Ginger, Sugar e Pepper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ginger, Sugar e Pepper
GingerSugarPepper.JPG
Da sinistra: Ginger, Sugar e Pepper
Lingua orig.Giapponese
AutoreRumiko Takahashi
StudioPierrot
EditoreShogakukan
1ª app.
  • Manga: Capitolo 199
  • Anime: Episodio 97
SpecieAlieni
SessoFemmina
AbilitàGinger:

Simulare la morte

Sugar:

Mimetismo

Pepper:

Cambio della pelle

Ginger, Sugar e Pepper sono tre personaggi e antagonisti principali dell'anime e del manga Lamù dell'autrice Rumiko Takahashi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ginger, Sugar e Pepper sono tre studentesse delle medie di circa quattordici anni. Le ragazze frequentano la stessa scuola in cui hanno studiato Lamù, Benten e Oyuki. Fanno parte di una sukeban e hanno l'ambizione di diventare le delinquenti più temute della galassia, prendendo il ruolo che avevano Lamù e le sue amiche alcuni anni prima quando erano studentesse delle medie.
Le tre cercano spesso di scontrarsi con le "tardone" — così definiscono Lamù e le altre — con l'intenzione di sconfiggerle per dimostrare di essere diventate le nuove delinquenti più temute. Le scaramucce, però, finiscono sempre in maniera disastrosa per le ragazzine: Ginger, Sugar e Pepper vengono sistematicamente battute da Lamù, Benten e Oyuki o addirittura ignorate.

Ginger[modifica | modifica wikitesto]

Ginger (conosciuta anche come Ginger la dea) è la più piccola del gruppo. Bionda, dai capelli corti, ha sulla testa un paio di orecchie a punta come quelle di un felino. Ginger ha il potere di riuscire a fingersi morta, e utilizza questa tattica per ingannare i suoi avversari che, preoccupati per le sue condizioni di salute, vengono assaliti da lei o dalle altre due ragazze.
Il personaggio di Ginger è stato doppiato in Italia da Susanna Fassetta, Graziella Polesinanti (nella seconda parte degli episodi della serie animata) e Isabella Guida (nella terza parte degli episodi).[1]

Sugar[modifica | modifica wikitesto]

Sugar (conosciuta anche come Sugar sette colori) ha l'abilità di mimetizzarsi con l'ambiente circostante come se fosse un camaleonte. Solitamente, però, il vantaggio dell'invisibilità viene annullato perché la ragazza ha con sé degli oggetti che rimangono visibili e che permettono di individuarla agevolmente.[2] È la leader del trio.
Il personaggio di Sugar è stato doppiato in Giappone da Chika Sakamoto, mentre in Italia si sono succedute Renata Biserni (nella seconda parte degli episodi) e Emanuela D'Amico nell'ultima parte degli episodi.[1]

Pepper[modifica | modifica wikitesto]

Pepper (conosciuta anche come Pepper serpente velenoso) è la ragazza più alta e slanciata delle tre giovani teppiste. Dai lunghi capelli neri, è in grado di liberarsi agevolmente dalla presa degli avversari cambiando pelle come se fosse un serpente. Il malcapitato che era riuscito a bloccarla si ritrova tra le mani una sorta di "abito" dalle sembianze di Pepper mentre lei può colpirlo o fuggire per mettersi in salvo.
Il personaggio di Pepper è stato doppiato in Giappone da Rumiko Ukai, mentre in Italia si sono succedute Renata Biserni (nella seconda parte degli episodi) e Clorinda Venturiello (nell'ultima parte degli episodi).[1]

Citazioni in altre serie[modifica | modifica wikitesto]

Nel film di animazione Maison Ikkoku - Capitolo finale — tratto dall'anime e manga Maison Ikkoku, sempre della Takahashi — c'è un riferimento a Sugar, Ginger e Pepper. I loro nomi vengono attribuiti ai tre cagnolini nati dalla relazione tra McEnroe (il cane di Shun Mitaka) e Salad (la cagnolina di Asuna Kujō).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Informazioni tratte dalla Scheda su Lamù su Il Mondo dei doppiatori, su antoniogenna.net. URL consultato il 18 febbraio 2013.
  2. ^ Vedi episodio 97 Benten contro tutti

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga