Gattinara (vino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gattinara
Dettagli
Stato Italia Italia
Resa (uva/ettaro) 75 q
Resa massima dell'uva 65,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
12,0%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,5%
Estratto secco
netto minimo
20,0‰
Riconoscimento
Tipo DOCG
Istituito con
decreto del
20/10/1990  
Gazzetta Ufficiale del 11/03/1991,
n 59
Vitigni con cui è consentito produrlo
[senza fonte]

Il Gattinara è un vino DOCG la cui produzione è consentita nella provincia di Vercelli, esclusivamente nel territorio del comune omonimo.

Superficie vitata: ettari 103,64

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica sorgente]

  • colore: rosso granato tendente all'aranciato.
  • odore: fine di viola.
  • sapore: asciutto, armonico, con caratteristico fondo amarognolo.

Vino prodotto con il vitigno nebbiolo (biotipo LAMPIA) con eventuale aggiunta di vespolina (max 4%) oppure bonarda (max 10%) purché tali vitigni non superino il 10% totale. Titolo alcolometrico minimo 12,5% e affinamento minimo di 36 mesi di cui almeno un anno in botti di legno. Nella versione riserva, con titolo alcolometrico minimo di 13%, l'affinamento è di minimo 48 mesi di cui almeno due anni in botti di legno.[1]

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica sorgente]

Carni rosse di selvaggina e cacciagione, arrosti, brasati, formaggi stagionati a pasta dura. Ottimo anche utilizzato per cucinare il risotto che prende il nome "risotto al Gattinara".

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Vercelli (1990/91) 3706,52
  • Vercelli (1991/92) 2251,07
  • Vercelli (1992/93) 911,78
  • Vercelli (1993/94) 1805,15
  • Vercelli (1994/95) 1745,69
  • Vercelli (1995/96) 1984,27
  • Vercelli (1996/97) 3126,38

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vini Italiani DOCG: Disciplinare di produzione del vino Gattinara DOCG

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]