Henry Cavill

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Henry Cavill al San Diego Comic-Con nel 2019

Henry William Dalgliesh Cavill (Saint Helier, 5 maggio 1983) è un attore britannico.

Salito alla ribalta internazionale a fine anni Duemila come interprete del duca Charles Brandon ne I Tudors, è noto principalmente per aver recitato nei panni di Clark Kent / Superman nel DC Extended Universe e di Geralt di Rivia nella serie televisiva The Witcher.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Henry Cavill è nato a Saint Helier, sull'isola di Jersey.[1] Quarto di cinque fratelli, è figlio di un'impiegata di banca e di un agente di cambio.[2] Terminata la formazione elementare, ha frequentato la Stowe School, dove ha iniziato a coltivare l'attività di recitazione teatrale.[3]

Ha spesso dichiarato di aver considerato, in alternativa alla carriera di attore, l'arruolamento militare o gli studi universitari in storia antica, in particolare egittologia.[4]

È affetto da mosaicismo somatico, una forma di eterocromia per la quale in una stessa iride compaiono più colori (l'iride sinistra di Cavill, azzurra, presenta una piccola macchia marrone).[5]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dagli esordi alla celebrità (2000-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Cavill debutta al cinema come protagonista del lungometraggio Segreti di famiglia e interpretando Alberto Mondego in Montecristo (2002). Ottiene successivamente ruoli minori in Hellraiser: Hellworld (2005), Tristano e Isotta (2006) e Cappuccetto rosso (2006). Nello stesso periodo Cavill è anche in lizza come interprete di Superman in Superman Returns (2006), ruolo poi assegnato a Brandon Routh[6], e soprattutto per il ruolo di Edward Cullen in Twilight (2008): per quest'ultimo lungometraggio, in particolare, l'autrice dell'omonima saga letteraria Stephenie Meyer definì Cavill «il perfetto Edward», ma l'attore fu infine scartato in favore di Robert Pattinson a causa dell'età avanzata.[7] Per queste due ultime vicende, Cavill fu soprannominato nel 2005 da Empire «l'uomo più sfortunato di Hollywood».[8]

Henry Cavill al Tribeca Film Festival per la prima di Basta che funzioni (2009)

Tra il 2007 e il 2010 recita nei panni di Charles Brandon nella serie televisiva I Tudors, che vale a Cavill un primo risalto sulla scena internazionale; nel 2009 recita infatti in Blood Creek di Joel Schumacher e in Basta che funzioni di Woody Allen.[9][10] Nel 2011 interpreta Prometeo in Immortals[11] e nel 2012 è protagonista in La fredda luce del giorno, in preparazione al quale ruolo l'attore dovette evitare di visitare la città di Barcellona prima delle riprese nel centro catalano.[12]

Nel gennaio 2011, intanto, Cavill viene selezionato da Warner Bros. come nuovo interprete di Clark Kent / Superman[13], ruolo nel quale esordisce due anni più tardi, come protagonista di L'uomo d'acciaio (2013). Primo attore non statunitense a vestire i panni del detto supereroe[14], preliminarmente alle riprese Cavill seguì una dura preparazione fisica sotto la supervisione di un personal trainer; la pellicola fu un successo al botteghino, incassando oltre 668 milioni di dollari in tutto il mondo.

La consacrazione (2014-2021)[modifica | modifica wikitesto]

Henry Cavill al San Diego Comic-Con International 2014

Fresco della notorietà ottenuta a inizio anni duemiladieci, Cavill è nuovamente protagonista al cinema nella pellicola Operazione U.N.C.L.E. (2015); nello stesso periodo è anche annunciato come protagonista di Stratton - Forze speciali, fondando per l'occasione una propria casa di produzione (Promethean Productions): nel maggio 2015, tuttavia, l'attore abbandona il progetto a causa di divergenze di vedute sulla sceneggiatura con il team creativo, cedendo il testimone a Dominic Cooper.[15] Riprende le vesti di Superman a tre anni dal debutto in Batman v Superman: Dawn of Justice (2016), pellicola che, nonostante un avvio promettente al botteghino nel weekend d'apertura (424 milioni di dollari in tutto il mondo)[16], non ottenne il favore del pubblico e della critica (tanto che Cavill e il collega Ben Affleck, interprete di Bruce Wayne / Batman, furono nominati vincitori di un Razzie Award alla peggior coppia).[17][18]

Parallelamente alle apparizioni in Castello di sabbia e Justice League, nel 2017 Cavill lavora a Mission: Impossible - Fallout (2018), per il quale ruolo l'attore è obbligato per contratto a non rasarsi i baffi (che in Justice League furono infatti rimossi digitalmente in post-produzione).[19] Appare successivamente in Night Hunter (2018). Nel 2018 viene scelto come interprete dello strigo Geralt di Rivia per la serie televisiva The Witcher[20], distribuita a partire dal dicembre 2019 e successivamente rinnovata per plurime stagioni; parallelamente, ottiene il ruolo di Sherlock Holmes nel lungometraggio Enola Holmes (2020), poi confermato per Enola Holmes 2 (2022).[21][22]

Nuovi progetti (2022-)[modifica | modifica wikitesto]

A cavallo tra il 2020 e il 2021 Cavill torna a essere coinvolto nel DC Extended Universe, partecipando alle riprese aggiuntive di Zack Snyder's Justice League (2021); realizza quindi un cameo per Black Adam (2022), annunciando a fine ottobre 2022 il proprio ritorno in pianta stabile nel DCEU.[23] Pochi giorni dopo, l'attore britannico comunica pubblicamente il suo abbandono della serie The Witcher, cedendo il testimone a Liam Hemsworth a partire dalla quarta stagione dello show.[24] Un mese e mezzo dopo è invece la volta dell'addio ai panni di Superman, complice la nuova direzione creativa intrapresa dal regista James Gunn, insediatosi come co-amministratore delegato di DC Studios pochi giorni dopo l'annuncio del ritorno di Cavill.[25]

A metà dicembre 2022, da poco orfano delle vesti di Geralt e di Superman, Cavill annuncia la nascita di un universo cinematografico interno al franchise Warhammer 40.000, prodotto da Amazon Studios, del quale l'attore stesso sarà protagonista e produttore esecutivo.[26]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Cavill è stato fidanzato ufficialmente con l'atleta Ellen Whitaker dal febbraio 2011 all'agosto 2012[27][28][29]. Dal settembre 2012 al 2014 ha avuto una relazione con l'attrice Gina Carano.[30][31] Oltre all'inglese parla anche francese, spagnolo e italiano.[32]

È un appassionato videogiocatore fin dall'infanzia, tanto che in un'intervista ha dichiarato di aver perso la telefonata con la quale Zack Snyder gli comunicava di averlo scelto per interpretare il ruolo di Superman perché troppo impegnato a giocare in una sessione di World of Warcraft[33]. Ha inoltre dichiarato che la serie videoludica strategica Total War è una delle sue preferite, soprattutto per i capitoli dedicati al mondo di Warhammer, tanto che la casa di produzione ha aggiunto un omaggio all'attore in un DLC per Total War: Warhammer II chiamando un Loremaster di Hoeth degli Alti Elfi Cavill[34].

Immagine pubblica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2013 la rivista Glamour UK lo nominò l'uomo più sexy del 2013.[35] Nel 2016 fu scelto, insieme a Scarlett Johansson, come testimonial del marchio di telefonia mobile Huawei P9.[36] Tra il 2018 e 2019 ricoprì il ruolo di testimonial per la linea Eyewear di Hugo Boss.[37]

Attivismo[modifica | modifica wikitesto]

