Mercedes-Benz M276

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La sigla Mercedes-Benz M276 indica un motore a scoppio prodotto a partire dal 2010 dalla Casa tedesca Mercedes-Benz.

Caratteristiche e versioni[modifica | modifica sorgente]

Vista di un M276DE35 nel vano motore di una SLK terza serie

A distanza di diversi mesi dal suo debutto, già nella metà del 2010, venne svelato il nuovo motore che, alla fine dello stesso anno avrebbe dovuto cominciare gradualmente a sostituire il 3.5 litri della famiglia M272. Questo motore prese la sigla di M276 e da esso, in seguito, sarebbero stati derivati altri propulsori, anche di cilindrata differente, come per esempio la versione top, con doppia sovralimentazione ma con cilindrata di 3 litri che riprende le caratteristiche del 3 litri M272.
In ogni caso, il primo motore M276 a debuttare aveva una cilindrata di 3.5 litri: esso era un'evoluzione del potente V6 da 3498 cm3 fino a quel momento utilizzato, del quale manteneva l'architettura principale e la cilindrata, ma ne differisce per numerose altre caratteristiche inedite o quasi, tra le quali va prima di tutto ricordato il diverso angolo tra le bancate di cilindri, in questo caso ridotto da 90° a 60°, in modo da ottenere un'unità motrice più compatta e soprattutto per ridurre ulteriormente le vibrazioni.

Un'altra importante caratteristica sta nell'alimentazione ad iniezione diretta, come nella più evoluta variante del motore M272 da 3.5 litri, ossia quella siglata come M272DE35 (dove le due lettere DE stanno per Direkteinspritzung, che in tedesco significa iniezione diretta), ma che in questo caso è stata ulteriormente ottimizzata al fine di aumentare le prestazioni e ridurre per contro i consumi. Ciò venne reso possibile, tra l'altro, dal fatto che venne smagrito il rapporto benzina/aria, ma evitando nel contempo gli inconvenienti tipici di questo tipo di alimentazione. Ciò si traduce quindi in una sensibile riduzione dei consumi: in generale, i motori M276 sono più prestanti dei motori M272 di analoga cilindrata e potenza, ma anche più parsimoniosi.

Tra le altre caratteristiche di questo motore va segnalata l'accensione a scintilla multipla e ad iniezione programmata, che si avvale di iniettori piezoelettrici. Le camere di scoppio, gli iniettori e l'accensione a scintilla multipla sono stati sapientemente accordati tra loro in maniera tale da ottenere una combustione di tipo stratificato, una tecnica già utilizzata da alcuni anni da diverse Case automobilistiche e che in questo caso partecipa a ottimizzare la combustione della miscela aria/benzina.

Ed ancora, il motore M276 è caratterizzato dalla presenza del dispositivo Start/Stop che spegne il motore della vettura durante le code per poi riavviarlo automaticamente al momento di ripartire. Ciò, unitamente alle caratteristiche già descritte, alla sensibile riduzione degli attriti tra le parti in movimento ed al ridotto consumo di energia da parte dei dispositivi di servizio (come la pompa dell'acqua, per esempio), consente un sensibile risparmio nei consumi, che la Casa tedesca quantifica nel 20% in meno rispetto al motore M272 di pari cilindrata.

Riaussumendo, queste sono le caratteristiche generali del motore M276:

  • architettura di tipo V6;
  • angolo di 60° tra le bancate;
  • basamento, monoblocco e testate in lega di alluminio;
  • canne cilindri in lega Silitec di alluminio-silicio;
  • testate a 4 valvole per cilindro;
  • distribuzione a doppio asse a camme in testa per bancata;
  • fasatura variabile continua lato aspirazione e scarico;
  • asse a camme lato aspirazione mosso da catena;
  • asse a camme lato scarico mosso da ingranaggi;
  • collettori di aspirazione a lunghezza variabile realizzati in lega di silicio-magnesio;
  • alimentazione ad iniezione diretta con iniettori piezoelettrici;
  • accensione a doppia scintilla;
  • biella in acciaio forgiato;
  • albero a gomiti su quattro supporti di banco.

