Granducato di Finlandia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Granducato di Finlandia
Granducato di Finlandia – Bandiera
Dati amministrativi
Nome completo Granducato di Finlandia
Nome ufficiale
  • Suomen suuriruhtinaskunta
  • Великое княжество Финляндское
  • Storfurstendömet Finland
  • Sföirezozn Finlendi
Lingue parlate Svedese, finlandese, russo, anglo-svedese
Capitale Turku fino al 1812
Helsinki dal 1812
San Pietroburgo (amministrativa)
Politica
Forma di governo Granducato
Capo di Stato Granduca di Finlandia
Nascita 29 marzo 1809
Causa Dieta di Porvoo
Fine 6 dicembre 1917
Causa Indipendenza
Territorio e popolazione
Economia
Valuta Rublo russo (fino al 1859)
Markka finlandese (dal 1860)
Religione e società
Religioni preminenti Evangelica Luterana
Evoluzione storica
Preceduto da Flag of Sweden.svg Svezia-Finlandia
Succeduto da Flag of Finland.svg Regno di Finlandia

Il Granducato di Finlandia (in finlandese Suomen suuriruhtinaskunta, in russo Великое княжество Финляндское, in svedese Storfurstendömet Finland e in latino Magnus Ducatus Finlandiæ) fu lo stato che precedette l'attuale Finlandia e che esistette nel suo attuale territorio dal 1809 al 1917 come parte dell'Impero russo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Finlandia Propria fu resa granducato (più correttamente Gran Principato) nel 1581, quando il re Giovanni III di Svezia, che da principe era stato Duca Reale di Finlandia (1556-1561), estese la lista dei titoli del Re di Svezia considerevolmente. Il nuovo titolo "Granduca di Finlandia" non fece per nulla accrescere l'autonomia della Finlandia; questo titolo fu utilizzato solo da alcuni successori di Giovanni III, infatti il fratello Carlo IX di Svezia si nominò Re dei Finlandesi. Di solito, granduca era solo un titolo sussidiario del re, utilizzato solo nelle occasioni più formali. Il 21 agosto 1772 la Finlandia fu posta in unione personale con il Regno di Svezia, anche se questo fatto non mutò in modo evidente l'amministrazione dei due stati. Nel 1802, per mantenere un forte legame tra Svezia e Finlandia in modo da poter affrontare il crescente potere della Russia imperiale, il Re Gustavo IV Adolfo di Svezia nominò il figlio, neonato, granduca di Finlandia.

Durante la guerra di Finlandia tra Svezia e Impero russo, i Riksdag dei Quattro Stati della Finlandia occupata si riunirono nella Dieta di Porvoo il 29 marzo 1809 per allearsi con Alessandro I di Russia. Dopo la sconfitta svedese nella guerra e la firma del trattato di Fredrikshamn il 17 settembre 1809, la Finlandia divenne un granducato autonomo parte dell'Impero russo.

La storia del Granducato può essere riassunta così:

Lo zar governava la Finlandia come una monarchia costituzionale attraverso i suoi governatori e un Senato da lui stesso nominati. La nazione non ebbe mai una sufficiente autonomia, fino all'indipendenza del 1917 quando, dopo la rivoluzione di febbraio, il governo finlandese lavorò per l'approvazione dell'autonomia negli affari interni. Il 6 dicembre 1917, poco dopo la rivoluzione di ottobre in Russia, la Finlandia dichiarò la propria indipendenza. Il Principe Federico Carlo di Assia-Kassel fu eletto nuovo monarca, con il titolo di re anziché granduca, cambiando così lo status della nazione. Il re non governò comunque mai, in quanto fu subito dichiarata la repubblica.

Politica[modifica | modifica wikitesto]

L'imperatore della Russia governava come Granduca di Finlandia ed era rappresentato nel Paese dal governatore generale di Finlandia. Il Senato della Finlandia era il più alto ufficio governativo del granducato. I problemi della Finlandia erano rappresentati a San Pietroburgo dal Ministro Segretario di Stato finlandese. Dal 1863 in avanti, la Dieta di Finlandia (composta da membri ereditari, non eletti) si riunì regolarmente, ma fu sospesa nel 1903 quando fu stabilito il moderno parlamento finlandese. Per la prima volta in Europa, furono approvati il suffragio universale e l'eleggibilità per le donne.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia della Finlandia.

Il Granducato di Finlandia sorgeva approssimativamente negli stessi confini che esistevano prima del trattato di Pace di Mosca del 1940. La principale differenza era Petsamo, che fu ceduta alla Finlandia solo col trattato di Tartu nel 1920.

Contee[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Contee della Finlandia.
La Finlandia nel 1900

La divisione amministrativa introdotta durante l'epoca svedese, nel 1634, fu mantenuta con piccoli cambiamenti.

Araldica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Bandiera della Finlandia, Stemma della Finlandia e Araldica finlandese.

Lo stemma fu confermato anche dopo la morte di Gustavo I nel 1560 ed è rimasto anche stemma della Repubblica di Finlandia.

Negli anni sessanta del XIX secolo vi fu una discussione sulla bandiera finlandese nel movimento fennoman. Nel 1863 vi furono numerose proposte per una nuova bandiera nazionale: le due principali erano basate sui colori rosso/giallo e blu/bianco. Sfortunatamente, le due proposte non ebbero mai occasione di essere presentate alla dieta, così nessuna delle due diventò bandiera nazionale. La gente però continuò ad utilizzare motivi differenti per la bandiera.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia