Capgemini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Capgemini
StatoFrancia Francia
Forma societariaSociété anonyme
Borse valoriEuronext: CAP
ISINFR0000125338
Fondazione1967
Fondata daSerge Kampf
Sede principaleParigi
Persone chiavePaul Hermelin, presidente e CEO
SettoreInformation Technology
ProdottiOutsourcing, servizi
Fatturato12,79 miliardi di [1] (2017)
Utile netto820 milioni di [1] (2017)
Dipendenti193.077[2] (2017)
Slogan«Consulting, Technology, Outsourcing - Collaborative Business Experience - People matter, results count»
Sito web

Capgemini è una società attiva nei settori della consulenza informatica e della fornitura di altri servizi professionali.

La società, quotata nell'indice CAC 40 alla Borsa di Parigi, conta oltre 200.000 dipendenti ed una presenza in più di 40 paesi nel mondo.[3] La sede principale si trova a Parigi (Francia), in Rue de Tilsitt. L'attuale amministratore delegato è Paul Hermelin, nominato nel dicembre 2001.

Profilo[modifica | modifica wikitesto]

Capgemini è stata fondata a Grenoble nel 1967 da Serge Kampf con il nome di Sogeti (Société pour la Gestion des Enterprises et le Traitement de l'Information).[4]

Capgemini è attiva in Europa, in America, in Africa, in Medio Oriente e in diversi stati dell'area Asia-Pacifico, e offre servizi innovativi in ambito digital manufacturing, insights & data, digital customer experience, cybersecurity e cloud computing.

Capgemini Italia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia, Capgemini conta su oltre 3.500 professionisti dislocati in 10 sedi[3] e dal 3 novembre 2016 l'Amministratore delegato della società è Andrea Falleni.[5] Nel 2018, Capgemini Italia ha ricevuto per la nona volta la certificazione Top Employers per la gestione delle risorse umane in base a parametri quali condizioni di lavoro, remunerazione e benefit, formazione e sviluppo, opportunità di carriera e cultura aziendale.[6]

Settori[modifica | modifica wikitesto]

Capgemini opera nei seguenti settori:

  • Aerospace & Defense
  • Automobile
  • Banking
  • Consumer Products & Retail
  • Distribution & Transportation
  • Financial Services
  • Healthcare
  • High Tech
  • Industrial Products
  • Insurance
  • Life Sciences
  • Manufacturing
  • Oil & Gas
  • Public Sector
  • Telecom, Media & Entertainment
  • Utilities

Date principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1973 la SOGETI acquisì uno dei principali concorrenti nel campo dei servizi per l'ICT: CAP.
  • Nel 1974 viene acquisita la società statunitense, Gemini Computers Systems; a seguito del nuovo assetto societario, la società venne ribattezzata "CAP Gemini Sogeti."
  • Nel 1981 continua la penetrazione nel mercato statunitense con l'acquisizione della DASD Corporation, di Milwaukee, specializzata in conversione di dati e con 500 dipendenti e 20 filiali negli Stati Uniti d'America.
  • Nel 1986 acquisì anche la CGA Computer, sempre negli Stati Uniti d'America, e creò un'unica società chiamata Cap Gemini America.
  • Nel 1991 fu fondata la Gemini Consulting, dalla fusione di cinque società di consulenza.
  • Nel 1996 il nome fu modificato da Cap Gemini Sogeti a Cap Gemini. Nell'occasione fu adottato anche il logo attuale che tutte le compagnie collegate furono invitate ad utilizzare al fine di rendere il marchio più riconoscibile.
  • Nel 2000 Cap Gemini acquisì la divisione consulting di Ernst & Young formando una nuova compagnia chiamata Cap Gemini Ernst & Young (CGEY).
  • Nel 2002 CGEY rilanciò il marchio Sogeti, creando una nuova entità legale cui fu dato il nome originale della società e avente sede a Bruxelles in Belgio.
  • Nel dicembre 2003 CGEY acquisì, inoltre Transiciel fondendola successivamente con Sogeti e formando così la Sogeti-Transiciel (nuovamente ridenominata "Sogeti" nel 2006).
  • Nell'aprile 2004, infine, la società cambiò il suo nome nell'attuale "Capgemini" (una parola singola).
  • Nell'ottobre 2006, Capgemini acquisì la società indiana Kanbay International. L'acquisizione porta a 12000 il numero di dipendenti in India della società. L'acquisizione è stata completata l'8 febbraio 2007.
  • Nel febbraio 2007, Capgemini annuncia l'acquisizione di Software Architects, un'azienda di consulenza statunitense, al fine di espandere le proprie attività negli USA.
  • Nel luglio 2011 viene annunciata l'acquisizione del 100% del Gruppo Aive, azienda italiana di servizi IT, per un valore di 42,9 milioni di euro. L'obiettivo è quello di rafforzare l'area IT italiana[7].
  • Nell'ottobre 2018 Capgemini annuncia l'acquisizione di Doing, full service digital agency italiana con basi a Roma e Milano[8]

Principali acquisizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cap Gemini SA, CAP:PAR financials - FT.com (PDF), in Capgemini. URL consultato il 9 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2018).
  2. ^ Profilo e numeri, su capgemini.com.
  3. ^ a b Capgemini Italia - Profilo e numeri, su capgemini.com.
  4. ^ Capgemini Italia - La nostra storia, su it.capgemini.com (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  5. ^ Andrea Falleni è il nuovo Amministratore Delegato di Capgemini Italia | Comunicato stampa, in Capgemini Capgemini Italia. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  6. ^ Capgemini Italia: 700 nuove assunzioni nel 2018 per guidare la trasformazione digitale delle aziende clienti, su capgemini.com.
  7. ^ (EN) Cap Gemini SA Acquires 100% of Italian IT Services Provider AIVE Group from Emerald, Fidia and Athena Private Equity, Reuters, 5 luglio 2011. URL consultato il 5 luglio 2011.
  8. ^ Capgemini reinforces its digital services portfolio in Italy with the acquisition of Doing, su capgemini.com, 9 ottobre 2018. URL consultato il 9 ottobre 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0004 0646 5773