Il debutto del motore M276 è avvenuto alla fine del 2010, e più precisamente nel mese di novembre, quando è stata avviata la commercializzazione della Mercedes-Benz CLS350 CGI BlueEFFICIENCY. In questo caso il motore M276 era caratterizzato da una cilindrata di 3498 cm3 e la sua alimentazionme era di tipo atmosferico, cioè senza sovralimentazione, mentre la potenza massima era di 306 CV. In seguito questo motore ha trovato applicazione anche in altri modelli della Casa tedesca. Ma nel 2012 la famiglia dei motori M276 ha visto l'arrivo di una versione depotenziata del 3.5 litri di partenza e la cui potenza massima si fermava a 252 CV. Inoltre, nel 2013 è stata introdotta la già menzionata variante sovralimentata mediante due turbocompressori, ma con cilindrata ridotta a 2996 cm3. In questo caso la potenza massima saliva a 333 CV. Di pari potenza è anche la variante ibrida, che però sfrutta il motore 3.5 da 306 CV.
Di seguito sono riassunte tutte le caratteristiche e le applicazioni dei motori M276:

Variante Alesaggio
x corsa (mm)
Cilindrata
(cm3)
Rapporto di
compressione
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Applicazioni Anni di
produzione
M276DE35 red. 92.9x86 3498 12 Motore aspirato
Iniezione diretta
252/6500 340/
3500-4500
Mercedes-Benz E300 BlueEFFICIENCY W212/S2121 dal 04/2011
Mercedes-Benz E300 BlueEFFICIENCY Coupé e Cabriolet C207/A2071 dal 04/2011
Mercedes-Benz CLS 300 C218 dal 02/2012
(solo mercato cinese)
M276DE35 12.2 306/6500 370/
3500-5250
Mercedes-Benz C350 W204, berlina e SW dal 04/2011
Mercedes-Benz C350 Coupé C204 dal 05/2011
Mercedes-Benz SLK 350 R172 dal 05/2011
Mercedes-Benz E350 BlueEFFICIENCY W212/S2121 dal 09/2011
Mercedes-Benz E350 BlueEFFICIENCY Coupé e Cabriolet C207/A2071 dal 04/2011
Mercedes-Benz CLS350 BlueEFFICIENCY C218 09/2010-08/2014
Mercedes-Benz S350 BlueEFFICIENCY W221 2011-13
Mercedes-Benz SL350 V6 R231 12/2011-05/2014
Mercedes-Benz R350 4MATIC W251 2012-13
Mercedes-Benz GLK350 BlueEFFICIENCY X204 dal 04/2011
Mercedes-Benz ML350 4Matic BlueEFFICIENCY dal 11/2011
M276DE35 Hybrid 12 Iniezione diretta +
motore elettrico
333/65002 620/
3500-52502
Mercedes-Benz S400 Hybrid W222 dal 06/2013
M276DE30AL 88x82.1 2996 10.5 Iniezione diretta
biturbo
333/
5250-6000
480/
1600-4000
Mercedes-Benz E400 W212/S212 05/2013-08/2014
Mercedes-Benz E400 Coupé e Cabriolet C207/A207 dal 05/2013
Mercedes-Benz SL400 R231 dal 06/2014
Mercedes-Benz GL400 X166 dal 06/2014
M276E30AL Hybrid Iniez. diretta biturbo + batteria 4423 6504 Mercedes-Benz S500 Plug-in Hybrid V222 dal 09/2014
M276DE35AL 92.9x86 3498 10.5 Iniezione diretta
biturbo
333/
5250-6000
480/
1200-4000
Mercedes-Benz E400 Coupé e Cabriolet dal 05/2013
Note:
1A partire dal maggio 2013 la denominazione di questi modelli perde la dicitura BlueEFFICIENCY, mutando così in E300 ed E350
2I dati di potenza e coppia indicati si riferiscono alla somma delle potenze massime dei due motori, quello termico (306 CV e 370 Nm) e quello elettrico (27 CV e 250 Nm)
3Il valore espresso nasce dalla combinazione (ma non dalla somma) dei due valori di potenza massima del propulsore termico (333 CV fra 5250 e 6000 giri/min) e quello elettrico (116 CV)
4Il valore espresso nasce dalla combinazione (ma non dalla somma) dei due valori di coppia massima del propulsore termico (480 Nm fra 1600 e 4000 giri/min) e quello elettrico (340 Nm)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]