato il 22 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2006).
  2. ^ John Jackson Miller: Understanding Star Wars, su silverbulletcomicbooks.com. URL consultato il 22 aprile 2018 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2007).