Crédit Agricole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima squadra ciclistica attiva fino al 2008, vedi Crédit Agricole (ciclismo).
Crédit Agricole S.A.
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariaSocietà anonima
Borse valori
ISINFR0000045072
Fondazione1885
Sede principaleParigi
FilialiLCL, CACIB, Agos Ducato, Crédit Agricole Italia
Persone chiave
  • René Carron, presidente
  • Georges Pauget, AD
SettoreBancario
ProdottiServizi finanziari
Fatturato50,152 miliardi USD (2007)
Dipendenti114.800 (2008)
Slogan«Una grande banca, tutta per te»
Sito web

Crédit Agricole S.A., soprannominata la "banca verde" è la prima banca mutualistica in Europa e in Francia e la terza banca francese per capitalizzazione.

Azionista di controllo con il 56,6%, è l'holding delle banche regionali "SAS Rue La Boétie".

Il 12 gennaio 2016 l'agenzia di rating Moody's ha conferito al gruppo Crédit Agricole il rating A3, un gradino sopra Intesa Sanpaolo e UniCredit che hanno Baa1.

È tra i principali partner finanziari dell'economia francese e tra i più importanti operatori di wealth management e di bancassicurazione in Europa.

Dal 2001 è quotata presso la Borsa di Parigi nell'indice principale CAC 40 e ha 8,8 milioni di soci e un milione di azionisti privati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La banca venne fondata come banca mutualistica con il nome di Société de Crédit agricole a Salins-les-Bains nel dipartimento della Giura il 23 febbraio 1885.

Nel 1988 diventa Crédit Agricole S.A. ed è presente in 52 paesi nel mondo con 52 milioni di clienti.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Crédit Agricole S.A. è organizzata in sei "business unit":

  • retail banking Francia - banche regionali
  • retail banking Francia - LCL (Le Crédit Lyonnais)
  • retail banking Internazionale (Italia, Grecia)
  • Servizi finanziari specializzati
  • Corporate e investment banking - Crédit Agricole Corporate and Investment Bank
  • Asset management, assicurazione e private banking

Azionisti[modifica | modifica wikitesto]

Gli azionisti di Credit Agricole S.A. sono:

  • SAS Rue La Boétie (holding delle banche regionali) - 56,6%
  • Dipendenti (FCPE) - 4,6%
  • Flottante - 38,7%
  • Azioni proprie - 0,1%

Dati al 31 dicembre 2016

Crédit Agricole in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 2007 l'Italia è per il Crédit Agricole il principale mercato estero, in seguito al controllo dell'allora Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza e di FriulAdria, a cui dal 2011 si è aggiunta anche Carispezia.

L'espansione[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2005 Banca Intesa cede il 65% di Nextra Investment Management al Crédit Agricole, con la quale istituisce la joint-venture Caam Sgr (Credit Agricole Asset Management Sgr).

Nel 2007, a seguito della fusione tra Sanpaolo IMI e Banca Intesa, per evitare le norme antimonopolio, Intesa Sanpaolo è stata costretta a cedere il controllo delle banche al dettaglio Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza e Banca Popolare FriulAdria (654 sportelli in tutto) che sono state cedute al Crédit Agricole, storico azionista di Intesa Sanpaolo (con il 18%) fin dal 1990 con l'ex Banco Ambrosiano Veneto.

Sempre a seguito della fusione tra Sanpaolo e Intesa, Banca Intesa ha sciolto la joint-venture con Crédit Agricole Caam Sgr riacquistando il 65% di Nextra Investment Management.

Nel 2011 la controllata Cariparma ha acquistato da Intesa Sanpaolo il 79,9% della Cassa di Risparmio della Spezia entrando così anch'essa a far parte del gruppo francese.

Gruppo Crédit Agricole Italia[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, denominato fino al 24 ottobre 2016 Gruppo Cariparma Crédit Agricole, è la principale partecipazione del Crédit Agricole S.A. in Italia.
È formato oltre che dalla Capogruppo Crédit Agricole Cariparma, controllata al 75%, che esercita le funzioni di attività di Direzione e Coordinamento, anche con le sue controllate Crédit Agricole FriulAdria, in Veneto e in Friuli-Venezia Giulia, e Crédit Agricole Carispezia, in Liguria e in provincia di Massa-Carrara.
Il gruppo attualmente è il settimo gruppo bancario italiano ed è presente anche in Emilia-Romagna, Piemonte, Lombardia, Toscana, Lazio, Umbria e Campania, coprendo complessivamente dieci regioni, con circa 9.000 dipendenti e 1.700.000 clienti.
A fine 2016 è composto da:

  • 882 punti vendita comprendenti
    • 809 filiali (541 Cariparma, 182 FriulAdria, 86 Carispezia),
    • 27 centri Private (19 Cariparma, 7 FriulAdria, 1 Carispezia),
    • 33 centri impresa (23 Cariparma e 10 FriulAdria) e
    • 13 aree corporate (11 Cariparma e 2 FriulAdria).

Nel 2017 Crédit Agricole Italia rafforza la sua presenza in Italia comprando per 4 miliardi di euro Pioneer Investments, attraverso la sua controllata nell'asset management Amundi. Rileva anche il 95,3% del capitale di Cassa di Risparmio di Cesena, Cassa di Risparmio di San Miniato e Cassa di Risparmio di Rimini dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi - Schema Volontario, a fronte di un prezzo di acquisto pari a 130 milioni di euro.[1] Alla fine dell'anno acquisisce il 67,67% di Banca Leonardo, il "salotto finanziario" di Milano guidato da Gerardo Braggiotti e specializzato in wealth management (gestione dei patrimoni): i grandi soci erano la Exor di Agnelli-Elkann, Eurazeo del banchiere francese Michel David Weill, il barone Albert Frère.[2]

Altre partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Crédit Agricole è presente in Italia non solo con le banche commerciali del Gruppo Crédit Agricole Italia ma anche con le società di:

  • Corporate e Investment Banking: Crédit Agricole Corporate & Investment Bank,
  • Credito al Consumo: Agos, FCA Bank (joint-venture con FCA Italy S.p.A. del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles) controllate dal Crédit Agricole Consumer Finance,
  • Leasing e Factoring: Crédit Agricole Leasing e Crédit Agricole Commercial Finance,
  • Asset Management e Asset Services: Amundi, CACEIS,
  • Assicurazioni: Crédit Agricole Vita, Crédit Agricole Assicurazioni, Crédit Agricole Creditor Insurance e
  • Wealth Management: CA Indosuez WM e CA Fiduciaria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Crédit Agricole salva le Casse in crisi di Rimini, San Miniato e Cesena, su corriere.it. URL consultato il 22 novembre 2017.
  2. ^ Agricole compra Banca Leonardo il salotto della finanza di Braggiotti, su repubblica.it, 8 novembre 2017. URL consultato il 9 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN209916632 · GND (DE10175239-8 · BNF (FRcb11863382n (data)
Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende