Maavoimat

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maavoimat
Lo stemma della Maavoimat
Lo stemma della Maavoimat
Descrizione generale
Attiva 1918-presente
Nazione Finlandia Finlandia
Tipo esercito
Battaglie/guerre Guerra d'inverno
Guerra di continuazione
Guerra di Lapponia

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

La Maavoimat (esercito finlandese) è la componente terrestre delle forze di difesa finlandesi, nata nel 1918 all'atto dell'indipendenza della Finlandia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Essendo in passato la Finlandia un granducato dell'Impero russo, i finlandesi servirono per secoli nelle forze armate russe, fino alla russificazione forzata della fine del XIX secolo, in cui si rifiutarono di servire in armi lo zar e la leva venne sostituita da una tassa annua. Durante la prima guerra mondiale gli Jäger vennero addestrati dai tedeschi e divennero una delle parti che si scontrarono durante la guerra civile finlandese; altre componenti furono le Guardie bianche di ispirazione anticomunista e conservatrice e le Guardie rosse di ispirazione comunista. Jäger e Guardie bianche combatterono, assistiti dall'Impero germanico uniti contro queste ultime assistite invece dall'Armata Rossa, con la sconfitta finale e la fuga dei filocomunisti; dalle Guardie bianche nacque di fatto l'esercito finlandese nel 1919, nel senso che molti di loro vennero accettati nei ruoli ma la Guardia bianca continuò ad esistere come forza paramilitare e guardia civica[1][2][3].

L'esercito finlandese combatté durante la guerra d'inverno contro l'invasione sovietica, senza riuscire a contrastare fino in fondo le forze attaccanti pur avendo conseguito importanti successi tattici ma sopraffatto dall'inferiorità numerica e di armamento. La guerra di continuazione vide durante la seconda guerra mondiale le truppe finniche al fianco dei tedeschi contro l'Unione Sovietica nel tentativo di ricuperare il territorio sottratto precedentemente dai sovietici, ma alla fine, prima della sconfitta della Germania nazista, i finlandesi chiesero l'armistizio agli Alleati e vi furono combattimenti tra truppe finniche e tedesche sul suolo finlandese, noti come Guerra di Lapponia.

Configurazione attuale[modifica | modifica sorgente]

Organizzazione in tempo di pace dell'esercito finlandese (premere per ingrandire)

Nel primo decennio del ventunesimo secolo la Finlandia è divisa in quattro provincie militari, con una ulteriore divisione in 22 distretti. Ad ogni provincia è assegnato un reggimento logistico[4].

Un Leopard 2A4 finlandese alla parata del giorno dell'indipendenza nazionale.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Hannikainen, Hanski, Rosas, op. cit., pp. 18-26.
  2. ^ Irincheev, op. cit., pp. 1-2.
  3. ^ Venviläinen, op. cit., p. 6.
  4. ^ Huoltojärjestelmä. Finnish Defence Forces. 2007. Retrieved 2-4-2008. (FI)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Department of Military Art and Engineering, US Military Academy, Soviet Finnish War, 1939-1940, West Point, New York, 1948, ISBN non esistente.
  • Gregory J. Bozek, C. Armor, The Soviet-Finnish War, 1939-1940. Getting the Doctrine Right, Fort Leavenworth, Kansas, School of Advanced Military Studies, United States Army Command and General Staff College, 1992-1993, ISBN non esistente.
  • Allen F. Chew, The Destruction of the Soviet 44th Motorized Rifle Division in Fighting the Russians in Winter. Three Case Studies, Leavenworth Papers No. 5, Fort Leavenworth, Kansas, Combat Studies Institute, U.S. Army Command and General Staff College, 1981, pp. 17-30, ISBN non esistente.
  • Eero Elfvengren, Merisota talvisodassa in Talvisodan pikkujättiläinen, Söderström, 1999, ISBN 951-0-23536-9.
  • Eloise Engle, Lauri Paananen, The Winter War: the Soviet attack on Finland, 1939-1940, Harrisburg, PA, Stackpole Books, 1992, ISBN 0811724336.
  • Bair Irincheev, War of the White Death: Finland Against the Soviet Union 1939-40, Mechanicsburg, PA, Stackpole Books, 2012, ISBN 978-0-8117-1088-6.
  • Osmo Jussila, Seppo Hentilä, Jukka Nevakivi, From Grand Duchy to Modern State: A Political History of Finland Since 1809, Londra, C. Hurst & Co. Publishers, 1999, ISBN 1850655286.
  • Antti Juutilainen, Talvisodan pikkujättiläinen, Söderström, 1999, p. 825, ISBN 9510235369.
  • Jouni Keravuori, The Russo-Finnish War 1939-1940: a Study in Leadership, Training, and Esprit-de-Corps, Carlisle Barracks PA, US Army War College, 1985, ISBN non esistente.
  • Tiina Kinnunen, Ville Kivimäki, Finland in World War II: History, Memory, Interpretations, Leiden, Paesi Bassi, BRILL, 2012, ISBN 9004208941.
  • Robert D. Lewallen, The Winter War: The United States And The Impotence of Power, Alyssiym Publications/Lulu.com, 2010, ISBN 0557738121.
  • Massimo Longo Adorno, La guerra d'inverno: Finlandia e Unione Sovietica, 1939-1940, FrancoAngeli, 2010, ISBN 8856810719.
  • Henrik Olai Lunde, Finland's War of Choice: The Troubled German-Finnish Coalition in World War II, Havertown, PA, Casemate Publishers, 2011, ISBN 1935149482.
  • Charles Leonard Lundin, Finland in the Second World War, Bloomington, Indiana University Press, 1957, ISBN non esistente.
  • Carl Gustaf Mannerheim, The Memoirs of Marshal Mannerheim, trad. da Court Eric Lewenhaupt, New York, Dutton, 1954, ISBN non esistente.
  • Indro Montanelli, I cento giorni della Finlandia, Milano, Garzanti, 1940, ISBN non esistente.
  • Oleg Aleksandrovič Ržeševskij, Stalin and the Soviet-Finnish War: 1939-1940, Routledge, 2002, ISBN 0714652032.
  • Hugh Shearman, Finland: The Adventures of a Small Power, New York, Frederick A. Praeger, 1950, ISBN non esistente.
  • Väinö Tanner, The Winter War: Finland Against Russia, 1939-1940, Stanford, CA, Stanford University Press, 1957, ISBN non esistente.
  • William R. Trotter, The Winter war: The Russo–Finnish War of 1939–40, Londra, Workman Publishing Company, 1991, ISBN 1-85410-881-6.
  • Olli Venviläinen, Finland In The Second World War: Between Germany and Russia, New York, Palgrave, 2002, ISBN 0333801490.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]