Koninklijke KPN

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Royal KPN N.V.
Logo
Stato Paesi Bassi Paesi Bassi
Tipo Naamloze Vennootschap
Borse valori Euronext: KPN
NYSE: KPN
ISIN NL0000009082
Fondazione 1989
Sede principale L'Aia
Persone chiave Ad Scheepbouwer, AD
Settore Telecomunicazioni
Prodotti Telefonia su linea fissa, telefonia mobile, telefonia senza fili
Fatturato Green Arrow Up.svg 11,943 miliardi di (2006)
Dipendenti 25.368 (2006)
Slogan «KPN sluit je aan
(KPN ti collega)»
Sito web www.kpn.com/

KPN (nome completo: Koninklijke KPN N.V., Royal KPN NV) è una società olandese di telecomunicazioni. la società è chiamata formalmente Koninklijke PTT Nederland, e prima Staatsbedrijf der Posterijen, Telegrafie en Telefonie (Compagnia statale postale, Telegrafica e telefonica) o PTT. Dopo la spinoff di TPG la compagnia è ancora controllata dalla posta nazionale olandese. La compagnia ha sede a L'Aia. Dal 2004 è attiva nel mercato belga, tedesco e olandese. In quest'ultima è leader del mercato delle telecomunicazioni mobili. Nel mercato internet è proprietaria di XS4ALL, Planet Internet, Het Net e Freeler. Nel 2004 KPn ha iniziato a offrire televisione in Olanda come parte di servizi multi-play. In Germania si trova con la società E-plus, il terzo operatore mobile del mercato tedesco. In Belgio la sussidiaria BASE è la terza fornitrice di telefonia mobile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La KPN è nata dalla scissione dell'amministrazione statale delle poste e telecomunicazioni olandesi PTT (Posterijen, Telegrafie en Telefonie) avvenuta nel 1986. La parte postale è diventata PTT Post, poi TPG e infine TNT Post nel 2007. La parte telecomunicazioni si è dapprima chiamata Koninklijke PTT NV fino al 1998, quando ha preso il nome di KPN. La privatizzazione di queste due imprese ha avuto luogo contemporaneamente alla scissione, nel 1986.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN493145857885323021040