Nebula Man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nebula Man
Universo Universo DC
Nome orig. -Neh-Buh-Loh
-Qwewq
Lingua orig. Inglese
Autore Grant Morrison
Editore DC Comics
1ª app. agosto 1972
1ª app. in Justice League of America n. 100
Sesso Maschio

Nebula Man è un personaggio immaginario della DC Comics. Comparve per la prima volta in Justice League of America n. 100 e 101 (1972).

Originariamente un criminale responsabile della scomparsa dei Sette Soldati della Vittoria, ricomparve poi come Neh-Buh-Loh, un antagonista principale nella serie del 2005-2006 Seven Soldiers di Grant Morrison. Prima di questa ricomparsa, Morrison rinarrò le sue origini, iniziata nel 1997 con una comparsa più esauriente in JLA: Classified (2005).

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Neh-Buh-Loh è di fatto la versione adulta dell'universo senziente noto come Qwewq. Comparve per la prima volta come Nebula Man in Justice League of America n. 100, descritto come un essere cosmico "il cui tocco ha il potere di 20 bombe atomiche". Si presume che venne creato dal criminale noto come Mano perché sconfiggesse gli originali Sette Soldati della Vittoria (anche se di recente, il coinvolgimento di Mano fu descritto come molto più accidentale). le sue azioni dispersero i Sette Soldati nel tempo, un destino da cui furono salvati dai membri della Justice League of America e della Justice Society of America. Nebula Man fu sconfitto quando la spalla di Crimson Avenger, Wing, si sacrificò per dargli il colpo finale.

Durante la storia "Rock of Ages", Flash, Aquaman e Lanterna Verde furono inviati da Metron attraverso il tempo e lo spazio, e atterrarono su Wonderworld. Durante un breve giro nell'Omnitropolis di Wonderworld e il distretto del suo museo furono menzionati alcuni reperti particolari dall'analogo dell'Atomo di quel mondo, Mote. Tra di questi vi erano un folletto malvagio della quinta dimensione intrappolato in una bottiglia della sesta dimensione, un tapis-roulant cosmico del velocista Glimmer, e un universo larvale che loro chiamavano Qwewq. Fu detto loro che veniva nutrito e che speravano che potesse crescere fino a raggiungere il suo massimo potenziale.

Nebula Man comparve ancora una volta in Stars and S.T.R.I.P.E., prima di ricomparire in JLA: Classified dal n. 1 al n. 3, lavorando per Gorilla Grodd ed annunciando la fine del mondo. Allo stesso tempo, la Justice League si trovava nell'universo infantile di Qwewq, ignara che fosse la forma larvale di Neh-Buh-Loh.

Nella serie Seven Soldiers, Neh-Buh-Loh si rivelò essere alleato degli Sheeda, predatori temporali provenienti dalla fine dei tempi. Qui, nebula Man servì da cacciatore personale della regina Sheeda Gloriana Tenebrae. Nel passato, Neh-Buh-Loh fu inviato ad uccidere l'innocente figliastra della regina, Rhiannon (alias Misty Kilgore). Tuttavia, moso dalla sua bellezza e giusta simmetria, non poté farle del male e le permise di fuggire. Questa fu la vergogna segreta di Neh-Buh-Loh per molti anni.

Fu poi narrato che negli anni quaranta, Neh-Buh-Loh fu convocato (più che creato) dalla Mano utilizzando un corno sonico. La creatura cercava i "sette soldati" che secondo una profezia avrebbero sconfitto la sua regina, Gloriana. Mano era troppo vecchio per puntarlo nella giusta direzione, portando così i Sette Soldati a perdersi nel tempo.

Lo stesso corno sonico fu utilizzato dal nipote di Mano, Boy Blue, per convocare di nuovo Neh-Buh-Loh e gli Sheeda nel presente, portando alla distruzione di un nuovo gruppo di Soldati creato dal Vigilante originale. Questo portò all'ambientazione di "Harrowing of Earth" che gli eroi della serie Seven Soldiers tentarono di prevenire.

Neh-Buh-Loh fu infine sconfitto da Frankenstein, che captò in lui un difetto, come un bambino, dagli Ultramarine Corps, un team di eroi che entrò in Qwewq in cerca di redenzione.

Citazioni e riferimenti culturali[modifica | modifica wikitesto]

L'utilizzo di Neh-Buh-Loh in Seven Soldiers fu influenzato da numerosi personaggi mitologici e leggendari. La missione fallita dell'assassinio della figliastra della sua padrona, è un parallelo diretto della storia di Biancaneve.

Inoltre, il suo ruolo come Cacciatore onorario degli Sheeda ha degli elementi in comune con i personaggi della mitologia celtica come il dio cornuto Cernunnos e successive leggende come il Re delle cacce selvagge e Herne il Cacciatore.

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics