Faber, amico fragile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Faber, amico fragile
Artista AA.VV.
Tipo album Live
Pubblicazione 2003
Dischi 2
Tracce 29
Genere Musica leggera
Pop
World music
Folk
Etichetta BMG
Registrazione Piazza De Ferrari e Teatro Carlo Felice di Genova il 12 marzo 2000
Note supervisione artistica del concerto di Mark Harris, supervisione artistica del disco di Mauro Pagani
Certificazioni
Dischi di platino Italia Italia (2)[1]
(Vendite: 200.000+)

Faber, amico fragile è un concerto in omaggio a Fabrizio De André tenutosi il 12 marzo 2000 al Teatro Carlo Felice di Genova.

Il concerto[modifica | modifica wikitesto]

All'esibizione hanno partecipato molti elementi noti della musica italiana e alcuni elementi meno noti al grande pubblico, ma che hanno contribuito a trasformare il concerto-tributo, presentato da Fabio Fazio, in un evento irripetibile e di grande qualità musicale.

Da questo concerto è stato tratto nel 2003 un doppio album dal vivo; inizialmente la registrazione era stata prevista solo come un ricordo per i soli cantanti, ma data la buona qualità del suono e le numerose richieste, dopo oltre tre anni dall'evento ne è stato tratto il disco. Per motivi ignoti non è stata inclusa nell'album Rimini, cantata da Luvi De André, interpretata a sorpresa alla fine del concerto; è invece presente nel disco una doppia versione de La guerra di Piero, a causa degli errori commessi da Adriano Celentano nel cantare questa canzone per la prima volta in teatro. I proventi sono andati a favore dei progetti sostenuti della neonata Fondazione Fabrizio De André a favore dell'infanzia.

Tracce[2][modifica | modifica wikitesto]

Primo CD (CD bianco)[modifica | modifica wikitesto]

  1. La guerra di Piero (Intro), Adriano Celentano - 1:45
  2. La guerra di Piero, Adriano Celentano - 3:49
  3. Ho visto Nina volare, Zucchero - 4:32
  4. Il pescatore, PFM - 5:21
  5. La canzone dell'amore perduto, Gino Paoli - 2:51
  6. Amore che vieni, amore che vai, Franco Battiato - 2:38
  7. Ringraziamenti di Fabio Fazio - 0:21
  8. Bocca di rosa, Ornella Vanoni - 3:51
  9. La romance de Marinelle (La canzone di Marinella), Roberto Ferri - 4:23
  10. La ballata del Miché, Teresa De Sio - 4:38
  11. Inverno, Cecilia Chailly - 4:43
  12. Verranno a chiederti del nostro amore, Eugenio Finardi - 5:29
  13. Geordie, Mercanti di Liquore - 3:29
  14. Hotel Supramonte, Roberto Vecchioni - 4:55
  15. Fiume Sand Creek, Luciano Ligabue - 5:39

Secondo CD (CD nero)[modifica | modifica wikitesto]

  1. Intro, Vasco Rossi - 1.31
  2. Amico fragile, Vasco Rossi - 5:18
  3. Khorakhanè, Fiorella Mannoia - 4:24
  4. La cattiva strada, Jovanotti - 4:53
  5. Signore, io Sono Irish, Vittorio De Scalzi - 3:26
  6. Via del Campo, Enzo Jannacci - 6:25
  7. Una storia sbagliata, Loredana Bertè - 5:20
  8. Canzone per l'estate, Edoardo Bennato - 6.22
  9. La ballata dell'amore cieco, Francesco Baccini - 3.30
  10. Canzone del padre, Oliviero Malaspina - 5:51
  11. Andrea, Massimo Bubola - 5:39
  12. Sidún, Mauro Pagani - 4:22
  13. Crêuza de mä, Cristiano De André e Mauro Pagani - 6:36
  14. King (inedito), Gian Piero Alloisio e Roberta Alloisio - 4:26

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fondazione De André la sede nell'ex Borsa, in la Repubblica, 13 gennaio 2004, p. 4. URL consultato il 17 aprile 2011.
  2. ^ Faber

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Musica