Star Wars: The Clone Wars (fumetto)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Wars: The Clone Wars
fumetto
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
TestiHenry Gilroy, Steven Melching
DisegniScott Hepburn, Ramón K. Pérez, Lucas Marangon
EditoreDark Horse Comics
1ª edizione10 settembre 2008 – 28 dicembre 2009
Periodicitàmensile
Albi12 (interrotta)
Genereazione, fantascienza, fantastico

Star Wars: The Clone Wars è una serie a fumetti statunitense, pubblicata dalla Dark Horse Comics, basata sulla serie animata omonima.[1] I disegni riprendono lo stile grafico della serie animata.

Inizialmente prevista come collana continua, è stata in seguito ridotta a miniserie, intitolata Star Wars The Clone Wars: Slaves of the Republic, composta da sei capitoli e scritto da Henry Gilroy (con i contributi di altri artisti che hanno lavorato alla serie, come Dave Filoni).[2] Il primo numero è uscito il 10 settembre 2008.[3] Il 18 gennaio 2009, il capo redattore della Dark Horse Randy Stradley ha annunciato la pubblicazioni di altri sei capitoli, composti da due storie in tre parti, scritti da Henry Gilroy e Steven Melching. È stato inoltre pubblicato un volume, realizzato per il Free Comic Book Day del 2009.[4]

Il 28 dicembre 2009 Randy Stradley ha annunciato la cancellazione della serie, a causa del mercato dei giovani lettori di fumetti troppo piccolo.[5] La serie a fumetti appartiene all'Universo espanso.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Situato nel periodo tra i film L'attacco dei cloni e La vendetta dei Sith, questa serie a fumetti, ispirata dalla serie tv, è ambientata durante le guerre dei cloni. I protagonisti sono i Jedi Obi-Wan Kenobi, Anakin Skywalker, Yoda, Mace Windu, la giovane Padawan Ahsoka Tano e molti altri, impegnati nella battaglia contro l'esercito Separatista.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Slaves of the Republic[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 The Mystery of Kiros (10 settembre 2008)
  • 2 Slave Traders of Zygerria (15 ottobre 2008)
  • 3 The Depths of Zygerria (10 dicembre 2008)
  • 4 Auction of a Million Souls (11 febbraio 2009)
  • 5 A Slave now, a Slave forever (15 aprile 2009)
  • 6 Escape from Kadavo (13 maggio 2009)

In Service of the Republic[modifica | modifica wikitesto]

  • 7 In Service of the Republic, Prima parte (15 luglio 2009)
  • 8 In Service of the Republic, Seconda parte (12 agosto 2009)
  • 9 In Service of the Republic, Terza parte (16 settembre 2009)

Hero of the Confederacy[modifica | modifica wikitesto]

  • 10 Hero of the Confederacy, Prima parte (11 novembre 2009)
  • 11 Hero of the Confederacy, Seconda parte (9 dicembre 2009)
  • 12 Hero of the Confederacy, Terza parte (6 gennaio 2010)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dark Horse Comics: "The Clone Wars", su DarkHorse.com. URL consultato il 5 agosto 2016.
  2. ^ (EN) Randy Stradley, Dark Times and Rebellion to go on "Hiatus", in DarkHorse.com, 02 aprile 2008. URL consultato il 10 novembre 2008.
  3. ^ (EN) Star Wars The Clone Wars: Slaves of the Republic, su Wookieepedia. URL consultato il 10 novembre 2008.
  4. ^ (EN) Free Comic Book Day 2009 "Star Wars: The Clone Wars", su DarkHorse.com. URL consultato il 5 agosto 2016.
  5. ^ (EN) Randy Stradley announces Clone Wars cancellation [collegamento interrotto], su DarkHorse.com, 28 dicembre 2009. URL consultato il 5 agosto 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]