1,4-diclorobenzene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1,4-diclorobenzene
1,4-dichlorobenzene.svg
Para-dichlorobenzene-3D-balls.png
Nome IUPAC
1,4-diclorobenzene
Nomi alternativi
p-diclorobenzene
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H4Cl2
Massa molecolare (u) 147,00 g/mol
Aspetto solido
Numero CAS [106-46-7]
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione 53 °C (326 K)
Temperatura di ebollizione 174 °C (447 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossico a lungo termine irritante pericoloso per l'ambiente

attenzione

Frasi H 319 - 341 - 410
Consigli P 273 - 281 - 305+351+338 - 501 [1][2]

L'1,4-diclorobenzene (o p-diclorobenzene) è un alogenuro arilico derivato dal benzene.

A temperatura ambiente si presenta come un solido dall'odore caratteristico (fa infatti parte degli idrocarburi aromatici) che sublima lentamente a temperatura ambiente. È un composto nocivo, irritante, cancerogeno, pericoloso per l'ambiente.

Oggi vietato, veniva utilizzato come conservante nelle collezioni di insetti contro l'attacco di parassiti quali psocotteri e antreni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 17.09.2012
  2. ^ Smaltire il presso un impianto di trattamento dei rifiuti autorizzato
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia