StG 44

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sturmgewehr 44 (StG 44)
Maschinenpistole 43 (MP43)
Maschinenpistole 44 (MP 44)
StG 44
StG 44
Tipo fucile d'assalto
Origine Germania Germania
Impiego
Conflitti seconda guerra mondiale
Produzione
Progettista Hugo Schmeisser
Data progettazione 1942
Costruttore C. G. Haenel Waffen und Fahrradfabrik CITEFA
Date di produzione luglio 1944-maggio 1945
Entrata in servizio ottobre 1943
Ritiro dal servizio maggio 1945
Descrizione
Peso 5,22 kg
Lunghezza 940 mm
Lunghezza canna 419 mm
Calibro 7,92 mm
Munizioni 7,92 × 33 mm
(7,92 mm Kurz)
Azionamento a gas
Cadenza di tiro 500 colpi/min
Velocità alla volata 685 m/s
Tiro utile 300 m
Alimentazione caricatore rimovibile da 30 colpi
Organi di mira incavo a V posteriore, anello anteriore

Modern Firearm.ru[1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

L'StG 44 è un fucile d'assalto tedesco della seconda guerra mondiale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente denominato MP 44, è il risultato di una serie di ricerche e di esperimenti, condotti da varie industrie su quella che avrebbe dovuto divenire un'arma rivoluzionaria, cambiando nei progetti e nelle intenzioni il volto della fanteria. I primi prototipi dovrebbero risalire al 1941, ma furono approntati 50 pezzi per le prove solo a metà 1942, a causa dei costi elevati della realizzazione dell'arma, che crearono alcune incertezze sulla produzione in serie. All'Haenel fu dato l'ordine di consegnare la prima ordinazione tre mesi dopo la costruzione dei prototipi. Ne furono prodotti circa 10000 pezzi (ma la cifra non è verificabile) entro il 1943, anno in cui terminò la produzione. Anche la Walther propose la sua arma molto simile a quella Haenel. I fucili furono chiamati MKb 42 (H) (foto); H sta per Haenel per distinguerli dal modello Walther Mkb 42(W) (Foto).

La versione di Walther non è molto diversa da quella proposta da Haenel, entrambi con caricatore da 30 colpi, attacco per la baionetta ed il tromboncino ed anche la predisposizione per un mirino Zf. L'impressione è quella di un'arma costruita con criterio pratico ed essenziale.

Il primo impiego avvenne nel 1942 sul fronte orientale, quando ad un reparto di soldati del gruppo Sherer accerchiato dai sovietici fu paracadutato un certo quantitativo di armi. Diversi lotti furono consegnati anche per le truppe nel deserto. L'utilità dell'arma portò alla sua notorietà, e se non fosse intervenuto Hitler, il fucile sarebbe stato approvato e prodotto subito in grande serie. Le perplessità erano l'alto costo di produzione dell'arma e un grande quantitativo di cartucce normali che non sarebbero state più utilizzate. Ma alcuni, che credevano nell'arma, la ribattezzarono MP 43, come se si trattasse di un mitra, e la produzione, sempre di nascosto, continuò. Fu deciso di tornare alla carica e di mostrare ancora l'arma ad Hitler per ottenere il via libera alla produzione: questi non l'autorizzò ma, cosa strana, nonostante il divieto, la produzione andò avanti pur con modesti quantitativi; sembra che a fine '43 ne esistessero 14000 dei due modelli: un quantitativo ridicolo rispetto ad altre armi. Alcuni comandanti di divisione però, stufi di ricevere l'arma col contagocce, chiesero ad Hitler di aumentare le forniture ed Hitler ordinò un'inchiesta su chi aveva autorizzato la produzione e sui risultati ottenuti al fronte. I risultati dell'inchiesta furono così favorevoli che il Führer cambiò parere immediatamente, ma era stato perso troppo tempo. Il ritmo produttivo aumentò, ma fino al 1945 la disponibilità dell'arma fu sempre scarsa.

Nel 1944 la denominazione fu cambiata in MP 44, senza sensibili variazioni al modello in produzione. La Mauser (ma troppo tardi) presentò un modello molto più leggero e con la cartuccia 7,92 Kurz (corta), ormai sperimentata con successo,studiata appositamente per un tipo di arma nuova, con accorgimenti che la resero eccellente sotto diversi punti di vista e che i russi imitarono con la loro 7.62 x 39 mm.

