Valtellina superiore Sassella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Valtellina superiore DOCG.

Valtellina superiore Sassella
Dettagli
Stato Italia Italia
Regione Lombardia
Resa (uva/ettaro) 8,0 t
Resa massima dell'uva 75,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
23,0 g/l
Riconoscimento
Tipo DOCG
Istituito con
decreto del
30/11/11  
Gazzetta Ufficiale del nº 295 del 20 dicembre 2011
Vitigni con cui è consentito produrlo
MiPAAF - Disciplinari di produzione vini[1]

Il Valtellina superiore Sassella è un vino DOCG la cui produzione è consentita in provincia di Sondrio [1]

Zona di produzione[modifica | modifica sorgente]

Occupa una superficie a vigneti di 130 ha in un’area estesa in parte dei comuni di Castione Andevenno ,di Sondrio, e in provincia. Il nome deriva dalla località della Sassella (da sasso, rupe ). [2]

Vitigni con cui è consentito produrlo[modifica | modifica sorgente]

  • Nebbiolo minimo 90%
  • altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione per la regione Lombardia fino al massimo 10%[1]

Tecniche di produzione[modifica | modifica sorgente]

I nuovi impianti e i reimpianti devono presentare una densità di almeno 4 000 ceppi/ha.
È vietata ogni pratica di forzatura, ma consentita l'irrigazione di soccorso
Le operazioni di vinificazione e di invecchiamento possono essere effettuate nell’intero territorio dei comuni compresi nella zona di produzione.
Deve essere sottoposto ad invecchiamento di ventiquattro mesi di cui almeno dodici in botti di legno a partire dal 1 dicembre successivo alla vendemmia. [1]

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica sorgente]

  • colore: rosso rubino tendente al granato;
  • odore: profumo caratteristico, persistente e sottile gradevole;
  • sapore: asciutto e leggermente tannico, vellutato, armonico e caratteristico;
  • acidità totale minima: 4,50 g/l. [1]

Informazioni sulla zona geografica[modifica | modifica sorgente]

Vedi: Valtellina superiore DOCG

Cenni storici[modifica | modifica sorgente]

Vedi: Valtellina superiore DOCG

Precedentemente l'attuale disciplinare DOCG era stato:

Approvato DOC con DPR 11.08.1968 G.U. 244 - 25.09.1968
Approvato DOCG con DM 24.06.1998 G.U. 159 - 10.07.1998
Modificato con DM 11.11.2002 G.U. 278 - 27.11.2002
Modificato con DM 17.02.2004 G.U. 50 - 01.03.2004
Modificato con DM 25.01.2010 G.U. 33 - 10.02.2010

Il disciplinare del 1998 prevedeva:

resa_uva=8,0 t
resa_vino=70,0%
titolo_uva=11,5%
titolo_vino=12,0%
estratto_secco=22,0 g/l
vitigno=*Nebbiolo (localmente denominato Chiavennasca): 90.0% - 100.0%
Caratteristiche organolettiche:
colore: rosso rubino tendente al granato.
odore: profumo caratteristico, persistente che diviene più sottile e gradevole con l'invecchiamento.
sapore: asciutto e leggermente tannico, austero, vellutato, armonico e caratteristico.

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica sorgente]

Carni rosse, selvaggina, salumi saporiti e formaggi stagionati.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e [1] Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - Disciplinari di produzione vini
  2. ^ Vini e cantine in Life and travel

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]