Black Canary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Black Canary
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Alter ego
  • (I) Dinah Drake Lance
  • (II) Dinah Laurel Lancer
Autori
Editore DC Comics
1ª app. agosto 1947
1ª app. in Flash Comics n. 86
Sesso Femmina
Luogo di nascita (II)
Abilità (I)
  • Abilità in combattimento corpo a corpo

(II)

  • Urlo ultrasonico
  • Atleta eccezionale
  • Grande esperta di arti marziali
Parenti (I)
  • Larry Lance (marito, deceduto)
  • Dinah Lance (figlia)

(II)

  • Larry Lance (padre, deceduto)
  • Dinah Drake (madre, deceduta)
  • Oliver Queen (marito)
  • Sin (figlia adottiva)
  • Roy Harper (figlio adottivo)

Black Canary è un personaggio dei fumetti creato da Robert Kanigher e Carmine Infantino nel 1947, pubblicato dalla DC Comics. Negli anni settanta e ottanta il nome della supereroina veniva tradotto in italiano Canarino Nero.

È una supereroina apparsa per la prima volta su Flash Comics n. 86 (agosto 1947). La combinazione del suo sex-appeal (accentuato dalle sue calze a rete) con il suo coraggio e il suo ardimento in combattimento hanno fatto sì che spesso venga chiamata "la bomba bionda" ("The Blonde Bombshell").

La maxi-serie Crisi sulle Terre infinite del 1986, che ha riscritto la storia dell'Universo DC, ha separato il personaggio in due differenti incarnazioni: Dinah Drake Lance, basata sulle apparizioni Golden Age, e sua figlia (praticamente identica) Dinah Laurel Lance, basata sulle storie più recenti. I fumetti post-Crisis hanno stabilito che Dinah Drake Lance fa la fiorista di giorno e la vigilante di notte, facente parte della prima generazione di supereroi e della Justice Society of America.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Esistono due versioni di base del personaggio:

Dinah Drake Lance[modifica | modifica sorgente]

Sebbene fosse la figlia dell'ispettore di polizia Richard Drake, e nonostante fosse un'eccellente atleta e maestra di judo, da ragazza Dinah fu respinta dall'accademia di polizia di Gotham City solo perché donna. Divenne una fiorista, ma la notte combatteva il crimine nei panni dell'eroina Black Canary; per nascondere la propria identità segreta indossava una lunga parrucca bionda che celava i suoi capelli corvini.

Per il proprio eroismo Black Canary venne ammessa nella Justice Society, con cui è rimasta fino al 1950, anno in cui il gruppo si sciolse; Dinah allora sposò il detective Larry Lance e si ritirò a vita privata.

Anni dopo la coppia ebbe una figlia, chiamata Dinah come la madre, che una volta venuta a sapere del passato da supereroina della madre, decise di seguirne la carriera; inizialamente contraria, la madre dovette rassegnarsi quando la figlia manifestò un superpotere, un grido sonico, che la elevò allo stato di meta-umano: fu così che sua figlia divenne la seconda Black Canary.

Dinah Laurel Lance[modifica | modifica sorgente]

Dinah Laurel Lance crebbe idolatrando sua madre e i suoi amici eroi; una volta cresciuta prese il costume di sua madre da ragazza per diventare a sua volta un'eroina mascherata. Allenata da numerosi maestri per affinare le sue capacità di combattimento (tra cui l'ex compagno di squadra di sua madre, Ted Grant alias Wildcat) Dinah divenne un'esperta di arti marziali, oltre a possedere un dono che suo madre non aveva: un grido ultrasonico (il "canary-cry").

Proprio come la madre, si unì ai migliori eroi della sua generazione, formando la Justice League America, accanto ad eroi del calibro di Aquaman, Flash, Lanterna Verde e Martian Manhunter. Fu militando nella Lega che presto Dinah conobbe il suo più grande amore: l'arciere Green Arrow, alias l'ex miliardario Oliver Queen. I due divennero una coppia, nella vita come nell'avventura. Quando Roy Harper, pupillo del suo compagno, cadde nel baratro della tossicodipendenza (mentre Oliver aveva intrapreso un viaggio on the road per l'America assieme ad Hal Jordan) Dinah lo aiutò ad uscirne, guadagnandosi l'affetto e la riconoscenza del ragazzo.

Con Ollie Dinah si trasferì a Seattle dove, seguendo ancora una volta l'esempio della madre, aprirono un negozio di fiori, lo Sherwood Florist.

Il trasferimento a Seattle doveva essere l'inizio di una nuova vita per Dinah, ma invece cominciò un periodo veramente sfortunato per lei: rapita mentre indagava su un traffico di droga, Black Canary venne torturata, subendo danni agli organi interni e alle corde vocali, lasciandola incapace di avere figli e privandola del suo urlo sonoro.

Oltre a ciò, i continui tradimenti di Oliver con varie donne portarono alla rottura del loro rapporto. Dinah continuò la sua carriera di eroina da sola o come membro della League, diventando una donna forte ed indipendente.

In seguito venne a sapere della morte di Oliver nei cieli di Metropolis, e che lui aveva un figlio di cui nessuno era a conoscenza: Connor Hawke. Sebbene instaurò con Connor una bella amicizia come quella che aveva con Roy, l'aver saputo che Ollie aveva avuto un figlio è stata per lei una scoperta dolorosa.

In seguito, al fianco dell'amica Barbara Gordon (ex Batgirl e ora nota come Oracolo) fondò un gruppo di supereroine vigilantes chiamato Birds of Prey, dedite a missioni di spionaggio, salvataggio e anti-terrorismo. Proprio durante una di quest'ultime, Dinah ebbe a che fare con l'eco terrorista Ra's Al Ghul; ferita, venne immersa da questi nel Pozzo di Lazzaro (Lazarus Pitt) che guarì le sue precedenti ferite, ridonandole la capacità di procreare e ripristinò persino il suo urlo ultrasonico.

Poco tempo dopo Green Arrow venne resuscitato da Hal Jordan (divenuto nel frattempo Parallax) e lui e Dinah tornarono a fare coppia: Oliver le chiese addirittura di sposarsi, cosa che Dinah accettò di fare.

Come scoperto al funerale di Sue Dibny (vedi Crisi d'identità) Dinah prese parte, assieme ad Oliver, Hal e altri leaguer del calibro di Hawkman, Zatanna, Atomo (Ray Palmer) e Flash (Barry Allen), alla alterazione della mente di alcuni supercriminali allo scopo di preservare l'identità segreta di molti supereroi.

Oggi Dinah, dopo gli eventi di Crisi Infinita è stata ammessa nella nuova formazione della Justice League, al fianco di eroi del calibro di Superman, Batman, Wonder Woman, Hal Jordan, Hawkgirl, Roy Harper, Vixen, Red Tornado e Fulmine Nero.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

L'unico superpotere di Black Canary è il suo grido ultrasonico: Dinah riesce ad emettere un suono così acuto capace di infliggere gravi danni agli avversari, facendogli persino perdere i sensi. Dinah pare essere in grado di focalizzare le onde sonore su un bersaglio, colpendo solamente questi e non intaccando le orecchie degli alleati.

Dinah è una delle più formidabili combattenti del mondo: le sue conoscenze delle arti marziali è pari a quella di maestri come Batman o Lady Shiva. Oltre a ciò, Dinah è una leader esperta e un'abile detective, sebbene le sue competenze in questo campo non sono all'altezza di esperti come Batman, Question o Elongated Man.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Prima della maxi-saga Crisi sulle Terre Infinite, Dinah viveva su Terra 2, assieme agli altri eroi della Golden Age, e si trasferì su Terra 1 per seguire l'amato Green Arrow; questo dettaglio venne cancellato con la "resettazione" dell'universo post- Crisis, venendo però citato nel crossover JLA/Vendicatori dove un altro celebre arciere, il vendicatore Occhio di Falco dichiara di aver lasciato la sua terra per seguire Dinah (divenendo, tra l'altro, il primo personaggio della Marvel Comics ad unirsi alla JLA)
  • Inizialmente, anche Black Canary II, come la madre, indossava una parrucca bionda: oggi pare che Dinah Lance abbia deciso di tingersi i capelli
  • Fu d'ispirazione ad Alan Moore per creare uno dei protagonisti della sua opera di maggior successo, Watchmen, Silk Spectre: anche questo personaggio, infatti, è un alias tramandato da madre in figlia.

Altri media[modifica | modifica sorgente]

In versione animata debutta nella serie Justice League dove stringe una relazione con Freccia Verde. Appare anche nella serie Young Justice come allenatrice della squadra nella lotta corpo a corpo.

Dinah Lance appare anche nell'adattamento televisivo di Birds of Prey, in alcuni episodi della serie Smallville. È anche una dei protagonisti della nuova serie The CW Arrow dove Laurel appare nelle vesti di procuratore.

Nella serie Arrow tuttavia è un altro personaggio (creato apposta per la serie) a prendere il nome di Canary: la sorella di Laurel, Sara interpretata da Caity Lotz. Sarah Lance parte a bordo della Queen's Gambit con Oliver (ad insaputa di suo padre e sua sorella). Lo yacht affonda per una tempesta, e Oliver crede che sia morta. Ma nella seconda stagione, Ollie scopre che Sarah è ancora viva e che lei è Black Canary ed ha imparato a lottare nella Lega degli Assassini (tra le sua abilità c'è l'uso di un dispositivo sonico) da dove è scappata. Dopo essersi rivelata ai genitori ed a sua sorella (non senza difficoltà) entra a far parte del team di Arrow.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics