NSV (mitragliatrice)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
NSV
Un NSV montato su un APC finlandese
Un NSV montato su un APC finlandese
Tipo Mitragliatrice pesante
Origine URSS URSS
Impiego
Utilizzatori Vedi Utilizzatori
Conflitti Guerra in Afghanistan (1979-1989),
Guerra del Nagorno Karabakh,
Guerra del Golfo,
Guerra civile afghana
Guerra d'Iraq
Seconda guerra in Ossezia del Sud
Produzione
Progettista G.I. Nikitin, Y.S. Sokolov, V.I. Volkov
Data progettazione 1969
Entrata in servizio 1971
Ritiro dal servizio Ancora in uso
Varianti NSVT
Descrizione
Peso 25 kg (vuoto)
41 kg con treppiede
11 kg (nastro da 50 colpi)
Lunghezza 1560 mm
Calibro 12,7 mm
Munizioni 12,7 × 108 mm
Azionamento A gas
Cadenza di tiro 700–800 colpi/min
Velocità alla volata 845 m/s
Gittata massima 1,5 km contro velivoli
2 km contro bersagli a terra
Alimentazione Caricatore a nastro da 50 colpi
Organi di mira Metalliche aperte

[senza fonte]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

La NSV (in russo НСВ Никитина-Соколова-Волкова) è una mitragliatrice pesante (HMG) sovietica, il cui nome deriva da quelli dei progettisti: G. I. Nikitin (Г. И. Никитин), Y. S. Sokolov (Ю. М. Соколов) e V. I. Volkov (В. И. Волков).

Fu progettato per sostituire la DShK e fu presa in dotazione dall'esercito sovietico nel 1971. In seguito al disfacimento dell'URSS non è più prodotta in Russia, la licenza di produzione è finita nel Kazakistan, ma in sua vece è iniziata la produzione del nuovo modello Kord, per sostituire i pezzi usurati del vecchio modello. La NSV è stata prodotta su licenza in Bulgaria, India, Polonia e Jugoslavia, quest'ultimo paese produceva una versione chiamata M87.

La NSV pesa 25 kg, un rateo di fuoco teorico di 13 colpi al secondo (circa 800 colpi/min) ed una distanza di tiro utile di circa 1500 m. Un nastro di munizioni da 50 cartucce pesa 11 kg.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nei primi anni '50, l'esercito sovietico stava cercando una nuova mitragliatrice per sostituire i suoi vecchi SGM e RPD. Piacque molto l'idea dietro la MG 42 tedesca, cioè un'arma versatile usabile su vari affusti per diversi ruoli. Fu quindi chesto ai progettisti di fornire un'arma con queste caratteristiche.

I test favorirono la soluzione di Mikhail Kalashnikov, in quanto la sua PK si dimostrò più affidabile e meno costosa dell'arma diGrigory Nikitin e Yuri Sokolov.

Quest'ultimo progetto, però, fu sviluppato dieci anni dopo per dare la mitragliatrice pesante NSV, che nel 1969 fu scelta come arma di rimpiazzo del DShK/DShKM. Fu presa in dotazione dall'esercito nel 1971.

La NSV non è più prodotta in Russia, e sta venendo rimpiazzata dall'HMG Kord, in quanto alle forze terrestri russe serviva un'arma più accurata, e le parti di ricambio sono sempre più difficili da trovare. La produzione, effettuata in Kazakistan ed Ucraina, è stata disturbata dal crollo dell'URSS.

Uso in Finlandia[modifica | modifica sorgente]

In Finlandia la NSV è chiamata 12,7 Itkk 96 o 12,7 ilmatorjuntakonekivääri 96 (in gergo militare anche itko). È spesso usata montata su veicoli, ad esempio sui Patria Pasi, Sisu Nasu e Leopard 2R.

Dato il suo alto rateo di fuoco, l'arma è intesa principalmente per il ruolo di difesa antiaerea ravvicinata contro elicotteri, droni ed velivoli. Per il combattimento a terra, è montato su uno specifico supporto

La marina militare finlandese usa la NSV in ruolo antiaereo, come complemento ad altre armi quale le 23 ITK 95, Bofors 40 Mk3 e Bofors 57 Mk2 e Mk3.

Varianti[modifica | modifica sorgente]

  • 12,7 Itkk 96: versione finlandese, costruita su licenza.
  • M87 NSVT: Versione prodotta su licenza in Serbia dalla Zastava Arms. La M87 è stata usata dagli eserciti dell'ex-Jugoslavia.
  • WKM-B: Versione polacca adattata per camerare munizioni NATO .50 BMG.
NSV polacca su affusto anti-aereo

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

[senza fonte]

[senza fonte]

[senza fonte]

[senza fonte]

[senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]