Cloruro rameico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cloruro rameico
Tolbachite-3D-polyhedra.png
struttura 3D
sali di cloruro rameico diidrato
Nome IUPAC
dicloruro di monorame
Nomi alternativi
cloruro di rame (II)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare CuCl2 (anidro)
CuCl2·2H2O (diidrato)
Massa molecolare (u) 134,45 (anidro)
170,48 (diidrato)
Aspetto solido giallo-marrone (anidro)
solido verde-blu (diidrato)
Numero CAS [7447-39-4] (anidro)
[10125-13-0] (diidrato)
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 3,386
Solubilità in acqua 70,6 g/100 mL (273,15 K, 0 °C)
75,7 g/100 mL (298,15 K, 25 °C)
Temperatura di fusione 100 °C (373,15 K), disidratazione del sale diidrato
Temperatura di ebollizione 993 °C (1 266,15 K), decomposizione del sale anidro
Sistema cristallino trigonale distorta
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante pericoloso per l'ambiente

attenzione

Frasi H 302 - 315 - 319 - 410
Consigli P 260 - 273 - 302+352 - 305+351+338 [1]

Il cloruro rameico (o cloruro di rame (II)) è il sale di rame (II) dell'acido cloridrico. A temperatura ambiente si presenta come una polvere verde molto solubile in acqua, ha un aspetto cristallino colore verde-azzurro. Saggiandolo alla fiamma esso la colora di un verde acceso, mentre saggiandolo con il vetrino al cobalto esso crea effetti di colore violetto. Una soluzione acquosa di cloruro rameico può apparire blu-azzurra quando ha bassa concentrazione, verde scuro quando la concentrazione di cloruro rameico è alta. Questo sale viene principalmente ottenuto per sintesi ed è difficile trovarlo in natura. Il cloruro di rame è nocivo e tossico.

Usi ed applicazioni[modifica | modifica sorgente]

Viene utilizzato per la colorazione dei fuochi artificiali sul blu-verde.

Sintesi[modifica | modifica sorgente]

Una piccola quantità di cloruro di rame può essere prodotta in laboratorio facendo reagire dell'ossido rameico (CuO) con dell'acido cloridrico (HCl) secondo la reazione:

CuO + 2HCl → CuCl2 + H2O
Si può ottenere anche facendo reagire rame metallico con acido cloridrico e acqua ossigenata:
Cu + 2HCl + H2O2 → CuCl2 + 2H2O

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda del cloruro di rame(II) su IFA-GESTIS

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]