Star Wars: The Clone Wars (webcomic)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Star Wars: The Clone Wars
fumetto
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutorePablo Hidalgo, Henry Gilroy
DisegniJeffery Carlisle, Katie Cook, Grant Gould, Thomas Hodges, Daniel Falconer
EditoreStarWars.com
1ª edizione2 ottobre 2008 – 29 aprile 2011
Periodicitàsettimanale, legato alla messa in onda dell'episodio della serie The Clone Wars
Genereazione, fantascienza, fantastico

Star Wars: The Clone Wars è una serie a fumetti online statunitense legata alla serie televisiva omonima e pubblicata sul sito StarWars.com per la prima volta il 2 ottobre 2008, prima della messa in onda del primo episodio della serie Ambush.[1][2] La webseries, è terminata il 29 aprile 2011.

Sono brevi storie a fumetti, che si collocano cronologicamente tra un episodio e l'altro e venivano pubblicati settimanalmente sul sito ufficiale StarWars.com, il giorno prima della messa in onda di ogni puntata. Questa serie a fumetti, appartiene all'Universo espanso.

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Hunting the Hunters[modifica | modifica wikitesto]

Nei mesi successivi alla fine della prima stagione e prima dell'inizio della seconda, sono stati pubblicati diversi fumetti per colmare l'arco di tempo tra le due stagioni. Sono stati rilasciati in tre parti con il nome di Hunting the Hunters, dopo il finale della prima stagione Hostage Crisis. Con ogni puntata, sul sito StarWars.com, sono stati pubblicati anche dei giochi online.

Act on Instinct[modifica | modifica wikitesto]

Per la seconda stagione della serie televisiva, la serie a fumetti assume una nuova prospettiva. Invece di episodi settimanali che precedono quelli televisivi, la nuova webseries a fumetti, chiamata Act on Instinct, è sviluppato come una storia a sé stante, che talvolta si intreccia con la trama della serie.

The Valsedian Operation[modifica | modifica wikitesto]

Per la terza stagione della serie, la serie a fumetti è proseguita i personaggi già presenti in Act on Instinct.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Star Wars Online Reader, su StarWars.com. URL consultato il 16 ottobre 2008.
  2. ^ (EN) ‘Clone Wars’ has support system, su variety.com. URL consultato il 5 agosto 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]