Nome d'impiego[modifica | modifica wikitesto]

All'MP 44 fu assegnato il nome definitivo di Sturmgewehr 44, cioè fucile d'assalto 44 divenendo così l'inizio di una nuova serie di armi. La scelta di questo nome fu influenzata da ragioni di propaganda e tattiche. Anche se si tratta di un'arma d'attacco per la fanteria e per il tiro a breve distanza, in quel momento l'esercito tedesco era sulla difensiva su tutti i fronti. Con l'introduzione di questo fucile d'assalto ottennero un significativo incremento del volume di fuoco, assai utile nei rapidi e improvvisi scontri ravvicinati che caratterizzavano i combattimenti tra reparti di fanteria motorizzata o meccanizzata. D'altra parte le occasioni per impiegare offensivamente quest'arma eccellente nella fase finale della guerra furono piuttosto limitate .Le MP 44 furono consegnate in maggior numero alla fanteria d'élite delle Waffen SS.

Derivati[modifica | modifica wikitesto]

L'MP 44 è stato il modello base per i moderni fucili d'assalto. I sovietici, che avevano provato sulla propria pelle l'efficacia dell'arma, produssero il famoso AK-47 Kalashnikov, il cui design e la cui cartuccia si ispiravano all'MP44 (la meccanica tuttavia era molto diversa): la lavorazione del'AK-47 era per fresatura mentre i tedeschi lavoravano già a stampaggio (tecnica poi raggiunta solo con l'AKM), e questo incideva notevolmente sul peso e sui costi. L'MP 44 sparava il 7,92 × 33 mm, l'AK-47 il 7,62 × 39 mm (versioni "accorciate" dei calibri già in servizio presso le forzearmate naziste e sovietiche). Si trattava di munizioni "intermedie" perché, visto che l'arma funzionava sia in semiauto che a raffica, era fondamentale mantenerne il controllo durante il tiro automatico, faccenda impraticabile con le classiche cartucce per arma lunga, come il 7,92 × 57 mm tedesco ed la 7,62 × 54 mm sovietica. Infatti, dalle prove tedesche effettuate sul campo sull'MP 44, si era notato che la cartuccia 7,92 Kurz era pienamente valida entro i 400 m, la distanza media in cui si svolgono i conflitti a fuoco con armi individuali. L'obbiettivo era di realizzare un'arma che combinasse la precisione a colpo singolo, la gittata e la elevata potenza d'impatto dei classici fucili dell'epoca con la possibilità di offrire fuoco automatico a distanza ravvicinata e fungere così da arma automatica; un'arma completa, in grado di adattarsi alle situazioni sul campo.

StG 44 "Vampir"[modifica | modifica wikitesto]

Le MP 44/StG 44 furono munite di dispositivo a raggi infrarossi per la visione notturna - ZG 1229 Vampir, ma solo un piccolo numero di set per fucili d'assalto fu prodotto.[2]

Dispositivo di tiro curvo[modifica | modifica wikitesto]

Fu progettata un'estensione curva per la canna, che permettesse il tiro da dietro gli angoli. Il modello standard aveva una curvatura di 30°, con forellini subito prima della curva per il rilascio di gas, diminuendo la potenza del colpo e quindi l'erosione della canna modificata. Sopra era montato un periscopio per mirare da dietro i muri. Lo sparo non causava movimenti strani dell'arma, tranne il solito rinculo, ed era utilizzabile solo con la cartuccia 7,92 Kurz, che per la bassa potenza causava meno usura (comunque notevole), ma le estensioni non potevano essere utilizzate intensamente. Fu ideata anche un'estensione con una curva a 90°, ma a causa della grande usura non fu mai completamente messa a punto.

Servizio successivo al 1945[modifica | modifica wikitesto]

Lo StG 44 rimase in servizio presso la Nationale Volksarmee con la designazione MPi.44 finché non fu sostituita dalle varianti dell'AK-47. La Volkspolizei lo usò circa fino al 1962 quando fu sostituito dal PPSh-41. Altre nazioni che usarono lo StG 44 dopo la Seconda guerra mondiale furono la Cecoslovacchia e la Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia. Fu data in dotazione ai paracadutisti jugoslavi fino agli anni ottanta, quando fu passata ai riservisti delle Forze di difesa territoriale o venduta a regimi alleati in Africa o in Medio Oriente: esiste una foto della sua presenza in Sudan e, più recentemente, una certa quantità di StG 44 è riemersa durante la Guerra civile siriana nelle mani dei ribelli.

L'StG 44 nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

  • L'StG 44 è presente tra le armi di numerose serie di videogiochi, come quelli delle serie di Medal of Honor, Call of Duty, Hidden and Dangerous, Commandos, Battlefield, Vietcong e Brothers in Arms[3].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Schmeisser MP 43MP 44 Stg.44. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  2. ^ StG44 "Vampir" foto utilizzo.
  3. ^ http://brothersinarms.wikia.com/wiki/StG_44 Brothers in arms wiki:StG 44
  4. ^ Hannibal Rising. URL consultato il 2 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra