La storia segreta di Stewie Griffin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La storia segreta di Stewie Griffin
La storia segreta di Stewie Griffin.jpg
I titoli di testa del film
Titolo originale Family Guy Presents: Stewie Griffin: The Untold Story
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2005
Durata 88 min (versione DVD integrale)

66 min (versione TV censurata)

Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,33:1
Genere animazione, commedia, avventura
Regia Pete Michels, Peter Shin
Soggetto
Casa di produzione 20th Century Fox Home Entertainment
Storyboard Bob Bowen
Character design Ken Hayashi, Sharon Ross
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Episodi
  • Stewie diventa buono (Stewie B. Goode)
  • E Bango era il suo nome (Bango Was His Name Oh!)
  • Le grandi avventure di Stewie e Stu (Stu and Stewie's Excellent Adventure)

La storia segreta di Stewie Griffin (Stewie Griffin: The Untold Story) è un film d'animazione basato sulla serie TV animata I Griffin.

Il film, uscito nel 2005 quando la serie TV era stata sospesa, è un direct-to-video composto da quelle che avrebbero dovuto essere tre puntate della serie. Il 21 maggio 2006, la Fox ha trasmesso tali episodi come puntate finali della quarta stagione, ma ognuna della durata di soli 22 minuti in quanto alcune scene sono state tagliate o modificate.

È diretto da Pete Michels e Peter Shin.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film inizia con un notiziario che annuncia la prima del film stesso. Dopo aver assistito all'entrata in sala dei protagonisti del film, si procede alla visione tramite Quagmire che ne sta registrando un bootleg. La storia comincia alla piscina comunale di Quahog dove Peter e Lois incoraggiano Stewie a imparare a nuotare. Nel suo corso di nuoto Stewie conosce Brad, un suo coetaneo che lo batte in una gara di nuoto. Stewie per vendicarsi cerca di ucciderlo posizionando della dinamite alla base della sedia del bagnino. Quando Stewie aziona l'esplosivo però il meccanismo non funziona costringendo Stewie ad avvicinarsi ed esplodendo solo in quel momento. Stewie si ritrova all'inferno e ne rimane terrorizzato, così, risvegliatosi poco dopo, giura a sé stesso che cambierà vita e si comporterà bene.

Nel frattempo a Peter viene assegnata una rubrica del telegiornale di Channel 5 di Quahog intitolata Quello che mi fa davvero girare gli ingranaggi, dove critica liberamente tutto ciò che gli dà fastidio acquisendo popolarità e attirandosi l'invidia di Tom Tucker.

Stewie non riuscendo a controllare la sua indole decide di placare il suo istinto a fare il male tramite l'alcol. Andando in un pub con Brian i due si ubriacano e tornando a casa Stewie si mette al volante facendo un incidente.

A causa dell'incidente di Stewie, di cui Tom Tucker approfitta per screditarlo, Peter perde il lavoro.

Guardando la televisione Stewie vede un uomo a lui incredibilmente somigliante e, credendo che sia il suo vero padre, decide di andare a San Francisco per trovarlo. Approfittando del Camper di Quagmire che parte per un viaggio, Stewie e Brian partono per raggiungere San Francisco. Giunti alla meta Stewie vede l'uomo che aveva visto in televisione ma scopre che non si tratta di suo padre ma dello Stewie trentenne del futuro venuto in "vacanza" nel 2005.

Stewie riesce a farsi portare nel futuro 2040 con lui. Nel futuro Stewie scopre che a 35 anni sarà ancora vergine, lavorerà in un grande magazzino e vivrà in un monolocale. Scopre inoltre che Chris sta per sposarsi ed è diventato un poliziotto, Meg un transessuale di nome Ron, Lois e Peter sono ancora vivi e che Brian è morto mangiando della cioccolata trovata nella spazzatura (Si vede in paradiso mentre beve un Martini con Ernest Hemingway, Vincent Van Gogh e Kurt Cobain, tutti e tre morti suicidati). Stewie, disgustato dalla sua vita futura decide di insegnare a Stu (così è soprannominato il suo alter-ego trentacinquenne) ad avere un appuntamento con una ragazza e a perdere la verginità. I suoi tentativi falliscono e Stu perde il lavoro e la sua casa prende fuoco. Stu spiega a Stewie che la causa del suo fallimento è stata la sua esperienza pre-morte alla piscina che lo ha sempre costretto a comportarsi in maniera corretta. Stewie si fa allora portare indietro nel tempo dove evita la sua esperienza pre-morte e previene così il suo deprimente futuro, per poi farsi uccidere dallo Stewie di quel giorno. La storia finisce con il preciso momento in cui Meg decide di diventare transessuale.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nella seconda puntata, nella scena dove Stewie si butta dalla finestra per raggiungere il presunto padre, si può notare la presenza di una controfigura che indossa una cuffia e gli stessi vestiti di Stewie durante il volo.
  • Nella puntata ci sono vari riferimenti alla saga di Arma letale (Chris viene torturato con l'elettroshock da Lois e da Endo), di Indiana Jones (Peter afferma di aver trovato il Santo Graal in una scena analoga a Indiana Jones e l'ultima crociata; Stewie dice di aver interpretato Shorty Round in Indiana Jones e il tempio maledetto) e alla saga di Guerre stellari (due cloni imperiali guardano la rubrica di Peter alla televisione e Stewie incontra degli orchetti simili proprio a quelli di Guerre stellari ).
  • Il personaggio di Walt Disney compare nel futuro, dove viene fatto scongelare dopo essere stato ibernato in passato. Dopo aver chiesto all'uomo che lo scongela "Si sono estinti gli ebrei?" e aver ricevuto risposta negativa, si fa ricongelare.
  • Il film è stato trasmesso in Italia il 31 marzo 2008 su Italia 1 alle ore 22:50.

Errori[modifica | modifica sorgente]

  • Quando Peter e Lois sono nella casa di riposo, si vede Diane Simmons: in un episodio della serie regolare, però, la si vede morire.

Titoli[modifica | modifica sorgente]

  • Tv= La storia segreta di Stewie Griffin
  • Tv (alternativo)= I Griffin presentano: La storia segreta di Stewie Griffin
  • DVD= I Griffin presentano: La storia segreta di Stewie Griffin - Inedita, oltraggiosa, senza censure!

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema