Classe Vanya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classe Vanya
Progetto 669
Descrizione generale
Naval Ensign of the Soviet Union.svg Naval Ensign of Russia.svg
Tipo dragamine
Numero unità 75
Utilizzatore principale Naval Ensign of the Soviet Union.svg Voenno Morskoj Flot SSSR
Naval Ensign of Russia.svg Voenno Morskoj Flot Rossijskoj Federacii
Altri utilizzatori Naval Ensign of Bulgaria.svg Voennomorski sili na Balgariya
Flag of Syria.svg Al-Bahriyya al-'Arabiyya al-Sūriyya
Entrata in servizio 1960
Caratteristiche generali
Dislocamento 245 tonnellata
Lunghezza 40 m
Larghezza 7,3 m
Pescaggio 1,8 m
Propulsione 1 motore diesel su un asse; 2.500 shp
Velocità 16 nodi
Equipaggio 36
Equipaggiamento
Sensori di bordo sonar MG69 per ricerca mine
Armamento
Armamento 1 binato da 30 mm
8 mine

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Classe Vanya è la designazione NATO della classe di dragamine litoranee sovietiche Progetto 669. La Vanya è stata la maggiore delle classi di dragamine litoranee sovietiche, realizzata in circa 75 esemplari, 69 dei quali per la marina militare sovietica. Esse avevano scafo in legno e apparecchiature tradizionali, ma anche la capacità di depositare piccoli campi minati. La Vanya II, 3 esemplari, aveva anche la capacità di telecomandare fino a 3 motoscafi Iljuscha, da 28 m e provvisti di vari sistemi di dragaggio, similmente alla classe Lindau tedesca.

In Russia, tutte le unità di questo tipo sono state radiate nel 1997[1].

Operatori[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Le unità costiere russe

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lista di nomi in codice NATO per navi sovietiche