Legrand (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Legrand
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariaSocietà anonima
Borse valoriEuronext: LR
ISINFR0010307819
Fondazione1904[1] a Limoges
Fondata daFrédéric Legrand
Sede principaleLimoges
Persone chiaveGilles Schnepp (CEO)
SettoreComponentistica elettrica
ProdottiInterruttori, connettori elettrici, disgiuntori, cavi elettrici
Fatturato5,018 mld €[2] (2016)
Dipendenti35902[2] (2016)
Sito web

Legrand è un gruppo industriale francese specializzato nella componentistica elettrica e storicamente localizzato a Limoges, nella regione del Limosino.

Oltre a produrre componenti e sistemi per installazioni elettriche, il gruppo si occupa anche di tecnologie per lo sviluppo sostenibile e il risparmio energetico, sviluppando impianti fotovoltaici e sistemi per il controllo dell'illuminazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda è stata fondata ufficialmente a Limoges nel 1904 ad opera di Frédéric Legrand (da cui ha preso il nome), ma le sue origini risalgono al 1865, quando sulla strada che porta a Lione fu realizzato un laboratorio per la produzione di piatti di porcellana di Limoges.

Nel 1919 l'azienda strinse una collaborazione con Jean Mondot, un artigiano di Limoges che aveva avviato ad Exideuil una piccola fabbrica per la produzione di interruttori elettrici con l'impiego di porcellana e cassette di legno.

Col tempo la produzione si orientò gradualmente verso la componentistica elettrica. All'epoca, prima dell'avvento della plastica, il miglior isolante elettrico disponibile era la porcellana.

Nel 1949, a seguito di un incendio che distrusse la fabbrica principale, si decise di concentrare tutte le attività esclusivamente su dispositivi elettrici quali interruttori e prese di corrente. In seguito l'azienda ampliò rapidamente la sua gamma di prodotti, realizzando anche sistemi di protezioni elettriche, prodotti per la gestione dei cavi elettrici, luci d'emergenza, e via discorrendo.

Da allora, Legrand ha effettuato 120 acquisizioni di aziende del settore elettrico in tutto in mondo (tra cui l'italiana BTicino nel 1989), diventando uno dei più grandi produttori globali di componenti elettrici con più di 150000 diversi prodotti fabbricati in 90 nazioni e venduti in 180.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Timeline Legrand, Legrand. URL consultato l'11 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2013).
  2. ^ a b (FR) Résultat entreprise LEGRAND, Boursorama. URL consultato l'11 febbraio 2018.
  3. ^ (EN) World presence, Legrand. URL consultato l'11 febbraio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende
Controllo di autoritàVIAF (EN127469161 · ISNI (EN0000 0001 0658 7592 · BNF (FRcb123644306 (data)