BMP-2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
BMP-2
BMP-2 1.JPG
BMP-2 esposto all'United States Army Ordnance Museum.
Descrizione
Equipaggio 2 (+7 passeggeri)
Dimensioni e peso
Lunghezza 6.7 m
Larghezza 3.1 m
Altezza 2.2 m
Peso 14 t
Propulsione e tecnica
Motore UTD-20
Potenza 300 hp
Rapporto peso/potenza 21.8
Prestazioni
Velocità 65
Autonomia 600
Armamento e corazzatura
Armamento primario can. 2A42 da 30 mm
AT-5 Spandrel
Armamento secondario mtg. PKT da 7.62 mm
Corazzatura max 33 mm

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il BMP-2 (Boyevaya Mashina Pekhoty, russo: Боевая Машина Пехоты; veicolo da combattimento della fanteria[1]) è un veicolo da combattimento della fanteria sovietico.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Apparso nei primi anni '80, derivava strettamente dal precedente BMP-1. La principale modifica riguardava l'armamento in torretta e il numero di fucilieri trasportati, ridotti a sei. Completamente nuova è la cupola, molto più grande, biposto, fornita del nuovo cannoncino a tiro rapido da 30mm 2A42, a doppia alimentazione, con una cadenza massima di 300 colpi al minuto, in grado di impegnare bersagli fino a 4.000m di distanza, con un alzo da +60° a -5°, quindi in grado di ingaggiare bersagli anche a forti angoli d'elevazione, come avviene in ambito urbano e montano.[2] Il sistema missilistico controcarro è il più moderno AT-4 Spigot, sempre filoguidato ma con sistema di guida semi-automatico, simile a quello di armi come il TOW e l'HOT occidentali. Molti esemplari sono dotati del più grande missile controcarro AT-5 Spandrel, con prestazioni superiori. Propulsore, organi di rotolamento e configurazione dello scafo sono rimasti quelli del predecessore, con tutte le limitazioni che ne derivano, per cui anche il BMP-2 è un mezzo da combattimento puro, e non esistono varianti per compiti particolari. L'unica variante conosciuta è quella con l'aggiunta di un lanciagranate automatico da 30mm AG-17, posto esternamente sul lato sinistro della torretta, su di un apposito braccio, con 300 colpi all'interno. Il BMP-2 è stato utilizzato in combattimento in Afghanistan, nella Prima e Seconda guerra del Golfo, nei vari conflitti nell'ex URSS come la Cecenia e in Angola. I limiti risiedono principalmente nella scarsa protezione, per cui i proiettili perforanti da 20mm non vengono bloccati nemmeno dalla piastra frontale. Il peso totale è sempre limitato, raggiungendo le 14,7t. Il mezzo è anfibio e può essere dotato di protezione reattiva francese SNPE, anche se in questo caso è pericoloso far operare i soldati trasportati fuori dal mezzo. Sono disponibili anche visori a intensificazione della luminescenza e camera termica.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • BMP-2D: Con protezione aggiuntiva ma non anfibio.
  • BMP-2E: Con protezioni sul treno di rotolamento spesse 6mm.
  • BMP-2K: Versione posto comando.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Soderzhaniye
  2. ^ fas.org info sul BMP-2

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Jane's Armour and Artillery 2005-2006.
  • Andrew W. Hull, David R. Markov, Steven J. Zaloga, Soviet/Russian Armor and Artillery Design Practices:1945 to Present.
  • Tsouras, P.G. Changing Orders: The evolution of the World's Armies, 1945 to the Present Facts On File, Inc, 1994. ISBN 0-8160-3122-3
  • FM 100-60
  • Ustyantsev, Sergej Viktorovich; Kolmakov Dmitrij Gennadevich Boyeviye mashiny Uralvagonzavoda. Tank T-72
  • A.V. Karpenko (1996) Obozreniye Bronetankovoj Tekhniki (1905-1995 gg.) Nevskij Bastion
  • Bryan Perrett, Soviet Armour Since 1945, London, Blandford Press, 1987, ISBN 0-7137-1735-1.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Guerra