Henry Cavill è molto impegnato nella beneficenza; sostiene infatti piccole associazioni umanitarie, come la Durrell Wildlife Charity e la Royal Marines Charitable Trust Fund.[38] Quest'ultima, di cui dal 2014 è ambasciatore, si occupa di supportare i membri del corpo militare britannico, i cadetti, i veterani e le loro famiglie, inoltre partecipa agli eventi organizzati dall'associazione per raccogliere fondi.[39] Nel 2017 partecipa a una corsa podistica di 13 km per raccogliere fondi a favore del Durrell Wildlife Park, uno zoo dell'isola di Jersey.[40] Nel settembre dello stesso anno si è recato in Florida per dare un aiuto dopo la devastazione causata dall'uragano Irma.[41]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Kids' Choice Awards
    • 2017 – Candidatura al Miglior Frenemies (con Ben Affleck) per Batman v Superman: Dawn of Justice
    • 2017 – Candidatura al Miglior Butt Kicker per Batman v Superman: Dawn of Justice
    • 2017 – Candidatura al Miglior attore in un film per Batman v Superman: Dawn of Justice
  • NewNowNext Award
    • 2012 – Candidatura al Cause You're Hot per I Tudors
    • 2013 – Candidatura al Cause You're Hot per L'uomo d'acciaio
  • Satellite Award
    • 2021 – Candidatura al miglior attore in una serie televisiva per The Witcher
    • Teen Choice Award
    • 2013 – Candidatura al Miglior Star Maschile per L'uomo d'acciaio[44]
    • 2013 – Candidatura al Miglior bacio (con Amy Adams) per L'uomo d'acciaio
    • 2016 – Candidatura al Miglior attore in un Sci-Fi/Fantasy per Batman v Superman: Dawn of Justice[45]
    • 2016 – Candidatura al Miglior bacio per Batman v Superman: Dawn of Justice[45]
    • 2018 – Candidatura al Miglior attore in un film d'azione per Justice League[46]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano delle opere in cui ha recitato, Henry Cavill è stato doppiato da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Jersey born Superman Henry Cavill 'amazed' at support, in BBC News, 15 giugno 2013. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  2. ^ (EN) Richard Gidlow, Ten Things About... Henry Cavill, su Digital Spy, 17 aprile 2013. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  3. ^ (EN) Lara Rebello, 'Thank God people were d**ks to me': Henry Cavill recalls being bullied at school, su International Business Times UK, 13 ottobre 2017. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  4. ^ (EN) Dauglas Denga, Man of Steel's Henry Cavill Considered a Military Career Before Acting, su CBR, 12 novembre 2021. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  5. ^ (EN) Kirsten Acuna, 9 celebrities who have 2 different-colored eyes, su Insider. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  6. ^ Henry Cavill in trattativa per tornare nei panni di Superman, su tg24.sky.it. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  7. ^ (EN) Larry Carroll, 'Twilight' Author Fave Henry Cavill Addresses Edward Cullen Rumors, su MTV. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  8. ^ (EN) 'Most unlucky man in Hollywood' Henry Cavill is the new Superman, su news.yahoo.com. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  9. ^ (EN) Blood Creek (2009) - IMDb, su imdb.com.
  10. ^ (EN) Whatever Works (2009) - IMDb, su imdb.com.
  11. ^ (EN) Immortals (2011) - IMDb, su imdb.com.
  12. ^ Frasi di Henry Cavill: le migliori, su Movieplayer.it. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  13. ^ (EN) The Tudors star lands role as new Superman, su the Guardian, 31 gennaio 2011. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  14. ^ (EN) Gary Susman, The Superman We Deserve: 'Man of Steel' Always Fits the Times, su Rolling Stone, 14 giugno 2013. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  15. ^ (EN) Dave McNary, Henry Cavill Ditches Action-Thriller ‘Stratton’, su Variety, 28 maggio 2015. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  16. ^ Batman v Superman: Dawn of Justice, su Box Office Mojo. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  17. ^ Andrea Bedeschi, Batman v Superman: arriva il verdetto finale del box office, il film è un successo per la Warner, su Cinema - BadTaste.it, 3 maggio 2016. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  18. ^ Mario Manca, Razzie Awards 2017: trionfano la Clinton e Batman v Superman, su VanityFair.it, 25 febbraio 2017. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  19. ^ (EN) The Real Reason Behind Henry Cavill's Infamous, $3 Million 'Justice League' Mustache, su Esquire, 2 agosto 2018. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  20. ^ (EN) Denise Petski, ‘The Witcher’: First Look At Henry Cavill As Geralt Of Rivia; Netflix Rounds Out Cast As Production Begins, su Deadline, 31 ottobre 2018. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  21. ^ Cecilia Uzzo, Henry Cavill e Millie Bobby Brown sono (il nuovo) Sherlock Holmes e sua sorella Enola, su GQ Italia, 1º luglio 2019. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  22. ^ Angelique Jackson, Millie Bobby Brown and Henry Cavill Return for ‘Enola Holmes’ Sequel on Netflix, su Variety, 13 maggio 2021. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  23. ^ (EN) Aaron Couch, Borys Kit, Henry Cavill Confirms He Is “Back as Superman” for Future DC Movies, su The Hollywood Reporter, 24 ottobre 2022. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  24. ^ (EN) Peter White, Liam Hemsworth To Replace Henry Cavill In ‘The Witcher’ Season 4 After Early Netflix Renewal, su Deadline, 29 ottobre 2022. URL consultato il 29 ottobre 2022.
  25. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Henry Cavill Confirms Exit As Superman: “My Turn To Wear The Cape Has Passed”, su Deadline, 15 dicembre 2022. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  26. ^ (EN) Nellie Andreeva, Henry Cavill To Star In & EP ‘Warhammer 40,000’ Film & TV Franchise As Amazon Studios Acquires Rights To Games Workshop Brand, su Deadline, 16 dicembre 2022. URL consultato il 16 dicembre 2022.
  27. ^ (EN) Superman Star Henry Cavill Is Engaged, su people.com. URL consultato il 2 maggio 2019 (archiviato il 9 marzo 2016). (4 May 2011)
  28. ^ (EN) Ellen Gets Engaged to Henry!, su ellenwhitaker.com. URL consultato il 21 febbraio 2012 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2012). (4 May 2011)
  29. ^ Superman actor to marry showjumper Archiviato il 6 gennaio 2012 in Internet Archive., Belfast Telegraph, 4 May 2011
  30. ^ Henry Cavill: Fidanzato con Gina Carano 04 giugno 2013
  31. ^ Henry Cavill di nuovo single - è finita con Gina Carano, su gossipblog.it, 9 dicembre 2014. URL consultato il 9 giugno 2017 (archiviato il 24 giugno 2017).
  32. ^ (EN) 10 Facts You Didn't Know About Henry Cavill, su LiveAbout. URL consultato il 19 dicembre 2022.
  33. ^ (EN) Owen S. Good, Henry Cavill was too busy playing Warcraft to answer a call to play Superman, su Polygon, 2 aprile 2016. URL consultato il 6 novembre 2022.
  34. ^ (EN) Andy Chalk published, Henry Cavill is in the new Total War: Warhammer 2 DLC, in PC Gamer, 19 maggio 2020. URL consultato il 6 novembre 2022.
  35. ^ (EN) Rachel McRady, Henry Cavill Beats Robert Pattinson, Liam Hemsworth For Glamour UK's Sexiest Man of 2013, su usmagazine.com, 2 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013 (archiviato l'8 dicembre 2013).
  36. ^ Henry Cavill e Scarlett Johansson sono i testimonial di Huawei P9, su tuttoandroid.net, 8 aprile 2016. URL consultato l'8 aprile 2016 (archiviato l'11 aprile 2016).
  37. ^ (EN) Sharp as a Tack: Henry Cavill for BOSS Eyewear, su augustman.com, 24 settembre 2018. URL consultato il 27 settembre 2018.
  38. ^ SUPEREROI AL CINEMA, EROI ANCORA PIÙ SUPER NELLA VITA REALE, su deejay.it, 24 agosto 2015. URL consultato l'11 ottobre 2016 (archiviato l'11 ottobre 2016).
  39. ^ Henry Cavill è poco Superman in una gara con i Royal Marines, su mondofox.it, 11 ottobre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016 (archiviato il 12 ottobre 2016).
  40. ^ Henry Cavill, Superman vola anche nell'atletica, su spettacoli.tiscali.it, 15 maggio 2017. URL consultato il 26 maggio 2017 (archiviato il 7 novembre 2017).
  41. ^ Superman Henry Cavill aiuta per l’uragano Irma, su supereroi-news.com, 18 settembre 2017. URL consultato il 5 novembre 2017 (archiviato dall'url originale il 7 novembre 2017).
  42. ^ (EN) Critics Choice Awards 2014: Winners list in full, su independent.co.uk, 17 gennaio 2014. URL consultato il 18 ottobre 2018 (archiviato il 18 ottobre 2018).
  43. ^ Mtv Movie Awards 2014, tutti i vincitori e le migliori performance, su comingsoon.it, 14 aprile 2014. URL consultato il 20 ottobre 2018 (archiviato il 20 ottobre 2018).
  44. ^ Josh Grossberg, Le nomination ai Teen Choice Award 2013, su it.eonline.com, 18 luglio 2013. URL consultato il 17 aprile 2021 (archiviato dall'url originale il 10 marzo 2014).
  45. ^ a b (EN) Teen Choice Awards 2016: Winners List, su hollywoodreporter.com, 31 luglio 2016. URL consultato il 5 ottobre 2018 (archiviato il 5 ottobre 2018).
  46. ^ (EN) Teen Choice Awards 2018 Winners: The Complete List, su eonline.com, 12 agosto 2018. URL consultato il 1º settembre 2018 (archiviato il 13 agosto 2018).
  47. ^ Black Adam, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.
  48. ^ Enola Holmes 2, su Il mondo dei doppiatori, AntonioGenna.net.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN163733385 · ISNI (EN0000 0001 1483 2439 · LCCN (ENno2008178715 · GND (DE141252286 · BNE (ESXX5195457 (data) · BNF (FRcb16587284m (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2008178715