Classe Pauk

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Pauk
Progetto 1241.2 Molniya-2
L'esemplare Bodri, in servizio in Bulgaria.
L'esemplare Bodri, in servizio in Bulgaria.
Descrizione generale
Naval Ensign of the Soviet Union.svg Naval Ensign of Russia.svg
Tipo corvetta anti-sommergibile
Numero unità 36
Utilizzatore principale Naval Ensign of the Soviet Union.svg Voenno Morskoj Flot SSSR
Naval Ensign of Russia.svg Voenno Morskoj Flot Rossijskoj Federacii
Altri utilizzatori Naval Ensign of Bulgaria.svg Voennomorski sili na Balgariya
Naval Ensign of Ukraine.svg Viys'kovo-Morsky Syly Ukrayiny
Naval Ensign of India.svg Bhāratīya Nāu Senā
Flag of Cuba.svg Marina de Guerra Revolucionaria
Cantiere Vladivostokskiy Sudostroitel'nyy Zavod (Vladivostok) e Jaroslavl'
Entrata in servizio 1980-1992
Caratteristiche generali
Dislocamento standard: 471 t
a pieno carico: 475 t
Lunghezza 57,53 m
Larghezza 10,1 m
Pescaggio 3,59 m
Propulsione due motori diesel, per una potenza complessiva di 10.000 hp. Tre generatori diesel
Velocità 32,87 nodi
Autonomia 1.600 miglia a 14 nodi
Equipaggio 36
Equipaggiamento
Sensori di bordo radar di navigazione «Pechora»
radar di scoperta MR-220 «Reyd»
sonar MG-345 «Bronza»
Armamento
Artiglieria 1 cannone AK-176 da 76 mm
1 cannone AK-630 da 30 mm
Siluri 4 tubi lanciasiluri da 400 mm
Missili 1 impianto per SA-N-8
Altro 2 RBU-1200 antisommergibile
cariche di profondità
Note
I dati sono riferiti alla versione base

dati tratti da [1]

voci di navi presenti su Wikipedia

Le unità appartenenti alla classe Pauk (Progetto 1241.2 Molniya-2 secondo la designazione russa) costituiscono un numeroso gruppo di corvette antisommergibile. Progettate e costruite in Unione Sovietica tra il 1980 ed il 1992 in oltre 40 esemplari, sono classificate in Russia come MPK ed PSKR (solo gli esemplari della Guardia di Frontiera Federale).

Tecnica e versioni[modifica | modifica sorgente]

Le Pauk sono state progettate per svolgere operazioni di contrasto nei confronti dei sottomarini nemici. Si tratta di imbarcazioni idonee ad operare nelle aree costiere, con limitate capacità nautiche. Lo scafo delle Pauk è costruito in acciaio, mentre le strutture sono in alluminio, che è più leggero.

La classe Pauk è stata costruita in diverse versioni. Le principali sono due.

  • Progetto 1241.2: Pauk I. Si tratta della versione base, successivamente oggetto di esportazioni. Utilizzata anche dal servizio costiero della Guardia di Frontiera Federale (secondo alcune fonti, i Pauk utilizzati in questo ruolo apparterrebbero alla versione Progetto 1242.1P, sostanzialmente identica alla versione base).
  • Progetto 1241PE: Pauk II. Si tratta della versione da esportazione. Alcuni esemplari costruiti per la marina cubana non sono mai stati consegnati e prestano servizio (o hanno prestato servizio) con la VMF russa. Vi sarebbero alcune differenze nelle dotazioni.

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Complessivamente, sono stati costruiti diverse decine di esemplari di questa classe. Gran parte di questi ha prestato servizio con la marina sovietica, ma alcuni sono anche stati esportati.

URSS URSS[modifica | modifica sorgente]

Si tratta del maggior utilizzatore di queste navi, con 45 esemplari entrati in servizio tra il 1980 ed il 1992. Inoltre, le Pauk sono state utilizzate anche dal servizio costiero del KGB.

Russia Russia[modifica | modifica sorgente]

La Russia ha ereditato gran parte del materiale sovietico. In particolare, risultano aver prestato servizio con la marina russa i seguenti esemplari[2]:

  • MPK-11
  • MPK-12
  • MPK-15
  • MPK-17
  • MPK-19
  • MPK-38
  • MPK-50
  • MPK-60
  • MPK-61
  • MPK-62
  • MPK-68
  • MPK-72
  • MPK-88
  • MPK-90
  • MPK-93
  • MPK-95
  • MPK-100
  • MPK-106
  • MPK-116
  • MPK-124
  • MPK-144
  • MPK-146
  • MPK-157
  • MPK-159
  • MPK-222
  • MPK-291
  • MPK-345
Una Pauk fotografata nel 1985.

Si tratta di esemplari appartenenti al tipo Pauk I, con l'eccezione di un Pauk II costruito per la marina cubana e mai consegnato. Nell'ottobre 2001, risultavano ancora in servizio cinque unità (MPK-??? Nikolay Kaplinov, MPK-60, MPK-64, MPK-144 ed MPK-291). Nel dicembre 2008 nessuna di queste imbarcazioni risultava in servizio attivo.

Ulteriori due esemplari Pauk II, sempre destinati alla marina cubana ma mai consegnati, hanno prestato servizio nella VMF russa (anche se secondo alcune fonti il reale utilizzatore sarebbe stata la Guardia di Frontiera Federale). Queste due unità sono[3]:

  • Novorossiysk, entrata in servizio nel 1997 ed operativa con la Flotta del Mar Nero.
  • Kuban', entrata in servizio nel 1998 e che non risulta essere più attiva.

Servizio nella Guardia di Frontiera Federale[modifica | modifica sorgente]

Nel dicembre 2008, il maggior utilizzatore delle classe Pauk risultava essere il servizio costiero della Guardia di Frontiera Federale, con ben 17 esemplari così distribuiti:

  • Flotta del Pacifico
    Una Pauk vista dall'alto.
    • PSKR-800 Berkut
    • PSKR-801 Voron
    • PSKR-803 Kondor
    • PSKR-805
    • PSKR-807 Kobchik
    • PSKR-809 Krechet
    • PSKR-811 Sarych
    • PSKR-812 Sokol
    • PSKR-816 Yastreb
    • PSKR-818

Ucraina Ucraina[modifica | modifica sorgente]

L'Ucraina ha ricevuto cinque esemplari del tipo Pauk I in seguito alla dissoluzione dell'Unione Sovietica, ed alla relativa spartizione della Flotta del Mar Nero. Tre sono utilizzati dalla locale guardia costiera, mentre gli altri due (U207 Uzgorod ed U208 Hmelnieckiy) sono in carico alla marina[4].

Il Reshitelni ormeggiato a Varna.

Bulgaria Bulgaria[modifica | modifica sorgente]

La marina bulgara ha ricevuto due esemplari del tipo Pauk I, tra il 1989 ed il 1990. Questi sono il Reshitelni ed il Bodri[5].

Cuba Cuba[modifica | modifica sorgente]

La marina cubana ha ricevuto un esemplare della classe Pauk nel 1990, che probabilmente faceva parte di un ordine più numeroso (come riportato sopra, la marina russa ha avuto in servizio diverse Pauk originariamente costruite per Cuba). Non sono note le reali condizioni operative dell'imbarcazione[6].

India India[modifica | modifica sorgente]

L'India ha ricevuto ben quattro esemplari di questa classe, tra il 1989 ed il 1991. Sono conosciute anche come classe Abhay.

  • P33 Abhay (1989)
  • P34 Ajay (1989)
  • P35 Aksay (1991)
  • P36 Agray (1991)

Risultano in servizio con la marina militare indiana[7].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Small Anti-Submarine Ships Project 12412 Molniya-2 in russian-ships.info. URL consultato il 17 aprile 2014.
  2. ^ Pauk Class - Project 1241.2
  3. ^ 1242.* Molnia /Pauk class | Russian Military Analysis
  4. ^ La marina militare ucraina
  5. ^ La marina militare bulgara
  6. ^ Le marine militari americane di piccole dimensioni
  7. ^ La marina indiana

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]